Yakiniku no Tare, salsa per carni alla griglia

0
2795
Tempo di lettura: 2 minuti circa

La Yakiniku no tare, è una salsa gastronomica della cucina giapponese. Come la teriyaki, si tratta di una salsa di soia zuccherata e lasciata addensare, ma il suo sapore è più deciso perché aromatizzata con diversi ingredienti, tra cui una abbondante dose di aglio, e la consistenza poi, è più densa della salsa teriyaki.

Yakiniku no tare

Yakiniku no tare, di cosa si tratta.

Il termine Tare 垂れ nella cucina giapponese è impiegato per indicare genericamente le salse aromatizzate che si utilizzano per la cottura di carni alla griglia. Tale metodo di cottura, di provenienza coreana è detto Yakiniku 焼肉, è prevede una serie di accompagnamenti e condimenti. Con questo sistema si cuociono i famosi spiedini di pollo yakitori, per i quali si impiega la più delicata salsa teriyaki, ma anche altri tipi di carne, come il maiale e il manzo, verdure e persino i frutti di mare.

Yakiniku no tare
Photo by Caroline Attwood on Unsplash

In Giappone non sono pochi i ristoranti specializzati che propongono diversi alimenti grigliati direttamente al tavolo degli avventori. La cottura avviene su piccole griglie posizionate al centro del tavolo. Si tratta di locali molto suggestivi. 

Photo by Svetlana Gumerova on Unsplash

Impieghi della salsa.

 La Yakiniku no tare, nella cucina giapponese, è impiegata, oltre che per glassare le carni grigliate, con sushi, nabemono, e per i ravioli giapponesi detti gyoza.

È una salsa che ben accompagna la carne, in particolare quella rossa, anche cotta in padella, oltre che cucinata sulle braci di un BBQ o sulla piastra elettrica, un classico è l’abbinamento con gli tsukune.

È possibile impiegare questa salsa per dare un tocco orientale anche ad una semplice bistecca ai ferri.

Tsukune di manzo e funghi con Yakiniku no tare
Tsukune di manzo e funghi con Yakiniku no Tare

Note per preparare la Yakiniku no Tare.

In Giappone per la preparazione di questo tipo di salse sono impiegati diversi tipi di ingredienti che spesso variano da cuoco a cuoco. Tra gli ingredienti si possono trovare dal brodo di pollo, al mirin o sake, o entrambi, vegetali e aromi come l’aglio, la cipolla, il pepe, lo zenzero, i porri ecc…

La preparazione è molto semplice non dissimile da quella per preparare in casa la la salsa teriyaki. Nella mia ricetta non ho impiegato il mirin, nonostante questo si trovi reperibile perfino online. L’ho sostituito con del vino bianco secco aumentando la dose di zucchero. Qualora tu lo usassi al posto del vino, riduci a due i cucchiai di zucchero nella ricetta.

Yakiniku no Tare

di Biagio Barraco
5 da 1 voto
Una salsa gastronomica giapponese a molto densa e dal sapore deciso. Perfetta per il BBQ!
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 1 ora
Tempo totale: 1 ora 10 minuti
Difficoltà

€ 5,00


Porzioni: 250 ml
Calorie per porzione 90 kcal

Ingredienti

Per un vasetto di 250 ml

Istruzioni

  • Per preparare la salsa dovrai schiacciare con uno schiaccia-aglio, la radice di zenzero, gli spicchi di aglio e la cipolla.
  • Aggiungi il trito e i succhi ottenuti alla salsa di soia e agli altri ingredienti liquidi.
  • Metti tutto in un pentolino e a fuoco dolce aggiungi lo zucchero. Mescola fino a quando non sisarà completamente disciolto.
  • Lascia cuocere sempre a fuoco dolce fino alla riduzione e all’addensamento della salsa.
  • Lascia raffreddare completamente la salsa e filtrala con un colino fine.
  • Per avere una consistenza molto densa della salsa aggiungi nela salsa ( a freddo) l’amido di mais disciolto in poca acqua fredda. Quindi rimetti sul fuoco e mescola fino ad aver raggiunto la consistenza desiderata.

Note

Una volta preparata la salsa si conserva in frigorifero per diversi giorni chiusa in un barattolo ermetico.

Valori Nutrizionali

Calorie: 90kcal (5%)

Cucina giapponese.

La cucina giapponese non è qualcosa che si mangia, ma qualcosa che si guarda.

Jun’ichirō Tanizaki

Se vuoi organizzare una cena in stile giapponese ricorda che secondo la cultura nipponica il pasto ha un valore importante, che va al di là del semplice bisogno nutritivo. Il cibo deve essere innanzitutto bello a vedersi, anche prima che esso sia cucinato.

La cucina giapponese non è solamente sushi, ha origini antiche nasce sulle tavole dell’Imperatore per finire nelle case più povere. La cucina giapponese si basa su ingredienti freschi e di stagione, è una cucina tradizionale, ma anche capace di raccogliere le migliori idee da altri paesi facendole proprie integrandole in una dieta che insieme a quella mediterranea è considerata una delle più salutari al mondo.

Se come me ti appassiona la cucina giapponese, ti consiglio il libro Cucina giapponese di casa di Harumi Kurihara, uno dei migliori libri di cucina orientale.

Alcune ricette della cucina giapponese che puoi trovare in questo blog

Sul barbecue.

Il nome Barbecue deriva dal termine in lingua arawak delle Antille barbicú. Questo si riferiva ad una griglia di legna verde posta sopra braci ardenti collocate in una fossa. Gli Spagnoli con la conquista delle Antille trasformarono il termine in barbacoa e lo utilizzarono per descrivere il sistema di cottura dei cibi all’interno di una fossa scavata nel terreno.

Oggi il BBQ è uno strumento di cottura estremamente versatile che regala molte soddisfazioni ai suoi utilizzatori.

Ricette per il Grill e il BBQ

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.