Ricciola al forno con aromi freschi di stagione

Un pesce azzurro di grande valore che si presta bene per la cottura in forno condito solo con gli aromi della stagione estiva.

Post simili a questo

Storia dei muffins

La storia dei muffins riguarda dei dolcetti simili ai...

Tagli di carne bovina e loro uso in cucina.

Quando si tratta di cucinare un piatto a base...

Carciofi trifolati in vasocottura

I carciofi trifolati in vasocottura, sono un contorno di semplice...

Alici, alacce e sarde – differenze e similitudini.

Alici, alacce e sarde sono specie ittiche di largo consumo e caratterizzano la dieta mediterranea e la cucina siciliana tradizionale. Considerati pesci poveri per il loro costo, in realtà sono pesci ricchissimi di sostanze benefiche e molto versatili in cucina. Essendo molto simili tra loro sono facili da confondere.

Ultimi articoli

Condividi

Quella della ricciola al forno con aromi è una preparazione semplicissima, per la quale fondamentale è rispettare la temperatura al cuore del pesce che cuoce in forno. Gli aromi freschi e la bontà del pesce faranno il resto. Un piatto eccellente che diventa perfetto se accompagnato con le patate del contadino, anche queste al forno e insaporite con gli aromi.

Ricciola al forno, l’importanza degli aromi.

Gli aromi che ho utilizzato per preparare la ricciola al forno sono: rosmarino, origano, maggiorana, salvia e menta, tutti prelevati dal mio orto. In estate le piante aromatiche sono al massimo della fioritura e quindi al culmine della loro aromaticità, perfetti per questa ricetta semplice e gustosa.

Quella della ricciola al forno è una preparazione non troppo sofisticata, un pesce azzurro povero, seppur di pregio, aromi freschi e olio d’oliva. Le patate del contadino sono ideali per questo secondo piatto un po’ rustico, sebbene di pesce.

Caratteristiche, proprietà nutritive e organolettiche della Ricciola.

La ricciola (Seriola Dumerilli), è un pesce di mare che vive sia nel Mediterraneo che nell’Atlantico. Può arrivare a pesare circa 30 Kg, ma mediamente il suo peso medio varia da 1 a 3 chili.

Considerata la regina dei pesci azzurri, la ricciola è tra questi quello che ha carni consistenti dal sapore più delicato, per questo motivo è apprezzato e viene considerato un pesce pregiato. Si presta a essere cucinata in tanti modi, non ha molte spine e le sue carni bianche e gustose si prestano bene per preparare secondi piatti eccellenti e di poche calorie.

Questo pesce è ricco di proprietà nutritive. Le sue carni, magre e digeribili, giocano un ruolo importante per la salute dell’uomo. Hanno un elevato quantitativo di fosforo e di potassio e sono ricche di grassi Omega3 e di vitamine A e D.

La ricciola è un pesce molto versatile in cucina, è ottima anche alla griglia, in umido, al forno, al cartoccio, e perfino cruda per sushi e sashimi, o servita come crudo marinato. Preparazioni quest’ultime per le quali è necessario sottoporre il pesce a un processo di abbattimento per evitare pericoli per la salute.

Ricciola al forno con aromi freschi di stagione

4 from 7 votes
Recipe by Biagio Barraco Course: Pesce azzurro, Secondi piattiCuisine: Cucina Italiana, Cucina MediterraneaDifficulty: Facile
Porzioni

4

persone
Preparazione

10

minutes
Cottura

35

minutes
Calories

130

kcal
Tempo totale

45

minutes

Un pesce azzurro di grande valore che si presta bene per la cottura in forno condito solo con gli aromi della stagione estiva.

Cook Mode

Tieni sempre acceso lo schermo del tuo dispositivo mentre cucini

Ingredienti

Utensili necessari

Preparazione

  • Metti il pesce sventrato, ben lavato e asciugato in una teglia per arrostire munita di griglia o in una teglia di metallo con il fondo rivestito con carta forno.
    Inserisci nella cavità addominale del pesce il mazzetto aromatico precedentemente lavato con un ammollo di acqua e bicarbonato.
  • Adesso devi oliare il pesce per intero e cospargere da entrambi le parti con il timo, il sale e il pepe.
  • Prepara in una teglia a parte il contorno di patate. Tieni conto che patate e pesce cuociono a temperature diverse, quindi ti consiglio di cuocere prima le patate, che eventualmente puoi scaldare e tenere in caldo col calore residuo del forno spento a operazioni ultimate.
  • Cuoci il pesce in forno ventilato per 30-35 minuti circa a 170°C. Controlla la cottura a meta del tempo previsto, se il pesce è troppo cotto non si può rimediare!

Note

  • Un metodo empirico per constatare che la cottura del pesce sia perfetta consiste nel tirare la spina più grossa della pinna dorsale, se si stacca il pesce è cotto, tuttavia, poiché tempi e gradi di cottura del forno sono valori che possono variare per diversi motivi è bene attenersi a metodi più certi. Per i meno esperti è consigliato l’utilizzo di un termometro a sonda, col quale controllare la temperatura al cuore da raggiungere che è compresa tra i 60 e i 63°C.
  • I pesci con peso superiore al 1,2 kg, per avere una cottura ottimale, devono essere incisi lungo i fianchi.

Hai provato questa ricetta?

Tagga @qdratatouille su Instagram e usa l’hashtag #qdratatouille

Ti piace questa ricetta?

Segui il nostro Pinterest @qdratatouille

Unisciti al nostro gruppo Facebook!

Follow us on Facebook

Temperature al cuore per cotture al forno o alla brace di pesci, crostacei e molluschi.
Tipo di pesceTempo di cotturaTemperatura di cotturaTemperatura al cuore
Pesce bianco intero
(300 - 500 g circa)
12 - 20 min180 °C60 - 65 °C
Pesce bianco intero
(1000 - 1200 g circa)
20 - 30 min180 °C60 - 65 °C
Pesce bianco filetti
(con pelle 180 g circa)
6 - 8 min170 °C60 - 65 °C
triglie e merluzzi
(taglia media)
6 - 8 min160 °C54 - 57 °C
Ricciola intera
(1000-1200 g circa)
20 - 30 min180 °C62 °C
Trancio di ricciola
(200 g circa)
6 - 8 min160 °C62 °C
Trancio di salmone
(200 g circa)
8 - 10 min160 °C54 - 64 °C
Trancio di pesce spada
(200 g circa)
8 - 10 min160 °C65 °C
Trancio di tonno
(200 g circa)
8 - 10 min160 °C52 - 62 °C
Pesce azzurro
(piccola taglia)
6 min180 °C56 - 62 °C
Pesce azzurro
(taglia media)
8 min180 °C56 - 62 °C
Calamari e seppie
(taglia media)
5 - 6 min170 °C58 °C
Totani e polpi
(taglia medio - piccola)
6 - 10 min170 °C65 °C
gamberi e capesante3 min170 °C52 °C
astice e aragosta6 - 7 min170 °C52 °C

Se non sei pratico di cotture al forno, o alla brace, di pesci, molluschi e crostacei, per avere un piatto cotto al puntino utilizza un termometro a sonda con cui rilevare l'esatta temperatura che deve raggiungere il "cuore", ovvero la parte più spessa del pesce.

Grazie per aver visitato questo blog, che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

Articolo precedenteSalsa di avocado
Articolo successivoOrecchiette zucchine e pesto

Le ricette più commentate

5 Commenti

  1. Buona sera signori e signori abbiamo mangiato una ricciola di 70 kg il massimo della vita testa disossata carne cucinata con la pasta fettuccine busto tagliato a grandi fette sulla brace cottura a legno d’oliva cosa volete di più della vita il pesce azzurro x eccellenza è lei la ricciola regina del mediterraneo omega 3 alle stelle x curare il colesterolo un bicchiere di vino bianco e poi a letto grazie a chi mi leggerà.5 stars

  2. C’è qualcosa che non va nei tempi di cottura indicati. Ho infornato una ricciola del peso di 1,15 Kg. (prima dell’eviscerazione); per fortuna ho deciso di saggiare la temperatura interna dopo 35′, e nel punto più profondo era già a 75° C. L’ho sfornata immediatamente, buona ma già un pochino stopposa.

    • Ciao Walter i tempi di cottura nelle ricette sono solo indicativi soprattutto quando si parla di cottura al forno o al BBQ. Non possono essere dati esatti in quanto ciò dipende dalle caratteristiche dell’alimento che si cucina (pesce o carne che sia) e dall’elettrodomestico che si adopera. Condizioni che sono impossibili da replicare con esattezza, ragion per cui fa fede la temperatura che l’alimento raggiunge al nucleo. In ogni caso è bene controllare man mano che si procede con la cottura e verificare tale condizione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti