Scotch Eggs, le uova scozzesi che sembrano arancine.

Dalla !

TAG>> , , , ,

Quella delle Scotch Eggs, o uova scozzesi, è una ricetta tipica della cucina anglosassone. Un modo davvero insolito per preparare le uova che ho scoperto per caso. Una pietanza che si presta come delizioso antipasto per il menu di Pasqua, o come secondo piatto, a base di uova, particolarmente accattivante.

uova scozzesi

Tempo di lettura: circa 2 min.


Un incontro gastronomico curioso.

Stavo seduto a guardare l’ennesima avvincente serie televisiva inglese, quando sento un dialogo tra i due interpreti principali che faceva pressapoco così:

« … hai mangiato? »

« Sì, ho preso un caffè ed un uovo scozzese. »

Giustamente 🙂 mi sono subito chiesto cosa fosse questo “uovo scozzese”. Il dubbio venne solo parzialmente risolto un paio di puntate più in la, quando l’investigatore protagonista del serial, in una inquadratura per strada, addentava quello che sembrava, più che un uovo, una vera e propria arancina!

Forma, grandezza e aspetto, erano quelli. A quel punto la mia curiosità è aumentata e di investigazione è scattata la mia sulle uova scozzesi, che purtroppo non conoscevo fino a quel momento.

Uova scozzesi, di cosa si tratta?

Le Scotch Eggs sono sostanzialmente delle uova sode ricoperte da una polpetta di carne che vengono, una volta impanate, fritte in abbondante olio caldo.

Dalle mie ricerche sono riuscito a sapere che le uova scozzesi, in Inghilterra costituiscono lo stuzzichino ideale per accompagnare un drink. Non solo, sono consumate anche come pratico spuntino per un pranzo veloce.

Photo by Luca Bravo on Unsplash

Nel Regno Unito le uova sono vendute in molti negozi di food, nei supermercati e infine, servite in molti pub come accompagnamento per una buona birra.

Di’ la verità, anche tu credevi che lo street food inglese fosse solo Fish and Chips? 😉

Scotch sì, ma non scozzesi.

Nonostante il piatto si chiami uova alla scozzese, la ricetta pare che con la Scozia non abbia nulla a che vedere. Infatti, secondo il Culinary Delights of Yorkshire, la pietanza pare sia nata nel diciannovesimo secolo a Whitby, nello Yorkshire. Col nome “scotch eggs”, il noto ristorante William J. Scott & Sons di Whitby ( da cui deriva il nome Scotch) proponeva ai propri clienti delle uova sode avvolte in un involucro di carne e fritte.

Esistono tante altre teorie riguardo l’origine della ricetta e della sua denominazione. Quella che ti ho indicato mi pare quella più attendibile, ma non so quanto sia vera.

Quello che è certo che la prima notizia scritta delle uova scozzesi risale al 1809, anno in cui la ricetta compare nel libro A New System of Domestic Cookery di Maria Rundell.

Mi piace pensare che questa pietanza sia in realtà uno dei tanti piatti di cucina popolare nati per riciclare gli avanzi. In effetti pare che non esista una regola esatta per la loro composizione, ne è la prova l’esistenza di tante varianti di questa ricetta, dove l’unico punto fermo è l’uovo sodo.

La mia ricetta delle uova scozzesi.

Mi sono messo alla ricerca delle ricette più British e ne ho lette tante, alla fine, come sempre, ho messo un po’ del mio e utilizzate le informazioni più importanti di ognuna di esse. Il risultato mi è sembrato ottimo, ma va detto che le uova scozzesi sono un piatto estremamente proteico più adatto ai climi nordici che al clima della mia Sicilia. Dal mio punto di vista è una pietanza che è meglio consumare in inverno o in qualche rara giornata fredda primaverile o autunnale. In ogni caso l’abbinamento con un contorno di fresca insalata è l’ideale.

