Mostarda piccante di peperoni

Una mostarda particolarissima che sposa bene sia con carni bianche, soprattutto pollo e tacchino, che con i formaggi a pasta molle saporiti.

Nella mostarda piccante di peperoni, il sapore dell’agrodolce sposa il piccante in un matrimonio d’amore vero! Se vuoi provare qualcosa di diverso della classica mostarda di pere, questa è la ricetta giusta.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!
Mostarda di peperoni piccante

Ottima per accompagnare i bolliti, ideale per le carni bianche di capponi, tacchinelle, o faraone. Spettacolare sul pollo alla griglia! Questa “mostarda non convenzionale” lega anche coi formaggi, ma puoi gustartela in ogni momento semplicemente spalmata sul pane.

Se come noi sei un amante dei peperoni, devi provare assolutamente questa ricetta. Facilissima da preparare e versatile. Puoi dargli il colore che vuoi usando peperoni verdi, piuttosto che gialli, o rossi. Anche il grado di piccante puoi dosarlo a piacere variando la quantità di peperoncino e di zenzero.

Preparazione 15 minuti
Cottura 1 ora 20 minuti
Riposo 7 ore
Tempo totale 7 ore

Mostarda piccante di peperoni

di Biagio Barraco
Una mostarda particolarissima che sposa bene sia con carni bianche, soprattutto pollo e tacchino, che con i formaggi a pasta molle saporiti.
5 da 2 voti

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataConserve e liquori / Contorni
DifficoltàBassa
Porzioni 5 vasetti da 250 g
Calorie a porzione 365 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Ingredienti

Istruzioni

  • Lava con cura i peperoni, asciugali con un panno pulito, elimina i semi e il picciolo e tagliali a listarelle. Pela la radice di zenzero e tagliala a lamelle sottili.
    Metti i peperoni in una boulle insieme allo zenzero.
    Aggiungi metà dello zucchero ai peperoni, mescola gli ingredienti e lascia riposare 2 ore.
  • Dopo le due ore di riposo, mescola e ricopri il tutto con l’altra metà dello zucchero, Senza mescolare lascia riposare ancora altre 5 ore.
    Aggiungi l’aceto di mele e l’aceto balsamico ai peperoni con lo zucchero e mescola.
  • Trasferisci il contenuto della boulle in una pentola dal fondo spesso, aggiungi la mela tagliata a pezzi e i peperoncini tagliati molto sottilmente. Porta a bollore e lascia cuocere per 1 ora.
  • Scola i peperoni e lascia il liquido in pentola. Passa i peperoni con un frullino fino a renderli una purea, e intanto, fai ridurre il liquido nella pentola della metà.
    Rimetti dentro il liquido ristretto i peperoni passati. Porta a bollore e lascia cuocere fin quando il composto avrà la consistenza di una marmellata. Consigliato controllare la consistenza facendo la classica prova piattino che si fa per le marmellate.
  • Versa la mostarda in vasetti sterilizzati, avendo l’accortezza di non riempirli completamente, ma lasciando un centimetro dal bordo.
    Tappa e capovolgi i vasetti per il sottovuoto. Lasciali così per 24 ore finché non si saranno raffreddati e puoi riporli in dispensa.

Attenzione ai rischi per la salute! Fare le conserve non è cosa difficile, ma è questa un'operazione estremamente delicata. Se non segui scrupolosamente le norme igieniche necessarie un barattolo può essere molto pericoloso! Per la corretta preparazione delle conserve fatte in casa si raccomanda di rispettare le linee guida indicate dal Ministero della Salute, un elenco di regole d'igiene della cucina, della persona e degli strumenti utilizzati, da conoscere bene.

5 from 2 votes (2 ratings without comment)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto