Polpette di sarde con salsa allo zafferano

Un piatto della cucina palermitana che ti propongo in una versione rivisitata.

0
152

Tempo di lettura: circa 2 min.


Tra i piatti della cucina tradizionale palermitana, quello delle polpette di sarde è di certo il più sfizioso. È una preparazione semplice e gustosissima, un piatto salutare, profumato ed anche economico.

La sarda è un pesce azzurro gustosissimo, facilmente reperibile e poco costoso. Per questi motivi è un pesce molto utilizzato nella cucina siciliana e soprattutto in quella cucina povera palermitana che ha dato i natali a tante strepitose ricette realizzate con questo prodotto ittico, come le sarde a beccafico, le sarde allinguate e la più nota pasta con le sarde. Tutti piatti divenuti così apprezzati e rinomati da essere inseriti nei menu di tutti i ristoranti della città.

Polpette di sarde, semplici, al sugo, o con salsa agrodolce.

Gustose e dorate, le polpette di sarde, semplicemente fritte, come tutte le polpettine di pesce, sono già perfette come secondo piatto di pesce in grado di conquistare grandi e piccini. Però queste deliziose polpettine di pesce si prestano ad essere condite in vari modi. La versione più tradizionale, quella palermitana per eccellenza, è quella delle polpette di sarde al sugo, un piatto che mi ricorda d’infanzia. Le polpette vengono, dopo essere state fritte, tuffate e finite di cuocere nella salsa di pomodoro. Un procedimento identico a quello delle polpette di carne al sugo.

Invece nella versione delle polpette di sarde in agrodolce, sono condite con la salsa di cipolle che solitamente si adopera per condire il pesce azzurro dopo che è stato fritto.

Polpette di sarde con salsa allo zafferano

Polpette di sarde con salsa allo zafferano.

La preparazione della ricetta è semplice, ad eccezione della pulizia delle sarde che richiede un po’ di pazienza. Io non ho usato alcuni ingredienti dal sapore troppo marcati, come la cipollina, la menta, che comunque la ricetta originale contempla, ma che si possono ritenere, per così dire, facoltativi. Le polpette fritte, accompagnate da qualche coda di gambero devenata e impanata con farina di mais, le ho poi servite con una salsa allo zafferano su una base di latte di cocco. Per guarnire ho usato della scorza di agrumi essiccata che ha dato un profumo inebriante al piatto.

Ti consiglio, se hai delle arance biologiche di conservarne la loro scorza essiccata, è un ingrediente fantastico!

Polpette di Sarde con salsa allo zafferano

di Biagio Barraco
5 da 1 voto
Protagonista il pesce azzurro in questo piatto della tradizione palermitana che ti propongo in una versione rivisitata.
Preparazione: 1 ora
Cottura: 15 minuti
Riposo: 3 ore
Tempo totale: 4 ore 15 minuti

€ 8,00
Antipasti, Secondo piatto
facile
| Allergeni

Porzioni: 4 persone

Ingredienti

Per le polpettine

Per la salsa di zafferano

Istruzioni

  • Pulisci le sarde privandole delle teste, delle interiora, quindi lasciale in acqua un paio di ore tenendole in frigorifero. Elimina le spine e le code aprendole a libro. Sciacquale e asciugale quindi tagliuzza le sarde grossolanamente.
  • Riponi il pesce tagliato a pezzetti in uno scolapasta e lascialo a scolare per un'ora.Intanto puoi occuparti della salsa di zafferano. Versa in acqua fredda lo zafferano, 1 cucchiaio di scorze di agrumi essiccate, la curcuma, un po’ di sale e i semi di coriandolo macinati. Porta l’acqua a bollore e aggiungi il latte di cocco, lascia restringere un po’.
  • Metti il pesce in una ciotola e aggiungi tutti gli altri ingredienti, eccetto l’olio di arachidi che ovviamente servirà per friggere. Aggiusta di sale e pepe macinato al momento. Mescola il tutto e forma delle polpette, aiutandoti con due cucchiai.
  • Friggi le polpette una alla volta e disponile su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.
    Servi le polpette disposte su un fondo di salsa allo zafferano e guarnite con Pepe del Sichuan, scorze di agrumi ed erba cipollina.

Note

Un consiglio nel preparare le polpette, se l’impasto risulta troppo morbido, aggiungi un po’ di pangrattato per renderlo più sodo e lavorabile.
Calorie: 205kcal
sarde, zafferano
Italiana
Ti piace questa ricetta? Provala e condividi il risultatoMenziona @qdratatouille o tagga #quellidellaratatouille!

Altri tipi di fritture di pesce


Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.