Uova scozzesi

5 da 3 voti
Una ricetta tipica della cucina anglosassone. Un modo davvero insolito per preparare le uova che ho scoperto per caso. Una pietanza che si presta come delizioso antipasto per il menu di Pasqua, o come secondo piatto, a base di uova, particolarmente accattivante.
Portata Finger food
Cucina Inglese
Keyword Uova scozzesi
Difficoltà facile
Preparazione 15 minuti
Cottura 1 ora
Tempo totale 1 ora 15 minuti
Porzioni 4 persone
Calorie 685kcal
Cost € 7,00

Ingredienti

  • 8 uova (di piccola taglia)

Per l’impasto.

Per la panatura e la frittura.

Istruzioni

  • Comincia bollendo le uova per 6 minuti (misurati dal momento che spicca il bollore). La ricetta inglese prevede che il tuorlo delle uova risulti morbido, ma anche se risulta più sodo non è un problema, in ogni caso è bene non eccedere con la cottura visto che le Scotch Eggs andranno anche fritte. Al termine della cottura scola le uova e raffreddale in acqua fredda per bloccare la cottura, quindi puoi eliminare i gusci e tenerle da parte.
  • Lava e trita molto finemente la salvia e il prezzemolo, quindi mettili insieme a tutti gli altri ingredienti per l’impasto, in una ciotola.
  • Impasta il fino ad ottenere una massa liscia e omogenea che può essere lavorata senza rompersi. Dividi il composto in 8 parti uguali.
  • Adagia ciascuna porzione su un foglio di carta forno o di pellicola da cucina, quindi stendila fino a farla diventare sottile. Sistema un uovo sodo al centro dell'impasto appena spianato.
  • Ripiega la carta su se stessa per rivestire l’uovo con l’impasto di carne.
  • Tolta la carta modella per bene con le mani l'impasto intorno all'uovo. Trasferisci le "uova rivestite" in frigorifero per mezz'ora in modo che siano più solide.
  • Batti le uova per la panatura e disponi la farina e il pangrattato in due ciotole separatamente.
  • Passa le uova ad una a una prima nella farina, poi nell'uovo battuto e infine nel pangrattato, facendolo aderire bene.
  • Consigliato ripassare nell'uovo e nel pangrattato in modo d'ottenere uno spessore della crosta più consistente.
  • Per friggere le uova, riempi un tegame per metà e non oltre di olio, scaldalo fino a 160° di temperatura. friggi le uova (due tre alla volta) per 6 minuti ciascuna, rigirandole spesso per cuocerle in modo uniforme.
  • Quando le uova avranno assunto un colore dorato scolale e attendi un minuto prima di servirle con insalata fresca.
Pin it! Commenta questa ricetta e non dimenticarti di votare!

Ricetta aggiornata il 2019-10-23 18:10:42

Beviamoci su …

Ricetta senza glutine.

Questa ricetta può essere modificata facilmente. Pancarrè e/o pangrattato, così come la farina di grano, si possono sostituire facilmente con prodotti specifici senza glutine.

La natura ci restituisce quello che gli diamo!

Questa ricetta prevede la frittura degli alimenti, se vuoi provarla ricordati di non buttare l’olio nel lavello o nello scarico del WC perché è molto dannoso per la salute dell’uomo e per l’ambiente. Per smaltire l’olio di frittura, procurati un recipiente dove versare l’olio esausto quando si sarà raffreddato. Il contenitore va portato in una delle isole ecologiche che trovi in città o nei distributori di benzina e supermercati che provvedono al ritiro gratuito dell’olio esausto.

Per saperne di più visita questa pagina.

Post originale scritto il2019-10-10 11:30:00 da ….

Biagio Barraco

Arredatore e blogger con la passione per la cucina.

Siciliano, estroverso, creativo, ironico e curioso, amo la cucina tradizionale e casalinga, ma mi piace anche sperimentare la cucina di altre culture. Conosciamoci meglio!

Ho notato che hai visitato più volte questa pagina e voglio ringraziarti per l'interesse dimostrato. A proposito, che ne pensi dare un voto a questa ricetta? Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

Licenza di utilizzo, diritti di proprietà dei contenuti di questo blog e divieti di utilizzo.

è espressamente fatto divieto di:

Un commento su “Scotch Eggs, le uova scozzesi che sembrano arancine.”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.