Spaghetti rusticani, pomodoro secco e pistacchi

3
374

Tempo di lettura: circa 1 min.


La ricetta degli spaghetti rusticani con pomodoro secco e pistacchi, deve il suo nome all’Opera di Pietro Mascagni “Cavalleria Rusticana”. Gli ingredienti di questa ricetta sono semplici e frugali, sono quelli provenienti dalla tradizione popolare e contadina dell’entroterra siculo. Il loro accostamento, forse non del tutto inedito, da un risultato certamente particolare per una ricetta facilissima da eseguire: tieni conto che l’unica cosa che dovrai cucinare sono gli spaghetti!

pomodoro secco e pistacchi

Mi venne in mente la preparazione di un pesto per condire la pasta con alcuni particolarissimi ingredienti della terra di Sicilia, dopo aver ascoltato l’aria “O Lola c’hai di latti la cammisa” tratta dall’Opera “Cavalleria Rusticana” di Mascagni, aria conosciuta anche come “La Siciliana” in una bellissima versione per chitarra classica eseguita ed arrangiata dal Maestro Giuseppe Torrisi di cui allego il video in questo post.

Della novella omonima di Verga, da cui è tratto il libretto dell’opera, il piatto porta i colori e contrasti dell’isola. Pomodoro secco e pistacchi costituiscono un condimento dai sapori impetuosi e allo stesso tempo gentili.

[youtube_advanced url=”https://www.youtube.com/watch?v=BzlnZoXxeE8″ controls=”alt” rel=”no” modestbranding=”yes” theme=”light” https=”yes”]

Le olive nere, companatico essenziale dei carrettieri insieme al formaggio di pecora, sono “personaggi minori”. I veri protagonisti del piatto sono il pomodoro maturato e seccato al sole di Sicilia ed i pistacchi di Bronte dalla straordinaria fragrante dolcezza.

Un mix passionale e struggente tenuto insieme da spaghetti integrali dal forte sapore di grani antichi siciliani ( Russello, Margherito, e Timilia).

La salsa per condire la pasta è un pesto degli ingredienti citati prima a cui ho aggiunto qualche foglia di salvia e un po’ di olio extravergine d’oliva, naturalmente è siciliano anche quello 🙂 . Un ottimo primo piatto vegano!

Spaghetti rusticani

di Biagio Barraco
4.67 da 6 voti
Un mix passionale e struggente tenuto insieme da spaghetti integrali dal forte sapore di grani antichi siciliani
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 8 minuti
Tempo per il bagno dei pomodori: 15 minuti
Tempo totale: 33 minuti

€ 6,00
Primo piatto
facile

Utensili suggeriti


Porzioni: 4 persone

Ingredienti

Istruzioni

  • Prima di tutto metti in ammollo i pomodori secchi in acqua tiepida e lasciali ammorbidire per almeno 15 minuti. Intanto affetta a rondelle alcune olive per la guarnizione. Trascorso il tempo dell'ammollo, risciacqua i pomodori in abbondante acqua fresca corrente (questo serve per eliminare eccessi di sale).
  • Metti a bollire l'acqua per la pasta, quindi taglia filetti un paio di pomodori per la guarnizione e mettili da parte insieme ad alcuni pistacchi che serviranno per lo stesso scopo. Quindi riunisci gli altri ingredienti, eccetto il sale, nel mixer e passali fino ad ottenere un composto granuloso e omogeneo. A questo punto puoi buttare giù la pasta, ti consiglio di salare pochissimo l'acqua, soprattutto se il pesto ha un sapore marcatamente salato.
  • Scola la pasta al dentissimo e maneggiala in pentola con il condimento e un po' di acqua di cottura.
  • Appena gli spaghetti saranno ben mantecati servili nei piatti individuali guarniti con gli ingredienti del pesto tenuti da parte interi.
Calorie: 400kcal
Spaghetti
Italiana
Ti piace questa ricetta? Provala e condividi il risultatoMenziona @qdratatouille o tagga #quellidellaratatouille!

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.