Spaghetti alla eoliana

Un primo piatto ricco di profumi, sapori e colori tipicamente estivi e mediterranei.

0
131
Tempo di lettura: 2 minuti circa

Gli spaghetti alla eoliana costituiscono un primo piatto ricco di profumi, sapori e colori tipicamente estivi e mediterranei, dove i capperi dell’isola di Salina donano un sapore unico.

Si tratta di un piatto tipico della cucina dell’arcipelago del Mediterraneo, in Sicilia di fronte alla città di Milazzo. Ti basta varcare lo stretto e prendere uno dei tanti traghetti a disposizione per giungere in una delle sette belle isole siciliane.

Ma torniamo alla pasta alla eoliana o almeno alla mia versione di spaghetti alla eoliana, visto che con questo nome si trovano diversi primi piatti con una grande variabilità degli ingredienti a seconda delle ricette. Le proposte sono le più disparate, chi mette acciughe, chi olive, oppure origano, chi pomodoro secco o fresco, o entrambi … e così via. Senza contare che ognuna delle sette isole vanta una propria “ricetta originale” che si perdono in mille varianti: con pesce spada, con tonno, in bianco ecc..Tutte queste però hanno in comune un ingrediente irrinunciabile e che si trova sempre nelle diverse specialità delle isole dell’arcipelago: i capperi. Quelli dell’isola di Salina, i più rinomati per gusto e aroma!

La mia versione di spaghetti alla eoliana.

La mia ricetta prende spunto dalla cucina casalinga dell’isola di Salina che ho provato e mai dimenticato. Ricordo ancora i saporitissimi capperi e il tonno sott’olio fatto in casa con il pescato di eccellenza che le isole offrono.

Il formato perfetto per accogliere questo condimento ispirato al tipico sugo di tonno e capperi dell’isola, sono naturalmente gli spaghetti. Io ho utilizzato un particolare formato trafilato al bronzo in una godibile sezione quadrata.

Spaghetti alla eoliana

L’occasione per preparare gli spaghetti alla eoliana, piatto che preparo più volte durante l’estate, mi è capitata quando ho trovato disponibili i piccolissimi e gustosissimi capperi di Salina. Se non li hai mai provati ti consiglio di farlo appena ti è possibile perché si tratta di un prodotto siciliano di prim’ordine.

L’abbinamento dei capperi con il mix di pomodorini ciliegini gialli e rossi, sapidi e dolcissimi grazie al sole e alla brezza marina siciliani, il gustosissimo tonno rosso del mediterraneo sott’olio e i freschi profumi di menta e basilico che completano il piatto, rappresenta il classico esempio di come le ricette semplici, fatte con ingredienti di grande qualità, riescono a dare esperienze gustative uniche.

Spaghetti alla eoliana

di Biagio Barraco
5 da 1 voto
Un primo piatto ricco di profumi, sapori e colori tipicamente estivi e mediterranei.
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 20 minuti
Tempo totale: 35 minuti
Stagione
Difficoltà

€ 15,00


Porzioni: 4 persone
Calorie per porzione 402 kcal

Ingredienti

Istruzioni

  • In una larga padella metti a rosolare in poco olio il peperoncino sminuzzato e i spicchi d'aglio mondati e tagliati a piccoli pezzi, ma non tritati. Senza farlo colorire aggiungi subito i pomodori tagliati a pezzi grossolani.
    Lascia cuocere pochi minuti e intanto sgocciola per bene il tonno sott'olio, quindi aggiungilo al condimento.
    1 cucchiaio olio extravergine d'oliva, 1 peperoncino essiccato, 2 spicchi aglio rosso di Nubia, 250 grammi pomodorini maturi, 240 grammi tonno sott’olio
  • Dopo qualche minuto aggiungi i capperi opportunamente dissalati in precedenza in abbondante acqua fresca.
    Abbassa la fiamma al minimo e lascia insaporire mentre l'acqua della pasta raggiunge l'ebollizione. Cala la pasta in abbondante acqua salata.
    20 grammi capperi di Salina sotto sale, q.b. sale marino fino
  • Scola gli spaghetti al dente quindi mescolali con il condimento in padella.
    Impiatta e guarnisci con foglioline di menta e basilico spezzate a mano.
    1 mazzetto erbe aromatiche

Valori Nutrizionali

Serving: 160gCalorie: 402kcal (20%)Carboidrati: 55g (18%)Proteine: 30g (60%)Grassi Totali: 7g (11%)Grassi saturi: 7g (35%)Grassi monoinsaturi: 2gSodio: 11mgPotassio: 171mg (5%)Fibra: 3g (12%)Zucchero: 5g (6%)

Principali prodotti di tonnara.

Un proverbio siciliano recita u surri i majiu e u porcu i frevaru, cioè "il tonno di maggio come il maiale di febbraio", come per il maiale, così per il tonno nulla viene sprecato.

La pesca e la conservazione del tonno è un lavoro molto antico in Sicilia. Il ciclo migratorio millenario dei tonni, che ogni primavera si ripete dall’Oceano Atlantico fino al cuore del Mediterraneo ha fatto sì che le popolazioni delle isole si occupassero stagionalmente della loro pesca.

Si trova sull’isola di Levanzo, nelle Egadi, la testimonianza più antica della pesca del tonno nel Mediterraneo. Nella Grotta del Genovese alcune pitture rupestri risalenti al Neolitico raffigurano una pesca dei tonni allora praticata in modo rozzo ed essenziale.

Grotta del Genovese

Gli Arabi in Sicilia migliorarono non solo la tecnica di pesca usata dai fenici e dai greci, ma anche la lavorazione e la conservazione sotto sale del tonno. Nell’isola di Favignana, sempre nelle isole Egadi, fin dal XII secolo si procedeva alla lavorazione del tonno sotto sale. Negli stabilimenti a terra delle tonnare, sotto sale si lavorano ancora oggi, oltre che la carne di tonno, il cuore, lo sperma, il cosiddetto lattume e altre parti ancora. Perfino gli scarti vengono salati, pepati e insaccati come un salame per preparare la ficazza di tonno. Dalle uova del tonno si ricava la pregiatissima bottarga di tonno rosso del Mediterraneo, ancora oggi lavorata nelle tonnare siciliane con metodi artigianali.

bottarga~2
bottarga~1
bottarga

Il caviale del Mediterraneo

Bottarga siciliana di tonno rosso

La bottarga Siciliana è un prodotto di Tonnara pregiatissimo che si ricava dalla salatura delle uova di tonno rosso del Mediterraneo col prezioso sale marino delle saline isolane. Ha un bel colore rosa brillante, con sfumature ambrate e un profumo inequivocabile di mare. Col suo particolare gusto umami, oltre la pasta, può impreziosire anche le bruschette di uno sfizioso antipasto.

Scopri di piùsulla bottarga di tonno rosso

Salame di tonno meglio conosciuto come ...

La ficazza di tonno rosso

Chiamata anche sasizzella, o sasuzzuni, ma conosciuta da molti come salame di tonno, questo insaccato si ricava dalle parti dorsali del tonno, le parti minori come la busunagghia, le briciole e i pezzetti che si trovano vicino la lisca. Queste parti vengono macinate, condite con sale e pepe e insaccate in un budello di maiale. Si sistemano su tavole dove, cosparse di sale, vengono pressate per circa 20 giorni in locali arieggiati. A questo punto la ficazza può essere consumata oppure conservata sottovuoto (nel secondo caso dura anche un anno).

La ficazza di tonno è solitamente consumata come antipasto tagliata a fettine e condita con olio d’oliva e limone, ma è un prodotto che offre mille possibilità in cucina anche per particolari carbonare di mare.

71A7CxL4ttL._AC_SL1428_
71Iv4yX5qHL._AC_SL1500_
71mdWxw2Y8L._AC_SL1363_

Tonno rosso in scatola, un prodotto di tonnara pregiato, da non confondere con la produzione di massa.

Tonno rosso sott'olio

L'unica procedura di conservazione del tonno conosciuta fino alla metà dell'ottocento era unicamente quella della salatura, da allora si cominciò ad utilizzare la lavorazione semi-industriale di conservazione sott'olio che permetteva di commercializzare il pescato dentro delle scatolette di latta.

Scopri di piùsul tonno rosso sott'olio

Il Tonno Rosso in olio di oliva rappresenta una delle eccellenze gastronomiche siciliane. Il suo sapore, naturale e genuino, conferisce ai tuoi piatti un tocco mediterraneo. Ottimo per condire i primi piatti a base di pasta calda o fredda, ma anche per piatti unici a base di pesce e fresche insalate.

Ricette realizzate con i prodotti di tonnara

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.