Rollè di tacchino impeccabile

Il rollè di tacchino è un piatto che fa subito famiglia, adatto ai pranzi domenicali o dei giorni di festa. Un secondo a base di tacchino farcito, cotto al forno, che una volta tagliato mostra il suo ripieno arrotolato dal piacevole effetto visivo. Un secondo di carne che piace a tutti che puoi preparare e farcire […]

Il rollè di tacchino è un piatto che fa subito famiglia, adatto ai pranzi domenicali o dei giorni di festa. Un secondo a base di tacchino farcito, cotto al forno, che una volta tagliato mostra il suo ripieno arrotolato dal piacevole effetto visivo. Un secondo di carne che piace a tutti che puoi preparare e farcire in anticipo con i tuoi ingredienti preferiti.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

Io ho farcito la fesa di tacchino tagliata in un’unica grande fetta, con salsiccia, pistacchi, mandorle, uva passa gigante e datteri medjoul. Un bel contrasto dolce salato che si sposava bene con la salsa ottenuta dal fondo di cottura e qualche goccia di salsa piccante. Ho accompagnato il tacchino con i funghi brodettati, contorno ideale per questo tipo di arrosto.

Come cucinare il rollè di tacchino alla perfezione.

Prima della ricetta del rollè di tacchino, ti invito a leggere alcuni preziosi consigli per rendere il tuo rollè morbido e di bell’aspetto. Questi valgono in generale per ogni tipo di arrosto farcito, a prescindere dalla carne e dal ripieno che vorrai utilizzare.

Evitare gli shock termici

Tieni la carne a temperatura ambiente prima di cuocerla, Questa è condizione primaria per evitare lo shock termico tra il frigo e il fuoco che la farebbe seccare. Esci la carne dal frigo almeno 1 ora prima di prepararla e asciugala per bene con carta assorbente.

Legare per bene il rotolo di carne.

Stendi la carne sul piano di lavoro e, una volta farcita con il ripieno che hai scelto, arrotolala ben stretta legandola con uno spago da cucina. Presta particolare attenzione nel legare molto strette le due estremità.

Rosolare la carne prima di infornare.

Prima di infornare, è bene rosolare il rollè a fiamma vivace su tutti i lati. In questo modo, la cicatrizzazione della carne fa sì che i succhi vengano trattenuti all’interno rendendo la carne molto morbida. Una volta terminata la rosolatura, sfuma il fondo di cottura con del vino quindi trasferisci il rollè in una pirofila da forno.

La cottura in forno.

A seconda del tipo di carne che utilizzi la temperatura del forno può variare dai 160°C ai 200°C, quello che non cambierà mai sarà la modalità di cottura. Consigliatissima la cottura statica per evitare che il rollè si secchi. Per lo stesso motivo è fondamentale bagnare l’arrosto di tanto in tanto con il fondo di cottura. Ovviamente è bene evitare di girare l’arrosto con forchettoni o altri utensili appuntiti che farebbero fuoriuscire i succhi.

Verificare la cottura con un termometro a sonda è consigliatissimo per avere una cottura perfetta!

Lasciare raffreddare il rollè.

Il riposo è fondamentale per qualsiasi arrosto perché consente alle fibre di distendersi dopo la cottura. Per questo motivo, una volta tolta la carne dal forno, avvolgila nella carta stagnola per evitare che si secchi, e aspetta che si raffreddi.

Solo quando il rollè sarà completamente freddo potrai affettarlo senza rischiare di pregiudicare il risultato estetico.

Utilizzare il fondo di cottura.

Raccogli i succhi rilasciati dalla carne nel fondo di cottura e con un mixer a immersione, frulla tutto quanto per ottenere una salsa con cui accompagnare il rollè.

Preparazione 30 minuti
Cottura 1 ora 45 minuti
Riposo 6 ore
Tempo totale 8 ore 15 minuti

Rollè di tacchino

di Biagio Barraco
Un secondo apprezzato da tutti che puoi preparare in anticipo per imbandire la tavola delle feste.
5 da 2 voti

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataSecondo piatto
DifficoltàMedia
Porzioni 10 persone
Calorie a porzione 245 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Per la farcitura

Istruzioni

  • Tieni la carne di tacchino a temperatura ambiente e nel frattempo prepara la farcitura. In una padellina, tosta le mandorle e i pistacchi insieme all’anice stellato. Quindi passa il tutto al macinino per sminuzzarli grossolanamente.
  • Metti in una capiente ciotola la salsiccia ben sgranata e aggiungi a questa la frutta secca. Taglia in pezzi grossi i datteri e aggiungi anche questi al ripieno, insieme all’uvetta.
  • Aggiungi tutti gli altri ingredienti per la farcia e mescola bene fino a rendere tutto omogeneo.
  • Disponi la fetta di tacchino ben distesa sul piano di lavoro, quindi asciugala per bene con un foglio di carta assorbente. Poi adagia il ripieno sulla fesa di tacchino distesa lasciando due centimetri dal bordo.
  • Arrotola ben stretta la carne su se stessa e chiudila con lo spago da cucina. Cospargi il rotolo di sale.
    In una larga padella versate un filo d’olio e un trito di cipolla, carota e sedano. Aggiungi un pizzico di sale, l’aglio intero, la salvia e il rosmarino tritati al coltello e lascia imbiondire il tutto, quindi adagiavi la carne e falla rosolare per bene su tutti i lati.
  • Sfuma col vino e trasferisci il rollè in una pirofila da forno.
    Cuoci il rollè per circa 1 ora a 170° C in modalità statica e irrorando di tanto in tanto con il fondo di cottura. Se l’esterno si sta seccando copri l’arrosto con la carta stagnola e prosegui la cottura fino a raggiungere una temperatura al cuore di 78°C.
  • A cottura ultimata, lascia raffreddare il rollè coperto con la carta stagnola per almeno 6 ore. Raccogli il fondo di cottura con tutti gli aromi e le verdure e frulla il tutto per ottenere una densa salsa con cui accompagnare il tacchino.
  • Affetta il rollè di tacchino solo quando sarà completamente freddo. Disponi le fette in una pirofila per riscaldarle al momento di servirle insieme alla salsa e un contorno.

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto