Rigatoni con pesto trapanese

Semplice da preparare grazie al Mambo di Cecotec, questo è un condimento per una pastasciutta estiva davvero deliziosa.

Post simili a questo

Sasizza chi passuluna e i cavulicieddi

Una versione personale di uno dei piatto tipici della cucina contadina siciliana. Una pietanza con cui si consumano verdure che crescono spontanee nei campi.

Spiedoni di pollo e maiale

Ideali per una cena da consumare all'aperto, una volta grigliati questi spiedi misti soddisfaranno il palato di grandi e piccini.

Mulincianeddi ammuttunati – piccole melanzane imbottite.

Ricette simili esistono un po' in tutto il Sud della penisola, ma quella palermitana è quella che ha una personalità decisa perché caratterizzata dal gusto amaro dell'ingrediente principale che contrasta con gli altri sapori: il salato, l'aspro e il piccante.

Crostata di mele con marmellata di arance

La crostata di mele con marmellata di arance è...

Ultimi articoli

Condividi

Il pesto trapanese è un condimento per la pastasciutta nato nei rioni a ridosso del porto di Trapani. Si tratta di una salsa ottenuta pestando insieme pomodori, aglio, basilico e mandorle.

La tradizione abbina questo condimento alle busiate, un formato di pasta fresca tipico della cucina trapanese, ma è ottimo anche per condire la pasta secca soprattutto nei formati corti e ruvidi, ideali per raccogliere la sua bontà.

Rigatoni con pesto trapanese

Storia del pesto trapanese.

La ricetta del pesto trapanese è il frutto dell’ibridazione della cucina locale con quella genovese le cui ricette giungevano nel porto siciliano con le navi partite dalla città della lanterna. È noto come gli scambi commerciali e culturali tra le due città siano stati sempre frequenti e numerosi, soprattutto tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento del XX secolo.

I trapanesi, appresa dai genovesi la ricetta del pesto ligure, la modificarono aggiungendo gli ingredienti tipici del territorio come le mandorle e i pomodori.

Mambo – Cecotec, un nuovo aiuto in cucina.

Per questa preparazione mi sono avvalso di un nuovo attrezzo che da pochissimo si aggiunto ai tanti che popolano la cucina di casa. Si tratta del Mambo 9590 della Cecotec, una valida alternativa ai tanti robot da cucina e food processor esistenti in commercio. Questo in particola l’ho scelto perché offre tante possibilità di lavorazioni al pari di prodotti più blasonati il cui costo però è nettamente superiore.

Nella ricetta originale non è previsto, ma io ho voluto enfatizzare il gusto delle mandorle di Avola aggiungendo a guarnizione del piatto alcune di queste, tostate e ridotte in granella sempre con il mio nuovo robot.

Se ti è piaciuta questa ricetta ti consiglio di vedere anche quella del pesto trapanese 2.0.

Rigatoni con pesto trapanese

5 from 2 votes
Recipe by Biagio Barraco Course: Primi piattiCuisine: Cucina sicilianaDifficulty: Facile
Porzioni

8

Persone
Preparazione

15

minutes
Cottura

14

minutes
Calories

383

kcal
Tempo totale

29

minutes

Semplice da preparare grazie al Mambo di Cecotec, questo è un condimento per una pastasciutta estiva davvero deliziosa.

Cook Mode

Tieni sempre acceso lo schermo del tuo dispositivo mentre cucini

Ingredienti

Utensili necessari

Preparazione

  • Lava i pomodorini e il basilico. Lasciali a scolare per poi asciugali delicatamente.
  • Prendi 2/3 delle mandorle e lasciale per qualche minuto in acqua calda in modo che puoi privarle della pellicina facilmente. Infatti basterà sfregarle con un panno e ai peleranno praticamente da sole.
  • Le rimanenti mandorle con la pellicina integra vanno passate in una padella rovente per pochi secondi, cioè fino a quando la tostatura non inizia a sviluppare i profumi aromatici. Una volta tostate le mandorle vanno sminuzzate nel robot da cucina (1 secondo a velocità 10 indicazioni per Mambo Cecotec)
  • Nel boccale del robot da cucina inserisci lo spicchio d’aglio mondato, i pomodorini tagliati in due, le mandorle pelate e il basilico. Trita per 10 secondi a volcità 6, quindi aggiungi l’olio e aziona la macchina per altri 10 secondi a velocità 6.
  • Alla fine aggiungi il parmigiano e regola di sale e pepe a tuo gusto. Mescola e se occorre aggiungi ancora un cucchiaio di olio.
  • Lessa la pasta, scolala al dente e condiscila con il pesto. Guarnisci i piatti individuali con le mandorle tostate.

Hai provato questa ricetta?

Tagga @qdratatouille su Instagram e usa l’hashtag #qdratatouille

Ti piace questa ricetta?

Segui il nostro Pinterest @qdratatouille

Unisciti al nostro gruppo Facebook!

Follow us on Facebook

Grazie per aver visitato questo blog, che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

Le ricette più commentate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti