Scaloppine salvia e limone

Le scaloppine salvia e limone sono la variante più conosciuta del piatto realizzato con sottili fettine di carne infarinate e fritte nel burro. Un secondo di carne delizioso che riesce a rendere speciale ogni cena, anche la più veloce e frugale.

Le scaloppine salvia e limone sono la variante più conosciuta del piatto realizzato con sottili fettine di carne infarinate e fritte nel burro. Un secondo di carne delizioso che riesce a rendere speciale ogni cena, anche la più veloce e frugale.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!
Scaloppine salvia e limone

Come la lonza con carote, il pollo al limone e la carne alla pizzaiola, è questo un secondo piatto salva cena goloso e appetitoso da realizzare in pochissimo tempo.

Cotte in padella con burro e succo di limone, le scaloppine salvia e limone sono “avvolte” da una crema gradevolmente aspra e saporita che le rende cremose e morbide. La salvia ne arricchisce il bouquet aromatico, ma attento a non esagerare con le quantità di questa erba aromatica.

Scaloppine salvia e limone, ma non solo di vitello.

Sebbene la ricetta classica delle scaloppine preveda l’uso della carne di vitello in casa evitiamo di utilizzarla. Il vitello non è altro che un bovino molto giovane, questo per essere produttivamente conveniente deve pesare abbastanza, così l’animale viene “gonfiato” imbottendolo di steroidi anabolizzanti. Una pratica non accettabile dal punto di vista etico e della salute umana.

Puoi sostituire le fettine di vitello con tenera fesa di manzo, come ho fatto io, oppure impiegare delle fettine di lonza di maiale e persino del petto di pollo. In ogni caso per un risultato perfetto è fondamentale la brevissima cottura della carne.

Una ricetta per tutti i giorni.

La ricetta che preferisco per questa preparazione è quella che prevede una marinatura della carne nel burro e nel succo di limone, ma è una procedura che richiede tempi lunghi poco adatta a un piatto destinato alla cucina giornaliera. Per rapidità spesso procedo saltando questa operazione, tuttavia con la ricetta che leggerai a breve si può mettere a tavola rapidamente un piatto saporito e cremosissimo.

Preparazione 9 minuti
Cottura 7 minuti
Tempo totale 16 minuti

Scaloppine salvia e limone

di Biagio Barraco
Veloci e facili da realizzare, con il loro sapore delicato, a tavola conquistano il palato di tutti, grandi e piccini.
5 da 1 voto

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataSecondo piatto
DifficoltàBassa
Porzioni 4 Persone
Calorie a porzione 350 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Istruzioni

  • Prima di tutto devi asciugare bene la carne e portarla a temperatura ambiente. Se le fettine non sono abbastanza sottili battile, con l’apposito strumento, mettendole tra due fogli di carta forno per non rompere le fibre.
    Infarina le fettine di carne da entrambi i lati (spolverizzale con un po’ di sale se non hai fatto la marinatura). Infine elimina la farina in eccesso.
  • Scalda a fuoco basso, in una padella abbastanza grande, il burro roteandolo per farlo sciogliere completamente. Quando si sarà sciolto porta il fornello a fuoco medio e aggiungi le fettine infarinate.
    Rosola le fettine per un paio di minuti, prima da un lato e poi dall’altro. Attento, se la carne è molto sottile e sta troppo tempo sulla fiamma si rovina. Poco dopo alza la fiamma per pochissimi secondi. Quanto basta a provocare la reazione di Maillard e la conseguente caramelizzazione degli zuccheri.
  • Metti le fettine cotte da parte, coperte e cosparse con qualche scorzetta di limone e qualche foglia di salvia.
  • Sfuma col succo di limone la farina che si è depositata sul fondo della padella dopo la cottura della carne.
    Per realizzare la succulenta cremina aspetta che il fondo si riduca e se non ti pare di quantità sufficiente aggiungi una puntina di farina. Invece, se diventa troppo pastosa diluisci con un po’ di succo di limone o un pezzetto di burro.
    Aggiungi al roux un pizzico di sale, pepe e scorza di limone grattugiata finemente. Impiatta le fettine di carne irrorate con il sughetto e guarnisci con qualche fogliolina di salvia.

Note

u003cliu003ePoiché la salsa che avvolge le fettine istiga alla scarpetta, porta a tavola, il pane e alcuni spicchi di limone.u003c/liu003e

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto