Involtini di pollo con speck e frutta secca

3
455
Involtini di pollo con speck e frutta secca

Tempo di lettura: circa 1 min.


Gli involtini di pollo con speck e frutta secca sono un ottimo secondo piatto a base di carni bianche, saporito ed invitante grazie all’aspetto colorato del piatto. La ricetta è semplice, benché la sua procedura non sia veloce, ma vale la pena impiegare il tempo per il risultato che otterrai. Un piatto economico che può ben figurare nella tavola delle feste.

Involtini di pollo con speck e frutta secca

La carne del petto di pollo, una delle più magre tra quelle che puoi trovare in commercio, nella mia ricetta è arricchita dallo speck e da un ripieno delizioso fatto con frutta secca e disidratata.

Nel mix che ho utilizzato erano presenti papaia, mango e cocco, ma tu puoi usare tutto quello che ti piace: noci, pistacchi, fichi, albicocche e così via. Importante che vi siano delle note dolci che possano contrastare con il sapore salato e affumicato dello speck.

Prepara gli involtini di pollo con speck e frutta secca seguendo la mia ricetta senza trascurare il fatto che la cipolla con salsa di sedano (anche questa la trovi spiegata all’interno della ricetta) è un contorno che completa questo piatto divinamente.

Involtini di pollo con speck e frutta secca.

di Biagio Barraco
Involtini di pollo con speck e frutta secca
5 da 4 voti
Una ricetta semplice da fare per un piatto gustoso, scenografico ed economico. Perfetto anche per le occasioni di festa.
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 1 ora 30 minuti
Tempo totale: 2 ore

€ 6,00
Secondo piatto
media

Porzioni: 4 persone

Ingredienti

Istruzioni

Preparazione del ripieno.

  • In una padella capiente soffriggi in due cucchiai d'olio lo scalogno, e la salvia tritati molto finemente. A piacere puoi aggiungere un pizzico di peperoncino.
  • Metti un pizzico di sale e quando il soffritto si colora, sfuma con ½ bicchiere di vino. Quando l'alcol sarà evaporato spegni la fiamma e aggiungi il pane in cassetta sbriciolato. Fai in modo che questa assorba i liquidi della padella.
  • Aggiungi il latte e la frutta secca, amalgama bene, quindi unisci al composto il formaggio grattugiato. Quindi impasta per bene il composto, assaggia e se necessario aggiusta di sale.

Preparazione degli involtini.

  • Batti i petti di pollo cercando di assottigliarli senza romperli, quindi stendili sul piano e metti una o più fette di speck. Metti una bella porzione di ripieno.
  • Avvolgi i petti legandoli con uno spago di cucina, stringendoli bene ma non eccessivamente perché il ripieno con la cottura si espande.
  • Sistema gli involtini ottenuti in una pirofila insieme al pomodoro tagliato a spicchi e le cipolle intere
  • Condisci con sale, pepe, il rosmarino, il timo, olio e il vino rimanente, quindi copri il tutto con la stagnola e inforna per un ora a 170° C, trascorso questo tempo accendi il grill alla massima temperatura e fai rosolare da entrambi le parti gli involtini. A cottura completata, togli gli involtini dalla pirofila, mettili da parte e lasciali intiepidire.

Preparazione della salsa di sedano

  • Mentre cuociono in forno gli involtini puoi preparare la salsa di sedano. Passa al mixer i gambi di sedano, puliti e privati delle parti fibrose. Aggiungi un bicchiere di acqua fredda prima di frullare il tutto, dovrai ottenere un composto spumoso.
  • Trasferisci il frullato di sedano in un pentolino e aggiungi la maizena (amido di mais), quindi scioglila completamente. Quando l'amido si sarà sciolto, aggiungi un pizzico di sale, il coriandolo, quindi accendi la fiamma al minimo e continua a mescolare fin quando il composto non si addensa. Metti da parte e lascia raffreddare.

Impiattamento e rifinitura.

  • Togli lo spago dagli involtini e tagliali a sezioni da 3 cm ognuna, quindi raccogli il fondo di cottura, il pomodoro e quel po' di ripieno che inevitabilmente sarà fuoriuscito. Passa al mixer il fondo di cottura e con questo fai una base dove adagiare gli involtini in piedi. Fai una base con la salsa di sedano cosparsa di pepe e adagiavi la cipolla. Adesso puoi portare in tavola.
Calorie: 400kcal
involtini di pollo con speck
Italiana
Ti piace questa ricetta? Provala e condividi il risultatoMenziona @qdratatouille o tagga #quellidellaratatouille!

A proposito di pollo.

Pollo, dal latino pullus cioè animale giovane, è il nome generico usato invariabilmente sia per il gallo che per la gallina della specie Gallus gallus, un uccello domestico allevato per la sua carne e per le sue uova.

Caratteristiche.

La carne di pollo, come tutte le carni bianche, è caratterizzata da un elevato contenuto proteico, un basso contenuto di grassi e da un contenuto equilibrato di acidi grassi saturi e insaturi. La carne di pollo è molto digeribile ed è adatta a chi vuole mantenersi in forma.

I grassi si trovano soprattutto nella pelle e nel sottocutaneo, per cui volendo, è facile eliminarli. Un etto di pollo è pari a 110 Kcal senza pelle e a 171 con la pelle.

Allevamento

I polli sono allevati in batteria e a terra. Nel primo caso l'animale è posto in gabbie piccole dove ha poca possibilità di movimento; nel secondo caso l'animale vive in recinti spaziosi dove ha facoltà di muoversi liberamente. I polli da allevamento intensivo vengono macellati dai 30 ai 60 giorni di età. A seconda dell'età e del peso il pollo viene definito:

  • pollastro, quando il suo peso non supera i 600 g e la sua età è di 3-4 mesi;
  • pollo di grano, quando il suo peso non supera 1 kg e la sua età non supera l'anno;
  • pollo o pollastra, quando il peso arriva a 1,5 Kg circa;
  • galletto, il maschio giovane di circa 6 mesi;
  • gallo ruspante, il maschio di 10 mesi al massimo;
  • cappone, il maschio castrato all'età di circa due mesi che arriva fino a circa 2,5 Kg.

La conservazione del pollo va fatta in frigorifero, facendo attenzione a non porla vicino a del cibo già cotto. Se vuoi congelare la carne di pollo, puoi farlo anche per alcuni mesi, mettendola in un sacchetto apposito e scrivendo sopra un'etichetta la data di refrigerazione.

Altre ricette con il pollo.

Chicken Pie

Pollo tandoori masala

Chicken tikka masala


Foto di Holger Detj da Pixabay

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

3 Commenti

  1. Ciao, l’ho provata, anche se un po’ l’ho semplificata,non ho fatto la salsa di sedano perché odio il sedano. È ottima.
    Però correggete la frase: ” esci gli involtini dalla…” ?proprio non si può leggere! I nostri poeti si rivolteranno nelle tombe!!!!?5 stars

    • 🙂 ciao, hai ragione … sembra una cosa tipo esci il cane. Come hai già capito non siamo poeti, quindi le segnalazioni come le tue sono benvenute … correggiamo! Mi fa piacere che hai trovato ottima la ricetta, grazie 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.