Pasta ‘ncasciata – timballo di pasta al forno siciliana

Dalla un piatto ... !

>> , , ,

Pasta ‘ncasciata è il nome con cui è conosciuta la pasta al forno siciliana, grazie anche al Commissario Montalbano, il personaggio dei popolarissimi romanzi di Andrea Camilleri, che l’ha resa famosa fuori dai limiti geografici dell’isola.

“Nel frigorifero non c’era niente, nel forno troneggiava una teglia con quattro enormi porzioni di pasta ‘ncasciata, piatto degno dell’Olimpo, se ne mangiò due porzioni, rimise la teglia nel forno, puntò la sveglia, dormì piombigno per un’ora…”

— Andrea Camilleri, Il cane di terracotta

Storia e versioni della pasta ‘ncasciata.

Diffusa in tutta la Sicilia, di versioni di questo piatto rappresentativo dell’intera gastronomia isolana, ne esistono davvero tantissime. Tutte si differenziano talvolta per pochissimi dettagli e per l’impiego di un ingrediente in particolare piuttosto che un altro. Tutte però sono accomunate da un dettaglio fondamentale: la pasta è costipata a strati (in dialetto ‘ncasciata) dentro stampi metallici: teglie o tegami alti. La pasta è cotta in forno per dare vita a quello che è in pratica un timballo.

Il timballo è una preparazione che ha le sue origini ai tempi della dominazione musulmana dell’Isola. Tecnicamente qualunque timballo di pasta è in effetti una versione di pasta al forno siciliana. Una di queste versioni è il timballo di anelletti al forno, gloria e orgoglio della cucina palermitana.

anelletti al forno
Anelletti al forno.

La pasta al forno siciliana nasce come ricetta anti-spreco. La grande varietà di ingredienti che essa può contenere dimostra che questa preparazione aveva al’origine lo scopo di recuperare gli avanzi della dispensa.

I formati di pasta più utilizzati per il timballo sono quelli corti, fatte salve alcune particolari eccezioni, come la versione dell‘ncasciata in padella che puoi vedere qui.

Pasta ‘ncasciata in padella.

La mia ricetta di pasta al forno siciliana.

Sebbene le numerosissime versioni esistenti della ricetta prevedano l’impiego di ragù, salumi, uova sode, formaggio, e chissà cos’altro ancora, protagonista indiscusso della pasta ‘ncasciata è senza dubbio la melanzana presente in tutte le versioni, o quasi. Questa deve essere “rigorosamente fritta”, operazione da eseguire il giorno prima perché sia ben scolata dall’eccesso d’olio.

La versione che ti mostro qui è una più leggera rispetto alla classica pasta al forno siciliana con tantissimi ingredienti. Prevede come condimento della pasta solo melanzane fritte, scamorza, parmigiano e una passata di pomodoro fresca. Quindi, molti ingredienti in meno della versione completa, ma proprio per questo ideale per festeggiare il Ferragosto senza appesantirsi troppo con la calura estiva.

Timballo di pasta ‘ncasciata

La conosciutissima pasta al forno alla siciliana è un vero trionfo di gusto che non può mancare nelle occasioni di festa. Questa è una versione estiva un po' più leggera.
5 da 2 voti
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 1 ora
tempi di riposo: 8 ore
Tempo totale: 9 ore 20 minuti
Portata: Primo piatto
Cucina: Tradizionale Siciliana
Keyword: pasta al forno siciliana, Timballo di pasta ‘ncasciata
Difficoltà: facile
Porzioni: 6 persone
Calorie: 500kcal
Costo approssimativo: € 7,00

Ingredienti

Istruzioni

  • La sera prima della preparazione della pasta lava e taglia a fette le melanzane, lasciale riposare mezz'ora buona cosparse con un po di sale, quindi lavale per bene, asciugale e friggi le fette in olio ben bollente. Lasciale tutta la notte a scolare l'olio in eccesso ponendole su una griglia metallica.
  • Prepara 750 ml di passata di pomodoro secondo la ricetta che trovi qui, oppure utilizzane una già pronta. Condisci con la salsa la pasta lessata in abbondante acqua salata e scolata a metà cottura.
  • Aggiungi alla pasta il parmigiano grattugiato e le foglie di basilico sminuzzato a mano, quindi mescola per bene.
  • Rivesti lo stampo con del pangrattato, ungendo la teglia con dell'olio. Comincia a riempire lo stampo con uno strato di pasta condita.
  • Disponi uno strato uniforme di melanzane. Sovrapponile se occorre, ma non lasciare spazi vuoti.
  • Sullo strato di melanzane metti alcune fette di scamorza.
  • Riempi lo stampo alternando gli strati e ultimando con uno di melanzane. Spolvera quest'ultimo strato con pangrattato e parmigiano grattugiato.
    Metti lo stampo in forno preriscaldato a 180°C, a modalità ventilata, per 30 – 40 minuti
  • Una volta uscito lo stampo dal forno, prima di aprirlo lascia intiepidire e riposare per 30 minuti almeno.
Commenta e vota questa ricetta

Ricetta aggiornata il 2019-08-30 17:27:50

Vini consigliati.

Un commento su “Pasta ‘ncasciata – timballo di pasta al forno siciliana”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.