Gamberi arrosto

3
10247
gamberi arrosto

Tempo di lettura: circa 1 min.


I gamberi arrosto sono semplici e veloci da preparare, un ottimo secondo di pesce ideale per i barbecue estivi. Buoni da gustare caldi appena pronti, cotti alla griglia o sulla piastra, sono sempre un grande successo a tavola.

Nonostante questi siano piuttosto semplici da preparare, occorre molta attenzione per avere una giusta cottura e per non bruciarli.

I gamberi, soprattutto nella pezzatura più grande, a tavola fanno sempre la loro bella figura, peccato che le qualità migliori abbiano un costo elevato. In questi casi è meglio usarli per completare un piatto misto di pesce come quello qui in foto, dove a fargli compagnia c’è un involtino di pesce spada e melanzana.

Purtroppo la cottura dei gamberi produce molto fumo e l’ideale sarebbe cuocerli in una griglia fuori l’abitazione, ma se avete nella vostra cucina una buona una cappa aspirante, ti consiglio la cottura in piastra e non nel forno.

La cottura perfetta? nessun segreto solo buon senso.

Si tratta di cercare di rendere il gambero semplicemente buonissimo senza spingersi in fronzoli inutili o ricercare abbinamenti inconsueti. Questa è una materia prima che ha bisogno di meno di quel che pensi!

Il modo migliore per cucinare i gamberi è quello di cercare di evitare che perda troppi liquidi e con essi il suo sapore. In altri termini occorre evitare di seccare troppo il gamberone durante la cottura.
Quando il carapace del crostaceo diventa di un saturo colore arancione, si chiazza di bianco e la sua polpa diventa opaca, significa che è il gambero è cotto al punto.

Se hai un modo di misurare la temperatura ricorda che questa per una cottura perfetta deve essere compresa tra i 52° e i 56°.

gamberi arrosto

di Biagio Barraco
gamberi arrosto
5 da 5 voti
Nonostante i gamberi siano piuttosto semplici da preparare, occorre molta attenzione per avere una giusta cottura e soprattutto per non bruciarli.
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 12 minuti
Marinatura: 10 minuti
Tempo totale: 22 minuti

Secondo piatto
facile

Porzioni: 4

Ingredienti

Istruzioni

  • Pulisci per bene i gamberi, sciacqua sotto acqua corrente, quindi asciugali e mettili in una terrina con l’olio, il rosmarino, lo spicchio d’aglio schiacciato, il sale e il pepe macinato fresco. Niente limone, il succo con il calore alto della piastra rilascia un sapore amarognolo poco gradevole. Lascia a marinare per dieci minuti.
  • Intanto scalda la piastra, appena unta d'olio, e attendi che sia molto calda. 
    A questo punto comincia la cottura dei gamberoni, vogliono circa 2 minuti per lato, comunque sarai certo della loro cottura quando il carapace si chiazza di bianco. Se hai modo di misurare la temperatura ricorda che questa per una cottura perfetta deve essere compresa tra i 58° e i 60°.
  • Il grado di cottura deve essere al punto! Se troppo cotti diventano stopposi, oppure si bruciano diventando amari.Servi immediatamente, l’attesa nel piatto li raffredda e li asciuga.
    Metti dei quarti di limone nel piatto individuale, chi lo desidera lo mette spremuto al momento 😉
Calorie: 470kcal
gamberi arrosto, gamberoni alla griglia
Italiana
Ti piace questa ricetta? Provala e condividi il risultatoMenziona @qdratatouille o tagga #quellidellaratatouille!

Se avanzano dei gamberoni arrosto, puoi unirli, una volta puliti, ad una saporita insalata conditi con olio, sale, limone e pepe.

Un’altra ricetta sfiziosa con i gamberi e quella degli spiedini di gamberi e scamorza. Un piatto davvero speciale,

Il miglior BBQ

Il nome Barbecue deriva dal termine in lingua arawak delle Antille barbicú. Questo si riferiva ad una griglia di legna verde posta sopra braci ardenti collocate in una fossa.

Gli Spagnoli con la conquista delle Antille trasformarono il termine in barbacoa e lo utilizzarono per descrivere il sistema di cottura dei cibi all’interno di una fossa scavata nel terreno.

Oggi il BBQ è uno strumento di cottura estremamente versatile che regala molte soddisfazioni ai suoi utilizzatori. Ti consiglio di leggere il mio articolo Barbecue kettle, cos’è e perché conviene averne uno.

Ricette per il Grill e il BBQ


Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.