Insalata di aringa, cetrioli e maracuja.

Pronti per sperimentare gusti audaci e combinazioni di ingredienti freschi per un’esplosione di sapori mai sentita prima?

Insalata di aringhe, cetrioli e maracuja

L’insalata di aringa, cetrioli e maracuja unisce la ricchezza delle aringhe affumicate, la croccantezza del cetriolo e la dolcezza esotica della maracuja. Un’esplosione di sapori che delizierà le tue papille gustative e porterà una ventata di freschezza alla tua tavola. Un’idea originale e facile da preparare, perfetta per uno stuzzicante aperitivo in occasione di banchetti importanti.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

Insalata di aringa, cetrioli e maracuja – ingredienti esotici e sostenibilità.

Nonostante la nostra filosofia culinaria abbracci la sostenibilità e l’utilizzo di ingredienti a Km zero, ogni tanto ci concediamo un’eccezione per esplorare il mondo affascinante degli ingredienti esotici. In questo contesto, ti presentiamo il nostro ultimo esperimento che unisce il meglio della tradizione culinaria del nostro territorio con il fascino di ingredienti provenienti da lontano.

L’accostamento di aringa affumicata e frutta agrodolce non è per noi nuovo, visto che in famiglia siamo affezionati alla classica insalata di aringa e arance, una delizia tipica della cucina palermitana. Questa volta, abbiamo voluto intraprendere un viaggio culinario ancora più audace, impiegando il frutto esotico della maracuja e aggiungendo alla nostra insalata cetrioli croccanti e menta fresca. Un connubio di sapori che evoca sapori tradizionali e sorprende per la freschezza e quelle note di frutta tropicale che ben si accordano al sapore salato e affumicato del pesce.

Gli ingredienti nel dettaglio.

L’aringa Affumicata è indubbiamente l’ingrediente che col suo sapore sapido è protagonista assoluto del piatto.

La maracuja con la sua polpa succosa porta una dolcezza tropicale e un’acidità delicata. Questo frutto singolare è un piccolo lusso che ci concediamo di tanto in tanto per arricchire la nostra esperienza culinaria. Qui la maracuja è impiegata per aggiungere una nota esotica alla nostra insalata.

La maracuja (Passiflora Edulis), nota anche come frutto della passione, è il frutto della passiflora, una pianta originaria del Brasile. Conosciuta per le sue proprietà terapeutiche e curative è utile per contrastare l’ansia grazie alla sua azione sedativa e calmante. Il frutto oltre che per la polpa morbidissima e ricca di piccoli semi è apprezzato per il profumo intenso e caratteristico, per cui viene utilizzato nella produzione di preparati per uso alimentare.

Abbiamo optato per cetrioli coltivati localmente, riducendo l’impatto ambientale del trasporto. La croccantezza di questi cetrioli si sposa perfettamente con la robustezza dell’aringa. Le foglie di menta provengono dalle erbe che coltiviamo nel nostro giardino, queste aggiungono un tocco di freschezza.

L’olio d’oliva extra vergine di questa ricetta proviene dagli oliveti del nostro territorio, una scelta fatta per sostenere i produttori locali di un prodotto dalla qualità elevata.

Preparazione 15 minuti
Tempo totale 15 minuti

Insalata di aringa, cetrioli e maracuja.

di Biagio Barraco
Pronti per sperimentare gusti audaci e combinazioni di ingredienti freschi per un’esplosione di sapori mai sentita prima?
5 da 1 voto

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataAntipasto
DifficoltàBassa
Porzioni 4 persone
Calorie a porzione 175 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Istruzioni

  • Come prima cosa dovrai e diliscare e pulire l'aringa, operazione questa non proprio semplicissima che puoi richiedere al tuo pescivendolo di fiducia.
    L'aringa ben pulita va tagliata a pezzetti e questi posti in una ciotola con un po' di olio.
  • Lava per bene un cetriolo perché lo utilizzerai con tutta la sua buccia togli le due estremità e quindi taglialo a pezzetti. Metti questi in una ciotola e con una spolverata appena di sale e lo lasci a deporre l’acqua di vegetazione.
  • Trita finemente le foglie di menta e dividi in due metà i frutti di maracuja. Asporta la polpa in metà di essi e aggiungila ai pezzetti di cetriolo ben scolati, e alla mentuccia tritata. Aggiungi i pezzetti di aringa e mescola.
  • Disponi l'insalata sul piatto insieme alle rimanenti metà dei frutti di maracuja. Spolvera di pepe bianco macinato fresco.

Olio Extravergine Di Oliva Valle del Belice D.O.P.

Per questa ricetta abbiamo impiegato un olio di oliva di grande qualità, l'olio extravergine Di Oliva Valle del Belice D.O.P. ottenuto dalla spremitura a freddo di olive della varietà Nocellara del Belice.

Conclusioni

Questa insalata di aringa, cetrioli e maracuja è il risultato di un equilibrio tra la nostra passione per la cucina sostenibile e la voglia di esplorare nuovi orizzonti gastronomici. È un omaggio alla nostra terra, arricchito da influenze esotiche, offrendo un’esperienza culinaria che incarna il meglio di entrambi i mondi. Un’insalata che celebra la diversità e l’incontro armonioso di sapori, rendendo la degustazione un viaggio delizioso tra tradizione ed esotismo.

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto