Crêpe Bretonne complète

La Crêpe Bretonne, conosciuta anche come galette bretonne, è nella tradizione francese la regina di tutte le crêpes salate. Si tratta di una particolare preparazione tipica della Bretagna che, diversamente dalla crêpe tradizionale, si prepara esclusivamente con farina di grano saraceno.

La Crêpe Bretonne, conosciuta anche come galette bretonne, è nella tradizione francese la regina di tutte le crêpes salate. Si tratta di una particolare preparazione tipica della Bretagna che, diversamente dalla crêpe tradizionale, si prepara esclusivamente con farina di grano saraceno.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

A quanto pare le crêpes di grano saraceno nacquero per errore. Secondo una leggenda fu un maldestro contadino bretone ad “inventarla” rovesciando accidentalmente della polenta di grano saraceno su un sasso rovente nel camino.  

Crêpe Bretonne, come è fatta?

Nella ricetta la crespella di grano saraceno è ripiena di prosciutto, formaggio e uova. Questa, poi è ripiegata ai bordi di modo da formare una sorta di cornice quadrata. Una deliziosa preparazione per un pasto facile, veloce e gustosissimo, che coniuga il piacere della crêpe con l’irresistibile sapore del formaggio e del prosciutto.

La presenza del grano saraceno dona alla Crêpe Bretonne un sapore rustico e profumato che si sposa magnificamente con il ripieno salato tradizionale. Oltre a quelle ripiene di salumi e formaggi, non mancano le galette bretonne la cui farcitura è fatta, oltre che con verdure e funghi, anche con crostacei. Tuttavia, come quelle tradizionali, le crêpe di grano saraceno si prestano anche a essere farcite con ingredienti dolci, in tal caso la pastella, preparata in maniera leggermente diversa, sarà di consistenza meno densa e la crespella verrà fatta più sottile.

La Crêpe Bretonne si gusta solitamente accompagnata con sidro di mele, una bevanda tipica della Bretagna, ma trovo come magnifica alternativa una buona birra belga rossa e profumata.

Un mondo di crêpes.

Le crêpes francesi, in passato simbolo di amicizia e alleanza offerte dai mezzadri ai loro padroni, sono oggi associate alla Chandeleur, la festa della Candelora. Durante questo evento, le crêpes sono consumate in un rito propiziatorio per la buona sorte. Secondo la tradizione, si esprime un desiderio mentre si gira la crêpe in padella con la mano destra, tenendo una moneta d’oro nella sinistra. La crêpe che ritorna senza rompersi simboleggia un auspicio di buona fortuna per l’intero anno. È sempre interessante vedere come il cibo possa essere intrecciato con tradizioni culturali e credenze, creando un legame significativo tra passato e presente. Se ti appassionano la storia e le ricette delle crêpes … continua a leggere qui.

 

Preparazione 20 minuti
Cottura 40 minuti
Riposo 30 minuti
Tempo totale 1 ora 30 minuti

Crêpe Bretonne complète

di Biagio Barraco
Una ricetta per preparare uno spuntino, o un pasto veloce elegante e gustosissimo.
5 da 1 voto

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataPiatto unico / Uova
DifficoltàBassa
Porzioni 6 persone
Calorie a porzione 390 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Per le gallette
Per la farcitura
  • 6 uova
  • 180 gr prosciutto cotto - o altro salume. Io ho aggiunto della pancetta.
  • 220 gr gruyere - o emmenthal francese
  • q.b. sale e pepe

Istruzioni

Fare le crêpes

  • Mescola il latte con l'aceto in una ciotolina e lascialo riposare per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto.
    Sbatti in una boulle le uova, aggiungi il latte preparato prima, per ultimo 1 cucchiaio di burro fuso. Mescola con la frusta energicamente gli ingredienti quindi aggiungi il sale e la farina di grano saraceno. Quest’ultima va aggiunta poco alla volta mescolando di continuo con la frusta. Alla fine dovrai ottenere una pastella liscia e omogenea abbastanza densa che farai riposare per 30 minuti in frigorifero.
    Dopo il riposo in frigo puoi preparare le crêpes in una larga padella idonea per cuocerle. Fai attenzione non deve essere rovente!
    Ungi uniformemente con poco burro il fondo della padella. Versa la pastella al centro della padella distribuendola su tutta la sua superficie. Cuoci la crêpe, finché i bordi inizieranno a dorare e a sollevarsi.

Farcire le crêpes

  • Con una spatola, rompi al centro della crêpe un uovo e spandi con l’aiuto di una paletta l’albume. Rapidamente disponi intorno all’uovo il prosciutto, tagliato a listarelle o a fette, e il formaggio passato alla scagliatrice.
    Prosegui la cottura per 2-3 minuti, in modo che l'albume risulti cotto.
  • Condisci il tuorlo con sale e pepe, quindi piega i bordi della crêpe verso il centro in modo da ottenere un quadrato.
    Cuoci a fiamma dolce fino a che l'albume non risulterà cotto e il formaggio fuso e servi la crêpe caldissima. Quindi prosegui con le altre.

Note

Importante! L’impasto delle crêpes di grano saraceno deve essere leggermente più denso e le crespelle vanno fatte un po’ più spesse, altrimenti rischiano di rompersi!
 

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

3 commenti su “Crêpe Bretonne complète”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto