Polpo glassato su crema di porri e patate

Il polpo glassato su crema di porri e patate è un secondo piatto davvero particolare e sfizioso. Il suo gusto e la sua presentazione ricordano quelli di alcuni piatti della cucina asiatica. Un piatto elegante e gustoso con cui stupire i tuoi ospiti.

La ricetta del polpo glassato su crema di porri e patate è una versione fusion del polpo con le patate che in questa occasione abbiamo rivisitato in chiave orientale. Si tratta di una ricetta raffinata e squisita, che richiede una preparazione accurata e meticolosa, perfetta per una cena speciale o un’occasione importante.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

Il polpo glassato, con la sua sapidità è certamente l’elemento principale del piatto, ma non è il solo elemento ad attrarre il palato. La crema di porri e patate ti sorprende per il suo sapore intenso, affumicato e lievemente piccante. La cipolla di Tropea, marinata con lo zenzero e l’aceto balsamico di Modena, è l’accompagnamento ideale!

Polpo glassato su crema di porri e patate

Le spezie e gli aromi orientali si sposano bene con la sapidità del polpo, ma ciò che è importante in questa ricetta è l’impiego del brodo di polpo, che in questo caso è impreziosito da alghe kombu. La cottura del polpo impregna l’acqua dei suoi umori e l’alga ne accentua il suo sapore marino.

Questa combinazione restituisce un brodo dal sapore deciso. Non va gettato via, poiché diventa un ingrediente prezioso da unire alla salsa per la glassatura, ma anche alla crema di porri patate che fa da base al polpo glassato.

Polpo glassato su crema di porri e patate

I polpi migliori da cucinare.

I polpi migliori da cucinare sono i maiolini, detti anche veraci. Sono più saporiti dei polpi di sabbia, una varietà di polpi più scadente conosciuti come polpesse. I moscardini, pur essendo una varietà meno pregiata, sono ottimi solo per fritture e cotture in umido. Per evitare truffe è bene imparare a distinguere le diverse tipologie.

Preparazione 40 minuti
Cottura 1 ora
Tempo totale 1 ora 40 minuti

Polpo glassato su crema di porri e patate

di Biagio Barraco
Il polpo glassato su crema di porri e patate è un secondo piatto davvero particolare e sfizioso. Il suo gusto e la sua presentazione ricordano quelli di alcuni piatti della cucina asiatica. Un piatto elegante e gustoso con cui stupire i tuoi ospiti.
5 da 4 voti

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Guarda il Video Stampa ricetta
PortataAntipasto / Secondo piatto
DifficoltàMedia
Porzioni 6 persone
Calorie a porzione 193 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Istruzioni

Pulizia del polpo.

  • Prima di tutto occorre lavare molto bene i polpi, per fare questo devi strofinare ogni singolo tentacolo, ventosa per ventosa, per riuscire a eliminare i residui di fango e di sabbia sempre presenti.
    Il polpo va anche risciacquato più volte, ma non eliminare le interiora, gli occhi e la bocca, sono parti che possono essere tolti dopo la cottura ben più agevolmente.

Cottura del polpo.

  • Metti a bollire l’acqua in una pentola abbastanza capiente, aggiungi un po’ di alga kombu e un pizzico di sale.
    Quando l’acqua bolle, immergi i polpi facendo prima arricciare per bene i tentacoli e poi calandoli per intero. Dalla ripresa del bollore ci vorranno da 15 a 20 min.
    A cottura ultimata, spegni e metti un coperchio alla pentola, quindi lascia raffreddare il tutto.

Preparazione delle verdure

  • Intanto che i polpi intiepidiscono, prepara le verdure cominciando a pelare le patate. Quando avrai finito mettile in acqua fredda e tienile da parte.
  • Monda il porro e utilizza le foglie più esterne per ricavane dei quadrati. Lavali e tienili appiattiti sotto un peso fino al momento d'impiegarle per l’impiattamento.
  • Taglia il porro mondato a rondelle grossolane e tienilo da parte.
    Adesso prepara le cipolle di Tropea. Pelale e dividile in due per la lunghezza, quindi affettale in diagonale per ricavarne delle fette regolari. Raggruppa le fettine di cipolla in una ciotola e condiscile con lo zenzero in polvere e l'aceto balsamico. Mettile da parte e lasciale a marinare fino al momento del loro utilizzo.
    Trita gli scarti irregolari delle cipolle e aggiungile al porro affettato.

Preparazione della crema di porri e patate.

  • Scola le patate dall’acqua in eccesso, quindi tagliale a cubetti di ugual misura.
    In un wok, o padella fonda, fai rosolare le patate in poco olio di oliva. Mescola e insaporisci con peperoncino e paprika affumicata.
    Aggiungi il porro e le cipolle tritate, mescola il tutto quindi metti un po’ di sale. Sfuma con vino bianco, abbassa la fiamma e metti un coperchio alla padella per lasciare stufare le patate lentamente.
  • Intanto che le patate si cuociono, scola i polpi che ormai si saranno intiepiditi. Tieni da parte qualche mestolo dell'acqua di cottura e lascia a scolare per bene i polpi, quindi taglia loro i tentacoli e ripuliscine le teste da interiora, occhi e bocca.
    Visto che in questa ricetta si adoperano solo i tentacoli, puoi utilizzare le teste per fare una deliziosa insalata con mais, lattuga e pomodorini.
  • Torna alle patate e controlla se il fondo si è asciugato e se vogliono cuocere ancora. Nel caso aggiungi acqua e prosegui la cottura sempre a fiamma bassa e tegame coperto.
    Il tempo necessario per la cottura completa dipende dalla qualità della patata. Ho impiegato circa 35 min per ottenere delle patate che si sfarinavano al contatto con la forchetta.
    Quando porri e patate saranno ben cotti, passali al mixer insieme a un po’ di acqua di cottura dei polpi. Cerca di ottenere un composto omogeneo, aggiusta di sale e condisci con paprika dolce affumicata. Se occorre, passa il tutto con un frullino a immersione.

Glassatura dei polpi.

  • Prepara la salsa per i tentacoli di polpo mettendo in una ciotola la salsa di ostriche, la salsa di soia e il vino bianco. Mescola per bene e aggiungi uno o due cucchiai di acqua.
  • In una wok, o padella profonda, fai saltare per pochi secondi i tentacoli con un cucchiaio di olio di semi di sesamo.
    Aggiungi la salsa preparata prima ai tentacoli e lascia che si restringa un po’.
    Togli i tentacoli dalla padella e aggiungi alla salsa rimasta, un po’ dell’acqua di cottura del polpo. Fai cuocere per qualche minuto, quindi aggiungi l’amido di mais disciolto in acqua e lascia addensare la salsa.

Completamento del piatto.

  • Disponi i quadrati di porro sulla base del piatto e metti sopra di essi un’abbondante cucchiaiata di crema di patate e porri.
    Sopra il letto di crema di porri e patate adagia i tentacoli dopo averli passati nella glassa.
    Aggiungi le fettine di cipolla marinate e guarnisci con i semi di sesamo.

Note

 
 

Video

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto