Pasta con cavolfiore bianco e funghi cremini

Nella stagione invernale sono tante le specialità ortofrutticole che abbinate fra loro danno piatti davvero eccellenti. È il caso di della pasta con cavolfiore bianco e funghi cremini che ho voluto provare e che, visto il risultato, voglio condividere in queste pagine. Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i […]

Nella stagione invernale sono tante le specialità ortofrutticole che abbinate fra loro danno piatti davvero eccellenti. È il caso di della pasta con cavolfiore bianco e funghi cremini che ho voluto provare e che, visto il risultato, voglio condividere in queste pagine.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

I funghi cremini che ho impiegato altro non sono che una particolare varietà dei comuni funghi champignon caratterizzati da una colorazione caffè. Sapore e consistenza sono molto simili a quelle dello champignon bianco.

Il cavolfiore bianco è una varietà invernale di cavolo, la più comune. Il suo sapore è più delicato tanto che quando è particolarmente tenero e fresco, può essere consumato crudo tagliato a fettine sottili e unito ad altre verdure in insalata. Generalmente si consuma come contorno, lessato e condito semplicemente con olio e limone, oppure insieme ad altri ortaggi nella giardiniera sottaceto. Io ho voluto sfruttare il suo sapore aromatico, e più leggero rispetto alle altre specie, per condire la pasta, insieme ai funghi, un po’ di pancetta affumicata e del pecorino grattugiato.

Preparazione 15 minuti
Cottura 50 minuti
Tempo totale 1 ora 5 minuti

Pasta col cavolfiore bianco e funghi

di Biagio Barraco
Un accostamento insolito e sorprendente per un condimento gustoso per la pasta.
5 da 1 voto

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataPrimo piatto
DifficoltàBassa
Porzioni 4 persone
Calorie a porzione 420 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Istruzioni

  • Dividi in flosculi il cavolfiore, lavalo e cuocilo a vapore per 20 minuti circa. Questo è il modo migliore per mantenerne inalterate le proprietà nutrizionali. La cottura in acqua, specialmente se prolungata, distrugge gran parte delle vitamine, li rende poco digeribili e di odore sgradevole.
    Pulisci i funghi eliminando la base del gambo con un coltello e sfregandoli delicatamente con uno straccio umido, quindi tagliali a fette.
    Metti a bollire l’acqua per la pasta.
  • Taglia finemente le verdure per il soffritto, affetta a striscioline la pancetta e lasciali imbiondire in padella in poco olio.
    Aggiungi i funghi e lasciali rosolare, quindi sfuma con del vino bianco. Lascia evaporare l’alcol e aggiungi la passata di pomodoro, il pepe e un po’ di sale e lascia cuocere per 5 minuti.
    A questo punto l’acqua per la pasta avrà raggiunto il bollore, metti il sale e "butta" la pasta del formato che ti piace.
  • Aggiungi il cavolfiore al condimento, quindi lascia insaporire per 5 minuti mescolando di tanto in tanto. Se occorre aggiungi un po’ di acqua.
  • Quando la pasta sarà pronta scolala e uniscila al condimento in padella. Maneggiala qualche istante con il pecorino grattugiato, quindi impiatta e servi.

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto