Orata al forno con porri e finocchi

L’orata al forno con porri e finocchi è una gustosa variante invernale della ricetta più classica che esista per cucinare il pesce bianco, cioè la mia collaudata ricetta del pesce al forno cotto su un letto di fette di patate.

L’orata al forno con porri e finocchi è una gustosa variante invernale della ricetta più classica che esista per cucinare il pesce bianco, cioè la mia collaudata ricetta del pesce al forno cotto su un letto di fette di patate.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

L’accostamento di finocchi e porri col pesce non è una novità nella mia cucina, ormai ben sperimentato nella cottura in umido, o a vapore, del pesce, ho voluto sperimentarlo nella cottura al forno di una orata e un sarago di circa 500 grammi ciascuno.

orata al forno con porri e finocchi

Come per la ricetta del pesce al forno con patate, puoi cuocere con la ricetta dell’orata al forno con porri e finocchi ogni sorta di pesce bianco. Quindi non solo orate o saraghi (le mie due scelte in questa occasione), ma anche branzini, dentici, pagri ecc… Il risultato sarà sempre eccellente e i vegetali dal gusto delicato accompagnano degnamente ogni tipo di pesce, da quello dalle carni più saporite a quello con sapori più delicati.

Consigli per la preparazione.

La ricetta è di esecuzione abbastanza semplice: le verdure, opportunamente tagliate e condite, costituiscono la farcitura e il “letto” sul quale cuocerà il pesce. Questo ovviamente deve essere sempre freschissimo!

Importante per la buona riuscita della ricetta non devi andare oltre il punto di cottura per non rendere le carni del pesce troppo stoppose, ma nemmeno devi rimanere indietro con la cottura da lasciare carne sanguigna vicino la lisca. Per non sbagliare è bene che cuocia il pesce rispettando una temperatura al cuore tra i 60 e i 65 °C magari affidandoti a un termometro a sonda da forno.

Termometro a sonda Consigliato.

Ti consigliamo di utilizzare un termometro a sonda per rilevare l’esatta temperatura che deve raggiungere il “cuore”, ovvero la parte più spessa dell’alimento che stai cucinando.

Preparazione 15 minuti
Cottura 20 minuti
Tempo totale 35 minuti

Orata al forno con porri e finocchi.

di Biagio Barraco
Una gustosa variante invernale della collaudata ricetta del pesce al forno cotto su un letto di fette di patate.
5 da 1 voto

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataSecondo piatto
DifficoltàBassa
Porzioni 4 persone
Calorie a porzione 393 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Istruzioni

  • Monda, lava e affetta molto finemente il finocchio e il porro.
  • Monda la radice di zenzero dalla scorza esterna quindi tagliala prima a listarelle sottili e poi riduci questi in piccoli pezzetti minuti.
  • Pela e dividi in due lo spicchio d’aglio, privalo dell’anima interna e sminuzzalo finemente, quindi trita a coltello il prezzemolo.
  • Riunisci i vegetali e gli aromi in una grande ciotola e aggiungi 2 cucchiai d’olio, il vino bianco, la scorza di limone il sale e il pepe. Mescola tutti gli ingredienti per bene per ottenere una sorta d'insalata uniformemente ben condita.
  • “L’insalata” ottenuta va distribuita in buona parte sul fondo di una teglia foderato con carta forno,
  • Farcisci i due pesci inserendo nella cavità addominale i vegetali rimanenti.
  • Spolvera con del sale la parte esterna dei pesci e cospargi con l’olio rimasto, quindi adagiali sul letto di verdura e passali in forno preriscaldato a 180 °C per 20 minuti circa, ovvero fino al raggiungimento della temperatura al cuore di 63 °C

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto