Pollo alle mandorle.

2
1768

Tempo di lettura stimato: 1 minuti circa

Il pollo alle mandorle è un altro classico della ristorazione cinese in occidente, così come altre celebri ricette famosissime almeno in Italia. Ad esempio, quella del gelato fritto di cui mi sono occupato poco tempo fa. Si tratta di un piatto esotico abbastanza facile da realizzare, questa è la ricetta originale, cioè quella che si prepara nei ristoranti cinesi 😉

pollo alle mandorle

La ricetta del pollo alle mandorle è perfetta per cucinare il pollo in maniera diversa e insolita rispetto alle ricette più tradizionali. Gli ingredienti per realizzare questo piatto sono pochi e facili da reperire.

Oltre il pollo, occorrono: della salsa di soia, per dare il sapore caratteristico al piatto, le mandorle, che conferiscono una nota dolce e tostata, infine un indispensabile pizzico di polvere di cinque spezie, che puoi fare da te seguendo la mia ricetta o acquistare già pronta!

L’unico ingrediente che ho sostituito della ricetta autentica è il vino di riso, perché non ne avevo in casa. Tuttavia anche questo ingrediente non è difficile da reperire presso i supermercati più forniti, oppure lo puoi trovare su amazon tra le specialità cinesi.

Fondamentale per ottenere morbidissimi e succulenti bocconcini di pollo è la preparazione degli stessi con una sorta di massaggio con acqua fredda e il successivo riposo con le spezie.

Pollo alle mandorle

Biagio Barraco
Un classico della ristorazione cinese, una ricetta originale e autentica abbastanza facile da realizzare.
5 da 9 voti

Vota anche tu questa ricetta!

Preparazione 30 min
Cottura 15 min
Tempi di attesa 30 min
Tempo totale 1 h 15 min
Spesa € 7,00
Difficoltà
Portata
Secondo piatto
Cucina
Porzioni 4 persone
Calorie 225 kcal

Utensili consigliati

Ingredienti

Istruzioni

  • Taglia il petto di pollo in piccoli pezzi di dimensioni identiche tra loro.
  • Trasferisci il petto di pollo tagliato in una ciotola, metti un pizzico di sale, e versa dentro un bicchiere di acqua fredda, quindi massaggialo bene per cinque minuti circa.
  • Al pollo aggiungi un cucchiaio di olio, la polvere di 5 spezie, e 1 cucchiaio di amido di mais. Amalgama il tutto e metti a riposo per 30 minuti.
  • In abbondante olio caldissimo friggi nel wok prima le mandorle. Scolale non appena rilasciano il loro aroma (non devono colorire). Successivamente, nello stesso olio, soffriggi il pollo. Metti i due ingredienti da parte.
  • Svuota il wok dall'olio di frittura e metti dentro due bicchieri di acqua e il vino bianco. Accendi la fiamma del fornello, scalda il liquido e aggiungi la salsa di soia.
  • Mescola bene gli ingredienti del wok quindi versa dentro il pollo e mescola per bene per un minuto circa a fiamma sempre alta.
  • Sempre mescolando di continuo, aggiungi anche le mandorle. Sciogli l'amido rimanente in poca acqua, quindi aggiungilo agli ingredienti del wok insieme ad un cucchiaino di zucchero.
  • Attendi qualche minuto fino a quando il fondo di cottura non sia denso, quindi servi il pollo ben caldo.

Video

Valori Nutrizionali

Calorie: 225kcal (11%)
Keyword pollo alle mandorle
Ti è piaciuta questa ricetta?Dai un voto e scrivi nei commenti cosa ne pensi!

Il pollo alle mandorle è ottimo se accompagnato con del riso in bianco, la cui ricetta trovi all’interno di questa. Se ti piace destreggiarti con i bastoncini tra i piatti della cucina cinese, e quella orientale in genere, non mancare di consultare le ricette orientali presenti nel blog.

“il cibo è la primissima necessità dell’uomo” CONFUCIO

La cucina cinese

Il cibo nella cultura cinese è stato da sempre rilevante fondamentale non a caso la forma di saluto più utilizzata dai cinesi è  nǐ chī fàn le ma? (你吃饭了吗?) ovvero, hai mangiato? Senza contare che proprio attorno al tavolo da pranzo i cinesi concludono i propri affari commerciali. Quella cinese è la cucina più antica al mondo, in essa sono molto importanti la qualità degli ingredienti, le modalità di preparazione e di cottura del cibo. La relazione tra alimentazione e medicina è testimoniata dalla presenza di numerosi “piatti medicati” con ingredienti specifici a seconda delle patologie da curare.

Libri di cucina cinese consigliati

Alcuni ricettari si limitano a riportare quelle poche ricette della cucina cinese note alla maggior parte delle persone, mentre questo ricettario ci fa realmente addentrare nel mondo del gusto della tradizione culinaria cinese.

"Quel che rende unico Hunan è il nostro approccio al modo di mangiare. Ogni piatto è una fotografia per il palato, che cattura ricordi di Taiwan, del Sichuan, del Guangdong e oltre". (Mr Peng)

Ken Hom ha raccolto in questo volume circa 250 ricette, che spaziano da quelle tradizionali alle più innovative, alcune note in occidente e altre meno, dai piatti al salto cantonesi alle pietanze speziate del Sichuan, fino alle nuove tendenze gastronomiche di Hong Kong e della provincia dello Yunnan.

Se ti appassiona la cucina orientale, ti consiglio di acquistare un wok, uno strumento di cucina flessibile e utile non solo per la cucina asiatica. Tutto quello che c'è da sapere su questo prezioso utensile lo puoi leggere nella mia guida.

Guarda la guidasul wok

Alcune ricette della cucina cinese che puoi trovare in questo blog

Alcune informazioni utili ...

A proposito di pollame

Pollo, dal latino pullus cioè animale giovane, è il nome generico usato invariabilmente sia per il gallo che per la gallina della specie Gallus gallus, un uccello domestico allevato per la sua carne e per le sue uova.

La carne di pollo, come tutte le carni bianche, è caratterizzata da un elevato contenuto proteico, un basso contenuto di grassi e da un contenuto equilibrato di acidi grassi saturi e insaturi. La carne di pollo è molto digeribile ed è adatta a chi vuole mantenersi in forma.

I grassi si trovano soprattutto nella pelle e nel sottocutaneo, per cui volendo, è facile eliminarli. Un etto di pollo è pari a 110 Kcal senza pelle e a 171 con la pelle. I polli sono allevati in batteria e a terra. Nel primo caso l'animale è posto in gabbie piccole dove ha poca possibilità di movimento; nel secondo caso l'animale vive in recinti spaziosi dove ha facoltà di muoversi liberamente. I polli da allevamento intensivo vengono macellati dai 30 ai 60 giorni di età. A seconda dell'età e del peso il pollo viene definito:

  • pollastro, quando il suo peso non supera i 600 g e la sua età è di 3-4 mesi;
  • pollo di grano, quando il suo peso non supera 1 kg e la sua età non supera l'anno;
  • pollo o pollastra, quando il peso arriva a 1,5 Kg circa;
  • galletto, il maschio giovane di circa 6 mesi;
  • gallo ruspante, il maschio di 10 mesi al massimo;
  • cappone, il maschio castrato all'età di circa due mesi che arriva fino a circa 2,5 Kg.

La conservazione della carne di pollo va fatta in frigorifero, ma fai attenzione a non porla vicino a del cibo già cotto. Questo è necessario evitare pericolose contaminazioni.

Ricette con il pollame protagonista

Pensa al tuo benessere e a quello del pianeta, mangia sano e difendi la natura!

Carne e consumo sostenibile

Ricorda, per un consumo sostenibile è preferibile mangiare meno carne, scegliendola tra quella la cui filiera è controllata e garantita e dove gli animali sono trattati con rispetto. Riduci il consumo settimanale di carne e acquistala responsabilmente.

La natura ci restituisce quello che gli diamo!

Come eliminare l'olio esausto

Questa ricetta prevede la frittura degli alimenti, se vuoi provarla ricordati di non buttare l’olio nel lavello o nello scarico del WC perché è molto dannoso per la salute dell’uomo e per l’ambiente. Per smaltire l’olio di frittura, procurati un recipiente dove versare l’olio esausto quando si sarà raffreddato. Il contenitore va portato in una delle isole ecologiche che trovi in città o nei distributori di benzina e supermercati che provvedono al ritiro gratuito dell’olio esausto.

Alcune ricette di alimenti fritti

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

2 Commenti

  1. Fa venire l’acquolina solo a vederla. Una versione non banale ma che a leggerla non sembra complicatissima da realizzare, anche grazie al video che hai realizzato5 stars

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.