Muffin al cacao

Tortine semplici per una deliziosa colazione amata da grandi e piccini.

0
34
Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il muffin al cacao è la variante dolce più comune dei muffins più noti, certamente dopo i muffins alle mele ed a quelli al cioccolato, a cui sono affini. Sicuramente è questa una versione, seppur semplice, molto diffusa nelle preferenze di adulti e bambini.

Questa è una ricetta assai semplice che non incorpora all’impasto nient’altro che cacao in polvere. Di fatto è questa una base di partenza per i muffins al cioccolato, per ottenere i quali basta semplicemente aggiungere all’impasto delle gocce di cioccolato fondente, o al latte, a seconda delle preferenze.

muffin al cacao

Con la base del muffin al cacao si possono realizzare un’infinita varietà di combinazioni, con o senza gocce di cioccolato. All’impasto si possono aggiungere dei canditi, dei pezzetti di frutta fresca, come mirtilli o pera, secca o disidratata come prugne, albicocche, fichi, ananas e zenzero e così via, l’unico limite è la fantasia!

Informazioni sulla ricetta

A proposito di muffins.

I muffins sono dolcetti simili ai cupcakes e come questi fanno parte della cucina tradizionale anglosassone. Ormai entrambi sono famosi e apprezzati anche in Italia e per molti sono diventati una vera abitudine a colazione, o a merenda, ma si tratta di due cose diverse. I muffins nascono come ricetta per recuperare avanzi di pane e di biscotti, mentre i cupcakes sono delle vere e proprie torte in miniatura ricoperte di glassa, al contrario dei muffins che si presentano “nudi”. I muffins si cuociono nei classici stampini che gli danno una forma rotonda con la cima a calotta e possono essere preparati in svariati gusti, con la frutta, con la cannella, con la ricotta o anche con ingredienti salati, ma la versione dei muffins più famosa rimane, insieme a quella con le mele, quella dei muffin al cioccolato.

Storia e origini dei muffins.

I muffins nascono in Inghilterra come ricetta di recupero degli avanzi da forno. Il fornaio delle famiglie aristocratiche preparava questi dolcetti per la servitù con i rimasugli di pane del giorno prima e con i residui della lavorazione dei biscotti, mescolandovi delle patate schiacciate. Il tutto veniva fritto divenendo degli strepitosi dolcetti, leggeri e croccanti.

La prima testimonianza riguardante i muffins risale al 1703 quando in Inghilterra compare scritta “moofin” termine che pare derivare dalla parola francese mouflet, che significa letteralmente “soffice come il pane”. Nell’Inghilterra vittoriana questa preparazione spopolava anche tra i nobili che l’apprezzavano come accompagnamento per il tè del pomeriggio.

Il termine muffins, attribuito a questi dolci, fu usato da alcuni immigrati irlandesi negli Stati Uniti all’inizio del XX secolo, luogo dove la ricetta, rielaborata secondo il gusto locale, ebbe un grandissimo successo che dura fino ai giorni nostri.

Photo by Alina Karpenko on Unsplash

Il muffin inglese si distingue dal muffin americano per il tipo di lievitazione. Il primo lievita con il lievito di birra, mentre quello americano lievita con il lievito chimico. Aspetto e gusto finale sono molto diversi.

I segreti per un buon muffin.

Le polveri devono essere ben mescolate tra loro e così anche i liquidi. I due composti poi devono essere amalgamati insieme lentamente, ma l’impasto non va lavorato per troppo tempo perché altrimenti si rischia di ottenere dei muffins poco, o affatto soffici.

Muffin al cacao

di Biagio Barraco
5 da 1 voto
Tortine semplici per una deliziosa colazione amata da grandi e piccini.
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 15 minuti
Tempo totale: 25 minuti
Stagione
Difficoltà

€ 4,00


Porzioni: 12 pezzi
Calorie per porzione 170 kcal

Ingredienti

Istruzioni

  • In una ciotola metti insieme la farina, il lievito, il cacao, lo zucchero e il sale, quindi mescola per bene.
  • In un'altra ciotola mescola insieme tutti gli ingredienti liquidi, cioè il latte, l'uovo leggermente sbattuto e il burro fuso, ma non caldo.
    Unisci gli ingredienti liquidi a quelli solidi.
  • Mescolate l'impasto rapidamente fino ad ottenere un impasto omogeneo. Imburra i contenitori da muffin oppure foderali con i pirottini adatti alla cottura in forno, meglio se usi il classico stampo per muffins. Riempili fino a ⅔ con il composto.
    Fai cuocere in forno statico a 180° C per circa 15 minuti controllando il grado di cottura con uno stecchino, che dovrà fuoriuscire completamente asciutto.
    Sforna e lascia raffreddare prima di gustarli.

Valori Nutrizionali

Serving: 150gCalorie: 170kcal (9%)Carboidrati: 29g (10%)Proteine: 4g (8%)Grassi Totali: 4g (6%)Grassi saturi: 2g (10%)Sodio: 4mgPotassio: 101mg (3%)Fibra: 2g (8%)Zucchero: 15g (17%)

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.