Faraona alla melagrana

Un secondo a base di pregiata carne bianca, un piatto immancabile nel Cenone di Capodanno.

La faraona alla melagrana è un secondo piatto raffinato e gustosissimo, ideale per il menù del Cenone di Capodanno e in generarle da cucinare durante le feste natalizie.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

È un piatto dal sapore ricco ed equilibrato accompagnato da una presentazione elegante. L’augurale colore rosso dei chicchi di melagrana, così come quelle delle bacche di pepe rosa, ben contrasta con il verde della granella di pistacchio.

La melagrana non è solo il simbolo dell’abbondanza indispensabile nel Cenone di Capodanno per il buon auspicio, ma anche un eccezionale frutto invernale ricco di proprietà antiossidanti. Per ricavarne il succo del frutto basta tagliarlo a metà e spremerlo con lo spremiagrumi.

Questa preparazione è abbastanza semplice da realizzare. La faraona, tagliata in più parti, si cuoce in padella nel succo di melagrana dopo essere stata rosolata per bene.

In questa ricetta l’abbinamento dell’acidità della melagrana con il sapore caldo e deciso delle spezie si sposa bene con quello piacevolmente selvatico della carne di faraona.

La stessa preparazione si può adattare anche al comunissimo pollo. A proposito di similitudini, nonostante le carni della faraona siano più scure di quelle del pollo, sono considerate una “carne bianca” e come tale va cotta a lungo.

Preparazione 20 minuti
Cottura 1 ora 40 minuti
Marinata 2 ore
Tempo totale 4 ore

Faraona alla melagrana

di Biagio Barraco
Un secondo a base di pregiata carne bianca, un piatto immancabile nel Cenone di Capodanno.
5 da 3 voti

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataSecondo piatto
DifficoltàBassa
Porzioni 4 persone
Calorie a porzione 625 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Per la marinata
Per la cottura in padella

Istruzioni

Preparazione della faraona e marinatura

  • Elimina le interiora dalla faraona e tagliala a pezzi.
    Fiammeggia le parti ottenute per eliminare tutti i residui di piume, quindi mettili in una ciotola capiente.
    Bagna con il vino rosso e aggiungi le bacche di ginepro, i chiodi di garofano e la cannella. Mescola il tutto e copri il recipiente con la pellicola, quindi metti in frigorifero e lascia riposare per circa 2 ore

Cottura della faraona

  • Dividi le melagrane a metà, sgrana una delle due e ricava il succo dalle rimanenti. Puoi farlo utilizzando un comune spremiagrumi.
    Tieni i chicchi e il succo ottenuti da parte conservandoli in frigorifero fino al loro impiego.
  • Monda e taglia a fette le cipolle. Versa due cucchiai di olio in una padella abbastanza larga e capiente, aggiungi le cipolle e falle stufare a fiamma dolce per venti minuti. Se occorre, di tanto in tanto, aggiungi dell’acqua.
    Quando le cipolle saranno divenute morbide e trasparenti mettile da parte.
  • Versa ancora un cucchiaio di olio nella padella dove hai cotto le cipolle, aggiungi il burro e le foglie di alloro, quindi lascia rosolare a fiamma vivace i pezzi di faraona ben scolati dalla marinata.
    Aggiungi sale e pepe e fai in modo che siano ben dorati da tutte le parti.
  • Sfuma col rimanente vino bianco. Evaporata la parte alcolica del vino, versa nel tegame il succo di melagrana e le cipolle stufate tenute da parte.
  • Copri e fai cuocere per circa 40 – 45 minuti a fuoco dolce, rigirandola due o tre volte.
    Per capire se la faraona è cotta prova a staccare leggermente la carne dall’osso. Se la carne non rilascia più succhi rossi e si stacca facilmente è pronta.

Rifinitura

  • Quando la faraona è pronta, preleva il fondo di cottura dalla padella e passalo al mixer per omogeneizzare il tutto e ottenere una salsa che farai ridurre della metà sul fornello.
  • Disponi la faraona nei piatti di portata, irrora con la salsa e decora con i chicchi melagrana che hai tenuto da parte, qualche grano di pepe rosa e dei pistacchi tritati grossolanamente.

Note

 
 
 

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto