Filetti di scorfano con cavolfiori e pistacchi

Pistacchi e cavolfiore bene si sposano con il sapore deciso di questo pesce comune nel mediterraneo.

Post simili a questo

Le Chiacchiere di Carnevale.

Quando pensi al Carnevale è normale che tu possa...

Taboulè libanese

Un'insalata, piuttosto semplice da fare, dove le erbe aromatiche hanno un ruolo fondamentale. Però il protagonista assoluto del piatto è senza dubbio il bulgur

Muffin al cacao

Il muffin al cacao è la variante dolce più...

Girelle di scarola e prosciutto

Le girelle di scarola e prosciutto si ricavano da una "frittata" arrotolata con un ripieno goloso. Il piatto perfetto per fare apprezzare ai più piccoli le salutari verdure come la scarola.

Ultimi articoli

Condividi

Questa ricetta per preparare lo scorfano con cavolfiori e pistacchi è ideale se desideri un secondo piatto di pesce gustoso e salutare che può essere inserito nei menu di pranzi importanti.

Per realizzare i filetti di scorfano con cavolfiori e pistacchi ho semplicemente scottato in una padella ben calda i filetti di pesce, già deliscati e puliti, con il loro fondo ho realizzato una salsa davvero golosa composta da porri, pistacchi crudi e cavolfiore romanesco già lessato e lasciato scolare per bene in precedenza.

scorfano con cavolfiori e pistacchi

Il risultato è un accostamento di sapori davvero particolare dove dolce e salato hanno un bel contrasto e rendono ancora più piacevole il gradevole aspetto di questi filetti di scorfano con cavolfiori e pistacchi.

A proposito dello scorfano

Lo scorfano rosso (Scorpaena scropha) è un pesce di acqua salata appartenente alla famiglia delle Scorpaenidae a cui appartengono oltre 200 specie di pesci. Tra queste quella dello scorfano rosso è la più pregiata.

Lo scorfano può raggiungere i 60 centimetri di lunghezza, ma la taglia più comune e tra i 20 e i 30 centimetri. Le spine della pinna dorsale, grandi e robuste, contengono delle ghiandole velenifere.

Di Carrara Guido – And family –https://www.flickr.com/photos/144752224@N06/50716533692/, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=101333673

Molto simile a questo pesce è lo scorfano nero (Scorpaena porcus), ma di dimensioni inferiori e con creste e spine maggiormente sviluppate.

Lo scorfano è un predatore solitario che si ciba di crostacei, molluschi e piccoli pesci. Un pesce da agguato capace di mimetizzarsi con l’ambiente circostante. Questo pesce, oltre a essere presente in tutto il Mar Mediterraneo, vive anche lungo le coste della Francia, della Spagna e del Nord Africa, fino a Capo Verde, Isole Canarie e Azzorre. Questo pesce lo trovi in pescheria tutto l’anno, tuttavia per un acquisto sostenibile sono da prediligere i mesi da settembre a febbraio.

Lo scorfano in cucina

La carne dello scorfano è molto apprezzata e ricercata ed è impiegata nella cucina mediterranea prevalentemente nelle ricette di zuppe come la bouillabaisse marsigliese, o la zuppa per il cuscus marsalese e trapanese, dove è ingrediente immancabile.

scorfano con cavolfiori e pistacchi

Tuttavia è un pesce il cui sapore caratteristico si apprezza anche se cucinato alla griglia, come si usa nella cucina croata, o semplicemente cotto in padella come nel caso di questa mia ricetta.

Valori nutrizionali

Lo scorfano presenta carni molto magre, salutari e saporite, ricche di proteine, minerali e vitamine (in particolare fosforo, iodio e selenio) e povere di sodio. Ridotto è il contenuto di colesterolo, mentre fra gli acidi grassi prevalgono i polinsaturi omega-3 a lunga catena EPA e DHA. L’energia fornita è pari a 82.00 Kcal e i pochi grassi che la carne dello scorfano contiene sono buoni per la salute perché riducono i livelli di trigliceridi e di colesterolo nel sangue, risultano protettivi nei confronti di cuore e vasi sanguigni.

Filetti di scorfano con cavolfiori e pistacchi

5 from 1 vote
Recipe by Biagio Barraco Course: PesciCuisine: Cucina creativaDifficulty: Facile
Porzioni

6

porzioni
Preparazione

44

minutes
Cottura

1

hour 

3

minutes
Calorie

396

kcal
Riposo

30

minutes
Carico glicemico

1

Total time

2

hours 

17

minutes

Pistacchi e cavolfiore bene si sposano con il sapore deciso di questo pesce comune nel mediterraneo.

Cook Mode

Tieni sempre acceso lo schermo del tuo dispositivo mentre cucini

Ingredienti

Utensili necessari

Preparazione

  • Come prima cosa devi lessare in acqua leggermente salata il cavolfiore ridotto
    a cimette. Una volta fatto lascialo a scolare e raffreddare, quindi occupati dei
    pistacchi sgusciandoli e privandoli della cuticola che li riveste.
  • In una padella metti un cucchiaio di olio e lascia rosolare il porro tagliato a rondelle
    insieme ad un pizzico di sale. Non appena si è ammorbidito toglilo dalla
    padella, aggiungi altro olio e cuoci sulla pelle i primi tre filetti di pesce, dapprima
    3 minuti a fuoco vivace, poi abbassa la fiamma e continua la cottura per 10 minuti coprendo la padella con un coperchio.
  • Metti da parte i primi tre filetti e ripeti il procedimento con i restanti.
    Una volta fatto aggiungi in padella il porro e gli altri filetti bagna con metà del
    vino e lascia evaporare l’alcol a fiamma alta.
  • Togli i filetti dalla padella e mettili nel piatto di servizio coperti. Aggiungi il
    rimanente vino in padella e lascialo sfumare a fiamma alta, quindi aggiungi il
    cavolfiore lessato e metà dei pistacchi che hai preparato prima.
    Lascia cuocere per due minuti e passa tutto nel mixer per ottenere una
    salsa compatta.
  • Trasferisci i filetti nei piatti di portata individuali, ricopri con la salsa, quindi
    guarnisci con alcuni pistacchi e del pepe nero macinato al momento

Hai provato questa ricetta?

Tagga @qdratatouille su Instagram e usa l’hashtag #qdratatouille

Ti piace questa ricetta?

Segui il nostro Pinterest @qdratatouille

Unisciti al nostro gruppo Facebook!

Follow us on Facebook

Grazie per aver visitato questo blog, che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

Le ricette più commentate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti