Tempo di lettura: circa 2 min.


I vermicelli di soia con pollo e verdure sono un’altro primo piatto dal gusto esotico, che ormai da tempo fanno parte del mio repertorio culinario. La ricetta è molto semplice, si esegue nel wok ed è adattabile anche per cuocere gli spaghetti di riso.

vermicelli di soia con pollo e verdure

I vermicelli di soia, o spaghetti di soia come più spesso vengono chiamati, una volta cotti acquisiscono una consistenza gelatinosa che si presta per preparazioni umide o brodose. Non a tutti possono piacere, ma chi li apprezza al primo assaggio li amerà per sempre. Certo, per la loro consistenza mangiarli con i bastoncini non è facilissimo, ma vale la pena provare e togliersi questo sfizio 🙂 .

Vermicelli di soia, cosa sono.

I vermicelli che adopero in tutte le mie preparazioni che lo richiedono sono dei vermicelli di soia verde prodotti in Cina da una nota azienda.

La soia verde, conosciuta come fagioli Mung, è una varietà pregiata di soia. Da questa comunemente si ottengono, tra i tanti prodotti derivati dalla sua lavorazione, i germogli di soia.

I fagioli Mung sono gialli all’interno, come la soia comune, ma ricoperti da una cuticola verde da cui deriva il nome di “soia verde”.

I vermicelli si ottengono dall’amido estratto da piccoli fagioli Mung e hanno l’aspetto di sottili fili semi-trasparenti che comunemente vengono chiamati anche “spaghetti di soia”.

Come gli spaghetti di riso, i vermicelli di soia, sono adatti ad essere saltati nel wok dopo essere stati cotti in acqua o brodo. Possono essere usati per preparare deliziosi primi o piatti unici, oppure come contorno di secondi anche non espressamente della cucina orientale. Possono essere utilizzati anche per arricchire insalate e sono ingrediente immancabile nel ripieno dei famosi involtini primavera, o dei ravioli cinesi.

Gỏi cuốn – Foto di Yuchinkay from Flickr

I vermicelli di soia li trovi anche all’interno dei “gỏi cuốn”, conosciuti in occidente come involtini estivi. Questi sono dei particolari e scenografici involtini di riso, tipici della cucina vietnamita.

Come si cucinano.

La cottura dei vermicelli di soia prevede un ammollo in acqua bollente per un minuto circa, cioè fin quando non si ammorbidiscono. In base alla temperatura dell’acqua l’ammollo può durare anche 3 – 5 minuti.

Una volta reidratati i vermicelli possono essere saltati nel wok con i condimenti prescelti.

Naturalmente si possono unire i vermicelli, già reidratati, nel brodo di una classica noodle soup.

Consigli per una preparazione perfetta.

Premesso che il segreto vero per cucinare un piatto di vermicelli di soia con pollo e verdure è l’amore e la passione che ci metti, alcuni passaggi, benché allunghino un po’ i tempi, sono necessari per ottenere un piatto davvero perfetto:

  1. marinare prima la carne di pollo nella salsa di soia e le spezie;
  2. mettere più verdure che puoi;
  3. reidratare i capellini in un brodo fatto con gli scarti delle verdure e del pollo.

Per quanto riguarda il resto delle operazioni segui la mia ricetta ed avrai una pietanza magnifica!

Vermicelli di soia con pollo e verdure

Un primo piatto dal gusto esotico molto semplice da preparare nel wok. Adattabile anche per cuocere gli spaghetti di riso.
5 da 4 voti
Commenta e vota questa ricetta
di Biagio Barraco
Cucina: Cinese
Portata: Piatto unico
Difficoltà: facile
Costo: € 7,00
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 1 ora
Tempo totale: 1 ora 30 minuti

Ingredienti

Porzioni: 4 persone
calorie per porzione: 197kcal

Istruzioni
 

  • Lava e monda tutte le verdure, quindi tagliale una alla volta. Taglia il cavolo a strisce sottili, il sedano a fette oblunghe (cioè con tagli diagonali con angolazione molto inclinata). Riduci la carota e la zucchina a listarelle. In ultimo taglia a piccoli anelli il cipollotto. Metti tutte le verdure in un recipiente coprilo con una pellicola e tienile in frigo fino al momento di utilizzarle.
  • In una pentola, sufficientemente capiente per i vermicelli di soia, prepara il brodo con gli scarti delle verdure (anche lo zenzero) e mezza cipolla rimasta. Non mettere sale e lascia cuocere a fuoco basso per 45 minuti dal bollore.
  • Intanto che il brodo cuoce, prepara la carne di pollo. Se impieghi la coscia di pollo dovrai disossarla e quindi lavarla accuratamente, poi asciugarla con un canovaccio.
    Aggiungi ossa e scarti del pollo nel brodo che cuoce e taglia la carne a pezzetti più o meno della stessa dimensione. Mettili in una ciotola insieme ad 1 cucchiaio di salsa di soia, il vino, la radice di zenzero spezzettata, metà della cipolla tagliata a fette sottili, e metà del mix delle cinque spezie.
    Copri con una pellicola la ciotola e metti in frigo fino a quando non dovrai utilizzare questo ingrediente.
  • Filtra il brodo e continua a farlo sobbollire a fiamma minima, intanto scalda il wok per bene. Se utilizzi uno di quelli rivestiti con materiale antiaderente metti dentro dell'acqua.
  • Quando il wok sarà ben caldo asciugalo per bene dall'acqua, versa dentro l'olio e portalo a 170°C, quindi prendi il pollo ben scolato dalla marinata e passalo rapidamente nell'olio caldo. Metti la marinata da parte e, una volta completata la cottura, togli il pollo dal wok, scolalo bene dall'olio e mettilo da parte.
  • Metti nel wok, ad eccezione della zucchina, tutte le verdure ben miscelate tra loro. Rosolale a fiamma vivace nel wok agitandole rapidamente.
  • Non appena le verdure si saranno un po' appassite aggiungi al wok le zucchine. Continua a rosolare con movimenti rapidi.
  • Lascia cuocere ancora per qualche minuto e se è necessario aggiungi un cucchiaio di brodo.
  • Non appena le verdure saranno cotte, ma comunque fragranti, aggiungi il pollo cotto in precedenza e la marinata messa da parte.
  • Aggiungi il resto delle spezie, mescola e lascia amalgamare i sapori fin quando parte dei liquidi non sarà evaporata. Quindi sciogli l'amido in ½ bicchiere d'acqua e aggiungilo al wok mescola e aggiungi anche 1 cucchiaio di salsa di soia.
  • Attendi un istante fino a quando il fondo non restringe, assaggia e aggiusta di sale se occorre, quindi preleva dal wok ⅓ del contenuto e trasferiscilo in un piatto di servizio grande e riscaldato.
  • Abbassa la fiamma al wok e reidrata i vermicelli di soia nel brodo ben caldo fino a quando non diventano morbidi e trasparenti ( col brodo ben bollente basterà un minuto circa).
  • Trasferisci i vermicelli nel wok, alza la fiamma e maneggiali pochi secondi col condimento rimasto dentro.
  • Versa i vermicelli ancora fumanti sopra il condimento messo da parte e porta immediatamente in tavola con della salsa di soia da servire a parte.
Keywords : pollo e verdure | Vermicelli di soia

A proposito di pollo.

Pollo, dal latino pullus cioè animale giovane, è il nome generico usato invariabilmente sia per il gallo che per la gallina della specie Gallus gallus, un uccello domestico allevato per la sua carne e per le sue uova.

Caratteristiche.

La carne di pollo, come tutte le carni bianche, è caratterizzata da un elevato contenuto proteico, un basso contenuto di grassi e da un contenuto equilibrato di acidi grassi saturi e insaturi. La carne di pollo è molto digeribile ed è adatta a chi vuole mantenersi in forma.

I grassi si trovano soprattutto nella pelle e nel sottocutaneo, per cui volendo, è facile eliminarli. Un etto di pollo è pari a 110 Kcal senza pelle e a 171 con la pelle.

Allevamento

I polli sono allevati in batteria e a terra. Nel primo caso l'animale è posto in gabbie piccole dove ha poca possibilità di movimento; nel secondo caso l'animale vive in recinti spaziosi dove ha facoltà di muoversi liberamente. I polli da allevamento intensivo vengono macellati dai 30 ai 60 giorni di età. A seconda dell'età e del peso il pollo viene definito:

  • pollastro, quando il suo peso non supera i 600 g e la sua età è di 3-4 mesi;
  • pollo di grano, quando il suo peso non supera 1 kg e la sua età non supera l'anno;
  • pollo o pollastra, quando il peso arriva a 1,5 Kg circa;
  • galletto, il maschio giovane di circa 6 mesi;
  • gallo ruspante, il maschio di 10 mesi al massimo;
  • cappone, il maschio castrato all'età di circa due mesi che arriva fino a circa 2,5 Kg.

La conservazione del pollo va fatta in frigorifero, facendo attenzione a non porla vicino a del cibo già cotto. Se vuoi congelare la carne di pollo, puoi farlo anche per alcuni mesi, mettendola in un sacchetto apposito e scrivendo sopra un'etichetta la data di refrigerazione.

Altre ricette con il pollo.


Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

3 Commenti

  1. Finalmente una buona ricetta coi vermicelli di soia.
    Ho rivissuto gli odori e i sapori del mio viaggio in Vietnam di due anni fa!
    👏👏👏👏👏👏5 stars

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.