No-knead, il pane in casa facile!

La ricetta per fare il pane in casa facile facile prevede l’impiego di una tecnica detta no-knead. Molto utile se non hai a disposizione un’impastatrice, e con la quale potrai ottenere risultati strepitosi senza troppi sforzi. Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon […]

La ricetta per fare il pane in casa facile facile prevede l’impiego di una tecnica detta no-knead. Molto utile se non hai a disposizione un’impastatrice, e con la quale potrai ottenere risultati strepitosi senza troppi sforzi.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

Ricetta del pane fatto in casa.

La ricetta del pane fatto in casa l’ho eseguita per la prima volta con della farina 00, ma il pane può essere fatto anche con della comune farina 0, oppure si può aggiungere alla farina 00 una parte di farina rimacinata.

pane fatto in casa con la tecnica no-knead
Pane con sola “farina bianca”

Ovviamente i risultati che otterrai saranno diversi: le farine 0 e 00 producono lievitati più bollosi e più ariosi, croccanti e leggeri.

Invece la miscela con farina rimacinata da un pane meno arioso, ma più profumato e gustoso, per questo è il mio preferito. La ricetta che leggerai di seguito si riferisce proprio a questo tipo di pane, ma nulla vieta di provare la versione tutta 00.

In ogni caso le quantità degli altri ingredienti non cambiano.

Per creare straordinarie delizie da forno, dentro l’impasto alla fine puoi incorporare quello che ti pare salumi, olive, acciughe, pomodoro secco, e tutto quello che la fantasia ti suggerisce.

Ho messo anche un video alla fine per farti vedere meglio il tipo di manipolazioni da applicare alla pasta di questa tecnica no-knead.

Cosa è la tecnica no-knead?

Il termine no-knead (dall’inglese: senza impastare) indica alcuni procedimenti atti a ridurre al minimo le manipolazioni durante l’esecuzione dell’impasto di un prodotto lievitato. L’energia necessaria alla formazione della maglia glutinica è in questi casi ripartita in diverse fasi. Queste intervallate da pause di riposo durante le quali il glutine consolida la sua maglia. La più famosa di queste tecniche è quella del maestro Jim Lahey detta no-work. La sua ricetta più celebre sono le stecche di Jim, dei pani croccanti di forma lunga e stretta.

Le tecniche no-knead si applicano prevalentemente agli impasti con idratazioni medio alte. Questi vengono gestiti con pieghe a intervalli precisi, seguiti da fasi di stop con tempistiche variabili. Pieghe e riposi servono a formare glutine e a dare struttura al prodotto finale come nei celebri impasti da pizza di Gabriele Bonci che prevedono anche una lenta lievitazione e l’impiego di minime quantità di lievito.

Tutte le ricette del panificatore americano che ha reso alla portata di tutti l’arte di fare il pane, le trovi contenute nel suo interessantissimo libro il pane senza impasto.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link noi riceviamo delle commissioni che ci permettono di mantenere questo blog, ma a te non costa nulla in più. Grazie in anticipo!

Preparazione 40 minuti
Cottura 25 minuti
Tempi di riposo 3 ore 40 minuti
Tempo totale 4 ore 45 minuti

Pane fatto in casa facile

di Biagio Barraco
La ricetta per fare il pane in casa facile facile prevede l’impiego di una tecnica detta no-knead. Molto utile se non hai a disposizione un impastatrice, e con la quale potrai ottenere risultati strepitosi senza troppi sforzi.
5 da 1 voto

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Guarda il Video Stampa ricetta
PortataImpasti e lievitati
DifficoltàBassa
Porzioni 4
Calorie a porzione 790 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Istruzioni

1° step

  • In una tazza sciogli il lievito di birra con dell'acqua prelevata dai 600 ml totali.
    In un ampia ciotola di plastica mescola a secco le farine. Aggiungi l’acqua rimasta alla farina e mescolando con un cucchiaio comincia ad incorporarla alla miscela di farine.
  • Quando l’acqua sarà completamente assorbita aggiungi il lievito che hai disciolto in acqua e continua ad impastare col cucchiaio facendo ruotare la ciotola lentamente per amalgamare bene il tutto. A questo punto puoi incorporare il sale continuando ad impastare con lo stesso movimento rotatorio.
    Una volta che hai ottenuto un impasto omogeneo, copri la ciotola con una pellicola e lascia riposare per i primi 45 minuti.

2° step

  • Trascorsi i primi 45 minuti di riposo, togli la pellicola al contenitore e, lasciando l’impasto nella ciotola, esegui delle pieghe con il cucchiaio. Non preoccuparti della consistenza ancora molto molle e appiccicosa.
    Bastano una dozzina di pieghe. Queste devono essere fatte riportando la pasta dai bordi verso il centro del contenitore. Anche in questo caso terminata l’operazione copri il contenitore con la pellicola e metti a riposo l’impasto per altri 45 minuti.

3° step

  • Trascorso il tempo togli la pellicola e trasferisci l’impasto su un piano di lavoro ben pulito e liscio. Ungi con un po’ d’olio le mani e procedi eseguendo 4 – 5 pieghe sulla pasta. Visto che l’impasto è ancora molto appiccicoso può essere utile aiutarsi con delle spatole. Terminata la manipolazione copri l'impasto e lascialo riposare altri 45 minuti

4° step

  • Trascorso il tempo dovrai effettuare un passaggio sostanzialmente identico al precedente. Questa volta però la pasta sarà più facile da maneggiare. Anche in questo caso al termine della sessione di pieghe dovrai attendere altri 45 minuti.

5° step

  • Alla fine del riposo della pasta riponila sul piano di lavoro e spolvera l'impasto e il piano con un po' di farina rimacinata. quindi fai 4 pieghe, spolvera ancora con la farina e dividi l'impasto in quattro parti,
  • Spolvera le singole porzioni di pasta con la farina e fai delle pieghe ad ognuna facendo attenzione a chiudere l'impasto alla base. Una volta completato il ciclo di pieghe, copri panetti con la pellicola e attendi ancora 15 minuti.

6° step

  • Al termine dei 15 minuti compi queste operazioni per ogni panetto: spolvera con la farina e spiana la pasta con i polpastrelli, quindi arrotola la pasta su se stessa.
  • Cura bene la chiusura dell'impasto e arrotola con le mani per allungarne la forma, quindi trasferisci sopra un canovaccio pulito i filoni di pane, spolvera con la farina, copri con un altro telo e lascia a riposo per 15 minuti.

7° step

  • Accendi il forno e imposta la temperatura al massimo. Trasferisci i filoni in una teglia rivestita con della carta forno, quindi spennellali con un po' d'acqua e spolvera il pane con dei semi di sesamo.
    Crea dei tagli in diagonale lungo il filone di pasta e prima di infornare metti un contenitore con dell'acqua all'interno del forno. Cuoci per 25 minuti e controlla la cottura potrebbero essere necessari ancora un paio di minuti.
  • Lascia intiepidire prima di affettare il pane ( non fare come me, che mi sono scottato 🙂 ) e goditi il risultato!
    Ti consiglio di guardare il video per avere un idea più precisa di quanto hai appena letto.

Video

[tdc_zone type=”tdc_content”][vc_row][vc_column width=”2/3″][td_block_title title_tag=”h4″ custom_title=”Ricette di lievitati senza impasto.”][td_block_8 limit=”6″ tag_slug=”no-knead” ajax_pagination=”load_more”][/vc_column][vc_column width=”1/3″][/vc_column][/vc_row][/tdc_zone]

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.