Torta al tiramisù

Una torta ispirata all’apprezzatissimo dolce della pasticceria italiana.

La nostra torta al tiramisù non è una versione più scenografica del noto dolce al cucchiaio, ma una sorta di cheesecake ispirata al goloso dessert che tutti conosciamo.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!
Torta al tiramisù

Torta al tiramisù, come si prepara.

Con la sua morbida crema al mascarpone e l’intenso aroma di caffè, il tiramisù è senza dubbio il dolce al cucchiaio più amato in assoluto. È a questo celebre dessert che ci siamo ispirati per realizzare questo dolce, ideale anche per le occasioni speciali.

La torta al tiramisù è un dolce fresco e squisito che si prepara direttamente nello stampo per torte con un primo strato solido e compatto di biscotti, amaretti e burro, proprio come una vera e propria cheesecake.

Il procedimento è più lungo di quello delle tradizionali torte tiramisù. Le creme per gli strati sono di tre tipi a base è una buona crema pasticciera.

Torta al tiramisù

Alle creme si alterna uno strato di savoiardi inzuppati nel caffè.

Dopo la decorazione finale e il raffreddamento in frigo, si sfila dallo stampo e la torta al tiramisù è pronta.

Se hai tempo a sufficienza ti consiglio di provare questa ricetta, non te ne pentirai.

Consigli sull'impiego della gelatina in fogli.

La gelatina in fogli viene utilizzata in cucina come addensante o per regalare un effetto lucido ai dessert. Ecco qui i consigli per usarla al meglio.

  • I fogli prima di essere utilizzati devono essere reidratati in acqua fredda, quindi prima d'impiegarli bisogna immergere i fogli necessari in una ciotola d’acqua per 10 minuti circa. Quando i fogli di gelatina si sono ammorbiditi, scolali in un colino a maglie strette e strizzali delicatamente con le mani.
  • A questo punto la gelatina deve essere sciolta in qualche cucchiaio di liquido caldo. Per questo scopo si può utilizzare del latte, o della panna, una salsa alla frutta o anche semplicemente dell’acqua.
  • La gelatina sciolta nel liquido va lasciata intiepidire e incorporata gradualmente con qualche cucchiaio del composto da gelificare. Infine si deve unire la miscela ottenuta con l'intero composto mescolando per bene. Solo in questo modo la gelificazione risulterà omogenea perché la gelatina è ben incorporata al composto.

Le creme preparate con la gelatina in fogli inizialmente sono piuttosto fluide, queste prendono consistenza raffreddandosi in frigorifero. Quando farcisci una torta con questo tipo di creme, assemblala all’interno di uno stampo apribile foderato con un nastro di acetato. Questo impedisce alla crema di colare e di ossidarsi a contatto con il metallo dello stampo.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link noi riceviamo delle commissioni che ci permettono di mantenere questo blog, ma a te non costa nulla in più. Grazie in anticipo!

Preparazione 40 minuti
Riposo in Frigorifero 3 ore
Tempo totale 3 ore 40 minuti

Torta al tiramisù

di Biagio Barraco
Una torta ispirata all’apprezzatissimo dolce della pasticceria italiana.
5 da 2 voti

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataPasticceria e Dessert
DifficoltàMedia
Porzioni 8 persone
Calorie a porzione 610 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Ingredienti per la base
Ingredienti per le creme
Ingredienti per il ripieno di biscotti
Ingredienti per il top e la guarnizione

Istruzioni

Base biscotto

  • Trita nel mixer i biscotti digestive e gli amaretti. Mettili in una ciotola capiente e aggiungi il cioccolato anch'esso tritato nel mixer. Infine aggiungi il caffè liofilizzato.
    Mescola gli ingredienti, sciogli il burro al microonde e aggiungilo alla miscela di biscotti e cioccolato tritati.
    Mescola fino a quando il burro non si è incorporato agli ingredienti secchi.
  • Fodera lo stampo con il nastro di acetato e la carta forno, quindi versa il composto dentro e compattalo con un batticarne in modo da ottenere uno spessore uniforme. Quindi metti lo stampo in frigo affinché il fondo non si indurisca.

Crema al mascarpone

  • Mescola 400 grammi di crema pasticciera con tutto il mascarpone e lo zucchero semolato. Amalgama bene il composto e mettine da parte 300 g.
    Impiega la rimanente crema pasticciera per realizzare la crema al mascarpone aggiungendovi 2 fogli di gelatina disciolti in 30 ml di latte caldo (leggi la nota nel post su come utilizzare la gelatina in fogli).
    Versa la crema nello stampo, quindi riponilo in frigorifero per almeno un'ora.

Strato di savoiardi

  • Tira fuori lo stampo dal frigorifero e disponi sopra lo strato di crema al mascarpone uno strato di biscotti savoiardi.
    Bagnali con un pennello con il caffè. Riponi lo stampo in frigorifero fino al passaggio successivo.

Crema al caffè

  • Unire alla crema al mascarpone, tenuta da parte, il caffè solubile e mescolare energicamente per incorporarlo.
    Aggiungere 1 foglio di gelatina disciolto in 15 ml di latte caldo (leggi la nota nel post su come utilizzare la gelatina in fogli). Esci lo stampo dal frigo e versaci dentro la crema di caffè, quindi rimetti in frigo e lascia riposare ancora un'ora.

Top di crema gialla

  • Per il top finale dovrai impiegare la crema pasticciera così com’è, ma prima di utilizzarla devi mescolarla energicamente per renderla più fluida.
    Spalma uno strato di crema e distribuiscilo con una spatola dentata, quindi decora a piacere con amaretti e chicchi di caffè.
    Lascia riposare la torta in frigo almeno 4 ore prima di sformarla e servirla.

Note

Per un risultato veramente spettacolare è importante attendere una notte intera per il raffreddamento in frigo della torta, affinché si consolidi per bene e si amalgamino i sapori.
 
 

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto