Risotto zucca e gamberi

Un abbinamento piacevole al palato, il gusto delicato di questo risotto piace davvero a tutti, anche ai bambini.

Il risotto zucca e gamberi è un primo piatto di pesce che anticipa l’autunno. A casa lo prepariamo sempre quando l’estate volge al termine e al mercato si trovano già le prime zucche.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

Questo risotto risulta molto cremoso e delicatamente saporito, grazie agli ingredienti che si sposano perfettamente tra loro.

La zucca, con l’amido del Vialone Nano, forma una cremina vellutata dal piacevole colore, mentre i gamberi danno al piatto un tocco di raffinata sapidità marina.

risotto zucca e gamberi

L’abbinamento zucca e gamberi è piacevole al palato e il suo gusto delicato piace a tutti, anche ai bambini.

Il risotto zucca e gamberi è un primo piatto ideale anche per festeggiare una ricorrenza speciale, ottimo se accompagnato da un buon bicchiere di Grillo (Sicilia), o un fresco e leggero Inzolia, sempre siciliano.

Preparazione 15 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 45 minuti

Risotto zucca e gamberi

di Biagio Barraco
Un abbinamento piacevole al palato, il gusto delicato di questo risotto piace davvero a tutti, anche ai bambini.
5 da 1 voto

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataPrimo piatto
DifficoltàBassa
Porzioni 4 Persone
Calorie a porzione 376 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Istruzioni

  • Per prima cosa devi pulire la zucca eliminandone buccia, semi e i filamenti. Tagliala a cubetti e tienila da parte.
  • Monda i cipollotti e l’aglio, quindi tritali finemente. Mettili insieme in una ciotola e tienili da parte.
    Trita anche la parte verde e tenera dei cipollotti, grattugia la scorza del limone e aggiungi questi ingredienti al prezzemolo tritato. Metti in un'altra tazza e mescola gli ingredienti tra loro.
  • In una pentola metti a bollire l'acqua e aggiungi la carota, gli scarti della pulizia dei cipollotti, la radice di zenzero a pezzi e un cucchiaio della miscela di scorza di limone, cipollina verde e prezzemolo. Porta a ebollizione, aggiungi un po' di sale e abbassa la fiamma al minimo. Lascia sobbolire il brodo piano piano.
  • Riscalda l'olio d'oliva in un tegame capiente e fai rosolare il trito di cipollina e aglio a fiamma moderata.
    Aggiungi il riso e fallo tostare mescolando di continuo, quindi aggiungi anche la zucca tagliata.
    Fai cuocere per qualche minuto, quindi bagna col vino. Lascia evaporare completamente l’alcol e poi aggiungi un mestolo di brodo bollente e la foglia di alloro.
  • Fai bollire lentamente finché il brodo non viene assorbito completamente. Aggiungi un altro mestolo di brodo e fai cuocere per circa 18-20 minuti a fiamma moderata, aggiungendo quando occorre un mestolo di brodo e mescolandolo spesso.
    Circa 5 minuti prima della fine di cottura, dopo aver tolto la foglia di alloro, incorpora i gamberi al riso.
    Quando il risotto diventerà cremoso, toglilo dal fuoco e fallo mantecare con il burro.
    Aggiusta di sale e pepe e servi il risotto ben caldo, guarnendo i piatti con un trito di prezzemolo fresco, una grattugiata di scorza di limone e del pepe nero macinato.

Il risotto perfetto.

Il risotto all’onda è il risotto perfetto: non è troppo asciutto né brodoso. Quando è pronto e si muove la pentola con un colpo secco si forma una specie di onda (da qui il nome).

Questi i consigli per il risotto perfetto:

  • Scegli un riso di qualità.
  • Aggiungi sempre il brodo poco alla volta.
  • Fai la mantecatura con una componente grassa e con un formaggio.

Alcune ricette:

... altre informazioni e ricette qui.

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto