La mia ratatouille light

Una versione più leggera del famoso stufato di verdure, tipico della cucina provenzale.

Post simili a questo

Pasta con cavolfiore bianco e funghi cremini

Nella stagione invernale sono tante le specialità ortofrutticole che...

Spaghetti aglio e limone.

Il primo piatto perfetto per i pranzi estivi. Semplice, velocissimo da preparare e stuzzicante, l'ideale dopo una mattinata trascorsa al mare. Tuttavia la semplicità e la rapidità di preparazione non deve ingannarci, spesso la bontà si nasconde proprio dietro la semplicità.

La rosticceria palermitana

Chiusi i conventi di clausura, dove le suore preparavano manicaretti celestiali di ogni tipo, nel 1860 a Palermo nacquero le tavole calde e i laboratori di pasticceria, dove migrarono buona parte delle ricette delle monache, fino ad allora segretissime e custodite all’interno dei conventi. Da molte di queste deriva l’odierna rosticceria palermitana, sia salata che dolce.

Crostata apple rose – senza glutine

Bella, come ogni buona mamma la crostata apple rose è un meraviglioso fiore, una dimensione piena di dolcezza, di abbracci, un invito accogliente di pasta frolla e di tanti petali sottili di mela, che semplicemente nutre e delizia con il suo cuore morbidissimo di crema.

Ultimi articoli

Condividi

La ratatouille light è una variante della originale ratatouille provenzale, un piatto di verdure squisito e talmente ricco che può essere adoperato, oltre che come contorno, anche come portata principale di una cena vegana.

ratatouille light

A causa del procedimento di cottura impiegato, la ratatouille provenzale non è poi una pietanza leggerissima. In essa tutti gli ortaggi vengono fritti separatamente e poi amalgamati da una salsa di condimento. La mia ratatouille light fa a meno di questo procedimento e impiega esclusivamente delle verdure grigliate in una piastra di ghisa. Una cottura certo più leggera, ma che riesce a dare delle verdure croccanti e ugualmente saporite.

Le verdure vengono poi insaporite con una salsa saltandole in un wok in ghisa, un strumento eccellente per questo tipo di cottura.

La mia ratatouille light

5 from 2 votes
Recipe by Biagio Barraco Course: Contorno, VerdureCuisine: Cucina InternazionaleDifficulty: Facile
Porzioni

6

persone
Preparazione

18

minutes
Tempo di cottura

45

minutes
Calorie

300

kcal
Tempo totale

1

hour 

3

minutes

Una versione più leggera del famoso stufato di verdure, tipico della cucina provenzale.

Cook Mode

Tieni sempre acceso lo schermo del tuo dispositivo mentre cucini

Ingredienti

Utensili necessari

Preparazione

  • Come prima cosa lava la parte esterna dei peperoni, togli il peduncolo e dividili in due. Elimina i semi e le parti bianche e disponi le due metà di ciascun peperone sul fondo di una teglia rivestita con carta forno, con la parte esterna rivolta verso l’alto.
    Metti in forno impostando la modalità grill ventilato e intanto che si scottano taglia il resto dei vegetali nel seguente modo: le zucchine a quarti per la lunghezza, le melanzane a fette spesse 2 cm e i pomodori in due metà.
  • Quando i peperoni presenteranno la parte esterna carbonizzata, spegni il forno e lasciali intiepidire per poter rimuovere la pelle.
  • Una volta tagliate le verdure cospargile con dell’olio e un pizzico di sale quindi piastrale bene da entrambi le parti. Ricorda che la piastra in ghisa deve essere ben calda e unta con un po’ di olio.
    Quando avrai grigliato le fette di melanzane, dividile ulteriormente a strisce e passale ancora sulla piastra dalla parte dello spessore.
  • I pomodorini vanno piastrati disponendoli dapprima con la sezione di taglio verso l’alto opportunamente passata di olio, sale e zucchero semolato.
    Tutti i vegetali piastrati vanno messi da parte in contenitori separati.
  • In un wok ben caldo lascia rosolare in poco olio la cipolla tagliata a fette sottili, la carota pelata e tagliata a dadini, l’aglio pelato e lasciato intero, Aggiungi anche il timo, il rosmarino, l’alloro, un pizzico di sale e una macinata di pepe nero.
    Quando il tutto si sarà appassito al calore della fiamma ben vivace sfuma con vino bianco. Lascia evaporare l’alcol aggiungi un cucchiaio di acqua e il doppio concentrato di pomodoro.
  • Lascia sciogliere il concentrato quindi aggiungi pomodorini che hai tenuto da parte dopo il passaggio sulla piastra. Lascia cuocere a fiamma bassa e intanto pela e peperoni, tagliali a pezzi non troppo piccoli e aggiungili nel wok.
    Lascia cuocere ancora qualche minuto mescolando il tutto, quindi taglia la zucchina a tocchetti e aggiungila al wok.
  • Lascia insaporire ancora a fuoco dolce per un paio di minuti quindi aggiungi le melanzane anche queste tagliate a tocchetti.
    Mescola il tutto molto delicatamente e lascia cuocere a fiamma bassa e a wok coperto per dieci minuti circa.
  • Servi insieme alla salsa di fondo e un po’ di erba cipollina.

Hai provato questa ricetta?

Tagga @qdratatouille su Instagram e usa l’hashtag #qdratatouille

Ti piace questa ricetta?

Segui il nostro Pinterest @qdratatouille

Unisciti al nostro gruppo Facebook!

Follow us on Facebook

Grazie per aver visitato questo blog, che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

Articolo precedenteRisotto zucca e gamberi
Articolo successivoPollo allo spiedo fatto in casa

Le ricette più commentate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti