Pasta ‘ncasciata – timballo di pasta al forno siciliana

Dalla un piatto ... !

TAG>> , , , , ,

Pasta ‘ncasciata è il nome con cui è conosciuta la pasta al forno siciliana, grazie anche al Commissario Montalbano, il personaggio dei popolarissimi romanzi di Andrea Camilleri, che l’ha resa famosa fuori dai limiti geografici dell’isola.

Tempo di lettura: circa 2 min.


Storia e versioni della pasta ‘ncasciata.

Diffusa in tutta la Sicilia, di versioni di questo piatto rappresentativo dell’intera gastronomia isolana, ne esistono davvero tantissime. Tutte si differenziano talvolta per pochissimi dettagli e per l’impiego di un ingrediente in particolare piuttosto che un altro. Tutte però sono accomunate da un dettaglio fondamentale: la pasta è costipata a strati (in dialetto ‘ncasciata) dentro stampi metallici: teglie o tegami alti. La pasta è cotta in forno per dare vita a quello che è in pratica un timballo.

Il timballo è una preparazione che ha le sue origini ai tempi della dominazione musulmana dell’Isola. Tecnicamente qualunque timballo di pasta è in effetti una versione di pasta al forno siciliana. Una di queste versioni è il timballo di anelletti al forno, gloria e orgoglio della cucina palermitana.

anelletti al forno
Anelletti al forno.

La pasta al forno siciliana nasce come ricetta anti-spreco. La grande varietà di ingredienti che essa può contenere dimostra che questa preparazione aveva al’origine lo scopo di recuperare gli avanzi della dispensa.

I formati di pasta più utilizzati per il timballo sono quelli corti, fatte salve alcune particolari eccezioni, come la versione dell‘ncasciata in padella che puoi vedere qui.

LA CUCINA DI MONTALBANO.

Benché questa non sia in effetti quella citata più volte nei famosi romanzi di Andrea Camilleri, che hanno come protagonista il Commissario Montalbano, è una delle preparazioni culinarie tipiche siciliane di cui esistono innumerevoli versioni nell’Isola.

Nella versione sontuosa, dove sono presenti una moltitudine d’ingredienti, i più svariati, questo piatto è ammuntuatu, come direbbe Camilleri, in questi romanzi:

Se sei un fan del famoso personaggio di Camilleri dai un’occhiata ai piatti di cucina più amati Salvo Montalbano!


La mia ricetta di pasta al forno siciliana.

Sebbene le numerosissime versioni esistenti della ricetta prevedano l’impiego di ragù, salumi, uova sode, formaggio, e chissà cos’altro ancora, protagonista indiscusso della pasta ‘ncasciata è senza dubbio la melanzana presente in tutte le versioni, o quasi. Questa deve essere “rigorosamente fritta”, operazione da eseguire il giorno prima perché sia ben scolata dall’eccesso d’olio.

La versione che ti mostro qui è una più leggera rispetto alla classica pasta al forno siciliana con tantissimi ingredienti. Prevede come condimento della pasta solo melanzane fritte, scamorza, parmigiano e una passata di pomodoro fresca. Quindi, molti ingredienti in meno della versione completa, ma proprio per questo ideale per festeggiare il Ferragosto senza appesantirsi troppo con la calura estiva.

Timballo di pasta ‘ncasciata

5 da 2 voti
La conosciutissima pasta al forno alla siciliana è un vero trionfo di gusto che non può mancare nelle occasioni di festa. Questa è una versione estiva un po' più leggera.
Portata Primo piatto
Cucina Tradizionale Siciliana
Keyword pasta ‘ncasciata, pasta al forno siciliana
Difficoltà facile
Preparazione 20 minuti
Cottura 1 ora
tempi di riposo 8 ore
Tempo totale 9 ore 20 minuti
Porzioni 6 persone
Calorie 500kcal
Cost € 7,00

Utensili consigliati

Ingredienti

Istruzioni

  • La sera prima della preparazione della pasta lava e taglia a fette le melanzane, lasciale riposare mezz'ora buona cosparse con un po di sale, quindi lavale per bene, asciugale e friggi le fette in olio ben bollente. Lasciale tutta la notte a scolare l'olio in eccesso ponendole su una griglia metallica.
  • Prepara 750 ml di passata di pomodoro secondo la ricetta che trovi qui, oppure utilizzane una già pronta. Condisci con la salsa la pasta lessata in abbondante acqua salata e scolata a metà cottura.
  • Aggiungi alla pasta il parmigiano grattugiato e le foglie di basilico sminuzzato a mano, quindi mescola per bene.
  • Rivesti lo stampo con del pangrattato, ungendo la teglia con dell'olio. Comincia a riempire lo stampo con uno strato di pasta condita.
  • Disponi uno strato uniforme di melanzane. Sovrapponile se occorre, ma non lasciare spazi vuoti.
  • Sullo strato di melanzane metti alcune fette di scamorza.
  • Riempi lo stampo alternando gli strati e ultimando con uno di melanzane. Spolvera quest'ultimo strato con pangrattato e parmigiano grattugiato.
    Metti lo stampo in forno preriscaldato a 180°C, a modalità ventilata, per 30 – 40 minuti
  • Una volta uscito lo stampo dal forno, prima di aprirlo lascia intiepidire e riposare per 30 minuti almeno.
Pin it! Commenta questa ricetta e non dimenticarti di votare!

Ricetta aggiornata il 2019-10-22 22:32:14

La natura ci restituisce quello che gli diamo!

Questa ricetta prevede la frittura degli alimenti, se vuoi provarla ricordati di non buttare l’olio nel lavello o nello scarico del WC perché è molto dannoso per la salute dell’uomo e per l’ambiente. Per smaltire l’olio di frittura, procurati un recipiente dove versare l’olio esausto quando si sarà raffreddato. Il contenitore va portato in una delle isole ecologiche che trovi in città o nei distributori di benzina e supermercati che provvedono al ritiro gratuito dell’olio esausto.

Per saperne di più visita questa pagina.

Beviamoci su…

Valuta anche …

Dai un occhiata alla mia cantina!


Post originale scritto il2019-07-06 09:49:33 da Biagio Barraco.

Su di me ...

Arredatore e blogger con la passione per la cucina. Siciliano, estroverso, creativo, ironico e curioso, amo la cucina tradizionale e casalinga, ma mi piace anche sperimentare la cucina di altre culture.

Conosciamoci meglio …

Ho notato che hai visitato più volte questa pagina e voglio ringraziarti per l'interesse dimostrato. A proposito, che ne pensi dare un voto a questa ricetta? Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

Licenza di utilizzo, diritti di proprietà dei contenuti di questo blog e divieti di utilizzo.

è espressamente fatto divieto di:

2 commenti su “Pasta ‘ncasciata – timballo di pasta al forno siciliana”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.