Padelle in alluminio, tutto quello che devi sapere.

Se desideri uno strumento versatile e adatto a tutti gli utilizzi, l’alluminio è una certezza in quanto garantisce efficacia in qualunque operazione: caramellare, friggere, arrostire, saltare e mantecare.

padelle in alluminio

Grazie alla loro leggerezza, maneggevolezza e al loro rapporto qualità-prezzo, le padelle in alluminio sono tra le più utilizzate, soprattutto nella ristorazione. Avendo un peso specifico basso l’alluminio è il materiale preferito per la costruzione di pentolame di grandi dimensioni destinato alle cucine professionali.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

Immagine di testa di Grégory ROOSE da Pixabay

Caratteristiche delle padelle in alluminio.

La caratteristica principale dell’alluminio è la sua alta conducibilità termica.

Tanto più è spessa, tanto più la qualità della padella di alluminio è elevata. È infatti l’elevato spessore che permette la distribuzione uniforme del calore. Questo consente che tutti gli alimenti inseriti nella pentola cuociano alla medesima temperatura, rendendo più facile la gestione della fiamma in cottura. Le superfici di una padella in alluminio non coperte da alimenti non si surriscaldano evitando l’eventuale carbonizzazione di spruzzi o residui di cibo che porterebbero all’alterazione del gusto.

PRO

  • Le padelle di alluminio sono leggere e maneggevoli, richiedono poca manutenzione e hanno un ottimo rapporto qualità prezzo.
  • L’alluminio, materiale 100% riciclabile, conduce il calore molto facilmente e consente di cucinare consumando poca energia. Quello di spessore adeguato resiste bene a colpi e urti.

CONTRO

  • Le padelle di alluminio non possono essere lavate in lavastoviglie.
  • L’alluminio non si presta alla conservazione di alimenti cotti, specialmente se acidi o salati.
  • Le padelle di alluminio sono utilizzabili sui fornelli a gas, in quelli elettrici radianti, mentre per l’induzione sono necessari appositi dischi in acciaio ferritico.

Salubrità del materiale.

Le tracce di alluminio rilasciati nelle pietanze a causa di graffi vari, possono mettere alla lunga in pericolo la salute umana, inoltre questo materiale può essere tossico se entra in contatto con cibi acidi. Per prevenire questo problema le padelle in alluminio sono trattate con un processo di anodizzazione che consente all’alluminio di rivestirsi di una patina che lo protegge dall’usura e dal rilascio di micro e nano particelle. Attenzione però, se la padella non è utilizzata con la giusta cautela, anche l’alluminio trattato può diventare tossico.

Consigli utili per acquisto e l’utilizzo delle padelle in alluminio.

  • Prima di acquistare una padella in alluminio è importante assicurarsi che il materiale sia composto al 99,5% di alluminio puro, perché se non lo fosse lo strumento di cotture non è in linea con le normative europee.
  • Dopo l’acquisto, è molto importare pulire con attenzione l’interno della padella e sciacquarla con acqua bollente. Dopo l’asciugatura, bisogna ungerla con dell’olio, lasciar riposare qualche ora e infine sciacquarla nuovamente.
  • Gli alimenti posti in una pentola in alluminio cuociono meglio e mantengono un sapore più intenso a fuoco moderato; vista l’altissima conducibilità termica, non usare mai fiamme alte.
  • Evita il surriscaldamento: non scaldare mai la padella vuota su un fuoco sia esso alto o basso;
  • Non lasciare riposare gli alimenti all’interno della pentola, soprattutto cibi fortemente salati o acidi come marinate e salamoie. Questi alimenti possono essere cucinati in contenitori di alluminio, ma non possono essere conservarti dentro essi per più di 24 ore a temperature non refrigerate
  • Non lavare mai la padella di alluminio in lavastoviglie in quanto l’aggressione di alcuni detergenti potrebbe macchiarne la superficie. Se vuoi mantenere le pentole in alluminio splendenti, utilizza dei prodotti specifici professionali.
  • Nel caso si formasse sul metallo una patina scura non rimuoverla. Si tratta di una barriera protettiva inerte dovuta all’ossidazione del metallo.

Se desideri uno strumento versatile e adatto a tutti gli utilizzi, l’alluminio è una certezza in quanto garantisce efficacia in qualunque operazione: caramellare, friggere, arrostire, saltare e mantecare.

ALMC111BC36 Agnelli

Padella con diametri a partire da 18 fino a 45 centimetri.

Ha un comodo manico tubolare “Cool” di facile presa, mentre i bordi svasati e alti la rendono perfetta per far saltare gli ingredienti senza che questi fuoriescono. Gli utenti che l’hanno acquistata sono rimasti soddisfatti dell’acquisto e noi stessi che la impieghiamo quotidianamente non abbiamo identificato particolari aspetti negativi. Ottime alternative sono la Ballarini Professionale 7002.28 e la padella serie Tender in alluminio crudo di PINTINOX con spessore 4 mm, e manico tubolare in acciaio inox.

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto