Stinco al Marsala nella slow cooker

Una cottura prolungata è il segreto per preparare con successo tagli di carne particolarmente tenaci e ricchi di tessuto connettivo.

Post simili a questo

Spaghetti di riso con verdure

Molto apprezzati nelle tavole occidentali gli spaghetti di riso con vegetali sono il piatto principe della cucina asiatica, in particolare di quella cinese.

Vermicelli con lonza di maiale funghi e spinaci.

Come molte delle ricette orientali i vermicelli con lonza...

Pizza napoletana in casa come in pizzeria

Chi non conosce la pizza napoletana, il piatto tipico...

Marmellata di limoni di Sicilia

La marmellata di limoni per il sapore acre del...

Ultimi articoli

Condividi

Quella dello stinco al Marsala è una preparazione per la quale occorre essere pazienti e non avere fretta. I tempi lunghi della marinatura e della cottura nella slow cooker, ti ripagheranno con un eccellente risultato.

Lo stinco è completato da una deliziosa salsa al Marsala che lo avvolge con una vellutata deliziosa, non resta che aggiungere un contorno di patate e hai un secondo piatto davvero strepitoso.

Come preparare lo stinco al Marsala nella slow cooker.

Non pensare però che si tratti di un piatto dalla difficile preparazione, tranne la preparazione iniziale e la rifinitura della salsa, dovrai solamente attendere che la cottura nella slow cooker si completi senza che tu debba sorvegliare quel che accade in pentola.

Sostanzialmente la ricetta si suddivide in quattro fasi ben distinte fra loro che si compiono con tempi diversi, più o meno lunghi.

  1. La prima fase riguarda la marinatura, questa va condotta tenendo la carne, aromatizzata con spezie ed erbe, in frigorifero per almeno otto ore.
  2. La seconda fase consiste nella rosolatura in padella degli stinchi. Questa è utile per sigillarie la carne e conferirgli una doratura in superficie.
  3. La terza fase è quella della cottura vera e propria. Nella slow cooker occorrono sette ore in modalità rapida.
  4. Ultima fase riguarda la preparazione della salsa che renderà il piatto ancora più appetitoso.

Sai cosa è una Slow cooker?

Quando conviene utilizzarla, cosa puoi cucinare, quali sono i suoi principali vantaggi e perché dovresti averne una a casa? Leggi della mia esperienza con questo strumento di cottura e dei consigli su quale è meglio acquistare.


Stinco al Marsala nella slow cooker

5 from 3 votes
Recipe by Biagio Barraco Course: Secondi piattiCuisine: Cucina ItalianaDifficulty: Facile
Porzioni

4

persone
Preparazione

15

minutes
Cooking time

7

hours 

35

minutes
Calories

951

kcal
Marinata

8

hours 
Total time

15

hours 

50

minutes

Una cottura prolungata è il segreto per preparare con successo tagli di carne particolarmente tenaci e ricchi di tessuto connettivo.

Cook Mode

Tieni sempre acceso lo schermo del tuo dispositivo mentre cucini

Ingredienti

  • 2 2 stinchi di maiale

  • 2 2 gambi di sedano

  • 1 1 cipolla

  • 1 1 carota

  • 2 cucchiai 2 olio extra vergine di oliva

  • 80 ml 80 vino Marsala secco

  • Per la marinata
  • 1 cucchiaino 1 Pepe nero

  • 1 cucchiaino 1 semi di coriandolo

  • 1 cucchiaio 1 miscela di erbe essiccate (salvia, rosmarino, menta, maggiorana)

  • 2 cucchiaini 2 aglio disidratato

  • 2 cucchiaini 2 cipolla disidratata

  • 3 cucchiaini 3 sale grosso

  • 120 ml 120 vino rosso secco

  • 1 1 gambo di sedano

  • 1 1 carota

Utensili necessari

Preparazione

  • Marinatura
  • Macina finemente erbe e spezie, uniscile al sale quindi cospargi i due stinchi uniformemente.
    Monda e taglia grossolanamente carota e sedano e metti le verdure in un contenitore capiente insieme al vino. Trasferisci i due stinchi aromatizzati e bagnali con il liquido della marinata.
    Chiudi il tutto con una pellicola alimentare e trasferisci in frigorifero per un riposo di almeno otto ore.
  • Rosolatura
  • Prima della cottura nella slow cooker gli stinchi vanno rosolati in padella con le verdure che avrai cura d preparare per tempo pulendole e tagliandole in pezzi non troppo piccoli.
    Metti in padella l’olio e rosola a fiamma vivace i due stinchi scolati dalla marinata. Quando questi saranno ben dorati da tutte le parti aggiungi le verdure, abbassa la fiamma e lasciale appassire a fuoco medio.
    Quando si saranno intenerite aggiungi il liquido della marinata e lascia evaporare la parte alcolica.
  • Cottura nella slow cooker
  • Trasferisci il fondo con le verdure nella slow cooking per creare un letto su cui adagiare i due stinchi.
    Imposta la modalità di cottura rapida e cuoci per sette ore gli stinchi.
  • Preparazione della salsa
  • Una volta cotti, metti da parte gli stinchi e preleva il fondo di cottura per trasferirlo in un piccolo tegame. Aggiungi al fondo il Marsala e lascia cuocere a fuoco basso per quindici minuti.
    Passa il tutto con un frullatore a immersione e la tua salsa sarà pronta per guarnire gli stinchi.

Hai provato questa ricetta?

Tagga @qdratatouille su Instagram e usa l’hashtag #qdratatouille

Ti piace questa ricetta?

Segui il nostro Pinterest @qdratatouille

Unisciti al nostro gruppo Facebook!

Follow us on Facebook

Altra ricetta che ti consiglio, per cuocere lo stinco di maiale nella slow cooker, è quella dello stinco di maiale al Chianti.

Stinco di Maiale.

Stinco è situato tra la spalla e lo zoccolo, è una parte saporitissima del suino caratterizzata da lunghi tempi di cottura.

Lo stinco di maiale è perfetto per essere cucinato al forno, magari insieme a delle patate come accompagnamento. I tempi di preparazione sono molto lunghi per via della marinatura, che va lasciata riposare almeno dodici ore in frigo.

Grazie per aver visitato questo blog, che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

Le ricette più commentate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti