Pagro al forno in salsa di limone: un piatto raffinato e facile.

Un secondo piatto di pesce semplice da realizzare, ma dal gusto raffinato e delicato. Un’alternativa economica e prelibata al dentice e all’orata per un piatto ideale in una cena elegante o un pranzo in famiglia.

Il pagro al forno in salsa di limone è una proposta gastronomica che unisce il gusto raffinato del pesce bianco con la freschezza e l’acidità del limone. Questo piatto, preparato con una specie ittica simile al dentice, ma più accessibile economicamente, offre un’opzione deliziosa per chi desidera portare in tavola un’esperienza culinaria prelibata senza esaurire il budget.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

Questa ricetta con salsa di limone e burro è un modo semplice ma sofisticato per preparare il pagro, rendendolo un protagonista indiscusso della tua tavola. La cottura del pesce avviene su un letto di patate, che aggiunge una nota di consistenza e completa l’esperienza gastronomica.

Il Pagro (Pagrus pagrus) è un pesce assai diffuso nel mar Mediterraneo, fa parte della categoria commerciale dei pesci bianchi e appartiene alla famiglia degli Sparidi, la stessa di saraghi e orate, rispetto ai quali è considerato meno pregiato. In estate lo si trova facilmente al banco del pesce venduto intorno ai 15 euro al Kg, cioè la metà di quanto costa un dentice o un’orata. Sebbene sia facilmente distinguibile dall’orata, è altrettanto facile da confondere con il dentice (Dentex dentex), Se tu volessi acquistare un dentice, piuttosto che un pagro, dovrai fare attenzione alla differenza tra i due pesci per non cadere vittima di una truffa.

Informazioni nutrizionali.

Il pagro è un pesce ricco di proteine e di acidi grassi omega-3, che fanno bene al cuore e al cervello. È anche una buona fonte di vitamine e minerali, tra cui il fosforo, il potassio e lo zinco.

Le informazioni fornite sulle proprietà benefiche dell'alimento descritto in questa pagina sono solo a scopo informativo e non sostituiscono il parere del medico. Per informazioni specifiche consulta un medico o un nutrizionista.

Cucinare il pagro al forno in salsa di limone.

Il pagro si cucina alla stessa maniera di dentici, spigole e orate: al sale, al cartoccio, alla brace, o al forno su un letto di patate, soluzione che preferiamo in questa occasione. Le sue carni, anche se un po’ meno delicate di sapore rispetto a quelle dei “cugini nobili”, possono essere gustate condite con pochi aromi e accompagnate da una leggera salsa di limone e burro, come abbiamo fatto in questa ricetta. Ovviamente la ricetta si adatta a qualunque “pesce bianco” che abbiamo menzionato prima.

Termometro a sonda Consigliato.

Ti consigliamo di utilizzare un termometro a sonda per rilevare l’esatta temperatura che deve raggiungere il “cuore”, ovvero la parte più spessa dell’alimento che stai cucinando.

Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
riposo 3 ore
Tempo totale 3 ore 40 minuti

Pagro al forno in salsa di limone

di Biagio Barraco
Come cuocere un pesce buono come il dentice o l'orata, ma ben più economico di questi.
5 da 3 voti

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataSecondo piatto
DifficoltàBassa
Porzioni 4 persone
Calorie a porzione 410 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Istruzioni

  • Come prima cosa pela e affetta le patate finemente, quindi lasciale riposare in un contenitore con dell'acqua fredda per almeno 3 ore.
    Intanto puoi occuparti della pulizia del pesce eviscerandolo e togliendo branchie e squame.
  • Prepara due diversi condimenti aromatici, uno per insaporire il pesce e l'altro per condire le patate.
    Per il condimento delle patate metti insieme 2 spicchi d'aglio schiacciati, dei ciuffi di rosmarino, sale e pepe
    Per il condimento destinato al pesce dovrai unire 4 spicchi d'aglio schiacciati, del timo tritato, un po' di origano, sale e pepe.
  • Scola e asciuga per bene le patate con un foglio di carta assorbente.
    Impasta gli aromi per le patate con la metà del burro lasciato ammorbidire a temperatura ambiente, quindi amalgama il tutto e mescola condimento e patate insieme.
    Rivesti il fondo di una teglia con della carta forno e riponi uno strato di patate. Inforna a forno in modalità ventilata200 °C per 10 minuti, giusto il tempo per condire dentro e fuori con i restanti aromi i due pesci.
    Porta la temperatura del forno a forno in modalità ventilata180 °C estrai la teglia con le patate e adagiavi sopra di esse i due pesci. Lasciali in forno fino a quando non saranno ben cotti.
    Ti consiglio di usare un termometro per forno con il quale verificare che la temperatura al cuore dei due pesci raggiunga i 60°C
  • Intanto che il pesce cuoce (ci vorranno all'incirca 18 – 20 minuti) Prepara la salsa lasciando insaporire il burro a fuoco dolce con la scorza del limone e qualche fogliolina di prezzemolo tritati finemente.
    Quando il burro sarà sciolto aggiungi il vino e fallo evaporare, quindi aggiungi qualche cucchiaio di acqua e la farina di riso. Mescola fin quando non addensa, infine assaggia e aggiusta di sale.
  • Una volta pronti, dividi i due pesci in due filetti ciascuno per ricavare quattro porzioni da servire con le patate.
    Vela i filetti con la salsa ben calda.

Note

 
 

Riguardo alla “temperatura al cuore” dei pesci.

Pesci di grandi dimensioni

63°C

Temperatura minima di sicurezza generale.

Anguilla, Cernia, Sgombro, Ricciola, Dentice, Carpa. 

58°C

Temperatura consigliata per i pesci grassi. Il grasso presente  consente anche qualche grado in più, se è questo è di tuo gusto. 

Salmone

54 - 56°C

Il salmone è un pesce che contiene abbondante grasso, ma essendo disposto a strati che intervallano la polpa, paradossalmente è meno protetto dalla disidratazione in cottura.

Spigola, Sarago, Orata, Rombo Nasello, Sogliola, Trota, Ombrina, Mormora, Occhiata e Triglia

54°C

Tonno, Pesce Spada