Tempo di lettura: circa 1 min.


I funghi trifolati al vino bianco sono una gustosa variante alla tradizionale ricetta della cucina piemontese, un piatto gustoso, facile e veloce da preparare, ormai diffuso in tutta Italia. Questa versione è perfetta per dare una marcia in più ai funghi meno saporiti.

I funghi trifolati al vino bianco sono un perfetto contorno che può accompagnare pietanze di ogni tipo, ma anche una preparazione versatile con cui preparare tantissime altre ricette. Utilissimi ad esempio per condire pastasciutta, per farcire torte salate, gâteau, pizze ecc…

Secondo la ricetta tradizionale “trifolare i funghi” significa cuocerli in padella con olio, aglio e prezzemolo. Un modo per cucinare funghi di ogni tipo: porcini, chiodini, pioppareli, cardoncelli ecc … La ricetta che stai per leggere però non è adatta per cuocere i funghi più pregiati o dal sapore deciso per i quali è bene avvalersi della ricetta classica, cioè quella senza vino e limone.

funghi trifolati al vino bianco

Usa questa ricetta, come ho fatto io, con le varietà di funghi dal sapore meno persistente come i pleurotus e gli champignon, oppure quelli dal gusto delicato ed elegante, come i cardoncelli.

Come detto prima si tratta di una preparazione molto semplice, ma per realizzarla alla perfezione è necessario osservare alcuni elementi fondamentali:

  • Utilizzare funghi freschi di qualità, sodi al tatto e privi di ammaccature e muffe;
  • pulire accuratamente i funghi senza bagnarli con acqua;
  • la cottura deve essere breve per otterrete funghi saporiti integri e carnosi.

Funghi trifolati al vino bianco

Una versione della ricetta originale perfetta per dare una marcia in più ai funghi meno saporiti.
5 da 1 voto
Commenta e vota questa ricetta
di Biagio Barraco
Cucina: Italiana
Portata: Contorno
Difficoltà: facile
Costo: € 5,00
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 6 minuti
Tempo totale: 16 minuti

Ingredienti

Porzioni: 4 persone
calorie per porzione: 75kcal

Istruzioni
 

  • Pulisci i funghi tagliando via la parte del gambo sporco di terriccio ed elimina eventuali tracce di lo sporco con un panno umido. Non lavare i funghi sotto l’acqua corrente! Questi sono come spugne e lavandoli con acqua tendono ad assorbirla per poi rilasciarla in cottura, compromettendo la buona riuscita del piatto.
  • Affetta i funghi puliti con un coltello lasciandoli integri e non troppo sottili, mettili in una boulle e spruzzali col succo di limone, quindi mescolali.
  • Metti in padella l’olio con l’aglio il rosmarino, i gambi del prezzemolo e il peperoncino. Rimuovi l’aglio, i gambi del prezzemolo e il rosmarino quando saranno imbionditi. Aggiungi i funghi in padella lasciali cuocere per 2 minuti avendo cura di girarli.
  • Spruzza con il vino bianco, alza la fiamma e lascia evaporare l’alcol, quindi aggiungi un pizzico di sale. Abbassa la fiamma e lascia cuocere per 2 minuti fino a quando il fondo non si sarà asciugato.
    Quando saranno cotti spegni la fiamma e aggiungere abbondante prezzemolo tritato fine.

Note

E’ molto importante che i funghi cuociano senza coperchio, poiché questo tende e creare acqua in padella. Il segreto per avere funghi trifolati perfetti è una cottura breve, i funghi devono risultare carnosi, chiari e non appassiti e scuri.
Keywords : champignon | funghi | trifola

Riguardo ai cardoncelli.

Questi funghi non sono solo eccellenti sotto il profilo organolettico, ma anche facili da coltivare in casa, basta acquistare dei panetti di substrato seguire le poche e semplici indicazioni e il gioco è fatto.

Ti assicuro che è veramente entusiasmante poter avere disponibile un raccolto fresco per le tue ricette.

Su internet sono disponibili balle con micelio selezionato di prima scelta per produrre in balcone, o anche in garage pregiati Cardoncelli della Murgia.

Altre ricette con i cardoncelli


Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.