Street food: alla scoperta del cibo di strada.

Post simili a questo

Mambo Cecotec, un robot da cucina per tutti

Il Mambo Cecotec è un robot multifunzione che permette di automatizzare molte delle operazioni che in cucina richiedono la presenza costante del cuoco. Preparare un risotto, una crema, o un sugo diventa semplicissimo con questi apparecchi, ma il loro impiego corretto necessita l’apprendimento di un modo diverso di cucinare.

Pesci alternativi al tonno rosso del Mediterraneo

Pur essendo il tonno rosso, sotto il profilo gastronomico e nutrizionale, un alimento d’eccezione, a causa della sua pesca eccessiva andrebbe consumato con moderazione, magari puntando anche su alcune valide alternative che purtroppo si tende a trascurare.

Consigli per una cucina senza glutine

Sono sempre più numerose le persone che soffrono di celiachia. Anche se in famiglia non ci sono problemi d'intolleranza al glutine, ti può capitare di avere a qualche ospite celiaco alla tua tavola. In questi casi conoscere come preparare dei piatti che non contengano glutine è fondamentale.

Consigli per un antipasto di successo

Nel menu francese l'antipasto corrisponde all’hors d’œuvre e allo starter di quello inglese. È una portata importante in quanto costituisce il biglietto da visita di un pranzo, o di una cena. L'antipasto fa la differenza fra un mediocre banchetto e una magnifica festa.

Ultimi articoli

Condividi

In base alla definizione della FAO con cibo di strada, in inglese street food, si intendono gli alimenti e le bevande pronti per il consumo, preparati e/o venduti per strada da commercianti ambulanti su banchetti provvisori, furgoni (food truck) o carretti.

Le origini del cibo di strada.

Il fenomeno dello street food nasce e diventa di moda negli Stati Uniti solo di recente, ma mangiare cibo per strada per i popoli del Mediterraneo non è cosa nuova. Già più di 3000 anni fa gli ambulanti ateniesi preparavano pesce fritto e minestre di fave o di ceci da vendere ai passanti.

L’abitudine di mangiare passeggiando si diffuse in poco tempo in altri paesi, dall’Egitto all’antica Roma. Il nostro paese, territorio della Magna Grecia prima e dominio di Roma poi, accolse questo stile alimentare molto tempo prima che gli americani si interessassero allo street food.

Anche in tutto il Medio Oriente, in Cina e un po’ in tutto il mondo mangiare per strada era ed è un’abitudine molto diffusa.


Fai attenzione al junk food!

cibo di strada

Lo street food non deve assolutamente essere confuso con il “cibo spazzatura” (junk food), caratterizzato da un bassissimo valore nutrizionale e ricco di grassi e zuccheri, causa di obesità, diabete e malattie cardiovascolari.

Hamburger, hot dog, patate fritte, bibite zuccherate e dolciumi vari fanno parte della cultura prettamente americana dello street food. Questi per la bassa qualità degli ingredienti con cui sono prodotti, nulla hanno a che vedere con il cibo di strada nostrano che punta tutto sulla qualità e sulla tipicità del cibo.

Lo street food italiano.

Alcune particolari specialità culinarie regionali sono una parte fondamentale dello street food italiano.

Da Nord a Sud della penisola il cibo di strada è costituito da piatti tradizionali divenuti stuzzicanti porzioni gourmet offerti ad un prezzo contenuto, da consumare in maniera informale, senza fronzoli. Queste sono le chiavi del successo del cibo di strada nostrano.

In Italia lo street food è divenuto veicolo per la rivalorizzazione e il recupero di cibi finiti nel dimenticatoio. Lo street food è anche un modo semplice per conoscere un territorio e i suoi prodotti tipici, non è un caso che associazioni come Slow Food, Lonely Planet e Gambero Rosso lo sostengano.

cibo di strada

Mozzarella in carrozza

La mozzarella in carrozza è un piatto semplice e gustoso della cucina tradizionale campana, anche se diffuso in altre regioni d’Italia dove si prepara...

Friggitorie a Palermo e lo street food

A Palermo si frigge e anche seriamente. Negozietti, bancarelle nei mercati e ambulanti che girano per la città con una moto ape attrezzata per...

Tsukune di manzo con funghi

Mattonella palermitana

I migliori cibi di strada italiani.

I gofri in Piemonte li trovi nei bar e nei baracchini ambulanti. Si tratta di una cialda croccante che ricorda i Waffles tradizionalmente farcita con prosciutto e formaggio. Visto il loro sapore neutro esistono anche in versione dolce conditi con miele, sciroppo d’acero, marmellata o cioccolata spalmabile.

La costa Adriatica è invece famosa per i suoi chioschi di piadina romagnola, una sfoglia sottile di forma circolare composta da farina e acqua e farcita a piacere.

Originari della provincia di Ascoli Piceno, le olive all’ascolana sono diffuse in tutto il territorio marchigiano e apprezzate in tutta la penisola italiana come sfizioso antipasto. Si tratta di olive denocciolate, farcite con carne di manzo macinata e infine fritte in olio bollente.

In Abruzzo, terra fortemente legata alla pastorizia, vanno per la maggiore gli arrosticini, degli spiedini composti da piccoli quadratini di carne di agnello castrato, pecora o montone, cotti alla brace.

A Firenze ad attirare l’attenzione è il panino con il lampredotto, un piatto povero rivalutato, costituito da un panino tipo rosetta farcito con l’abomaso di bovino bollito e condito con olio ed erbe aromatiche.

Roma e i suoi dintorni sono famosi per il caratteristico panino con la porchetta venduto nei furgoncini in strada.

Napoli non è solo la patria della pizza (fritta e non), il più conosciuto degli street food italiani, ma di un’infinità di sfiziosità che vanno a comporre il cosiddetto cuoppo di fritture: panzerotti, mozzarella in carrozza, frittatine di pasta e frittura di pesce. I fritti vanno forte anche in Puglia dove ai panzerotti, piccoli calzoni fritti a forma di mezzaluna variamente farciti, si affiancano tanti altri cibi da passeggio tra cui la più recente invenzione delle bombette, degli involtini di carne di maiale e caciocavallo.

cibo di strada

Per concludere questa carrellata di sfiziosità italiane, parliamo della città dove ogni anno in dicembre, prima di Natale si celebra lo Street Food Fest, cioè Palermo.

Non c’è altra città in Italia dove il cibo di strada sia religione come a Palermo. È qui che si trovano i cibi di strada più antichi d’Italia, tra questi: il Pani ca’ Meusa (panino condito con milza e polmone di manzo) e l’arancina. Oltre questi due veri must dello street food Italiano non posso non citare le panelle e lo sfincione.

Lo street food nel mondo.

Di seguito alcuni cibi di strada internazionali più conosciuti: burrito, crepes, falafel, guacamole, kebab, baozi, taboulè.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti