Confit Byaldi, un’altra ratatouille.

Avete presente la ratatouille del film della Disney Ratatouille, nella forma non ricorda affatto lo stufato di grossi dadi di vegetali della ratatouille così come tutti la conosciamo, vero? Infatti si tratta della Confit Byaldi, una ricetta di Thomas Keller chef e consulente gastronomico del film.

ratatouille confit byaldi

La Confit Byaldi, resa famosa dal film della Disney, è in parte ispirata al celebre piatto della cucina Turca, İmam bayıldı,per la cottura lenta e l’aspetto “confit“, ma anche per gli ingredienti che poi sono anche quelli della ratatouille provenzale.

La base dove sono disposte le fette di ortaggi è una salsa tipo piperade. Il risultato stupefacente!

ratatouille confit byaldi

Confit Byaldi, la ratatouille di Ratatouille.

La Confit Byaldi, resa famosa dal film della Disney, è in parte ispirata al celebre piatto della cucina Turca, İmam bayıldı, per la cottura lenta e l’aspetto “confit”, ma anche per gli ingredienti che poi sono anche quelli della ratatouille provenzale. 
5 da 1 voto
Preparazione: 1 ora 30 minuti
Cottura: 3 ore
Tempo totale: 4 ore 30 minuti
Portata: Antipasto, Contorno
Cucina: Francese
Keyword: ratatouille
Difficoltà: media
Porzioni: 6
Calorie: 360kcal

Ingredienti

  • 750 g peperone giallo e rosso
  • 500 g melanzane
  • 500 g zucchine gialle
  • 500 g zucchine verdi
  • 4 pomodori grandi
  • 1/2 cipolla bianca
  • 8 spicchi aglio
  • 1 pizzico timo essiccato meglio se fresco
  • 1 pizzico rosmarino fresco
  • 1 cucchiaino zucchero semolato
  • 3 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiai aceto balsamico
  • sale e pepe

Istruzioni

  • Lava le verdure, queste devono essere tutte dello stesso diametro simile, e affettale tutte a 6 mm o meno di spessore.
  • Spruzza le fettine degli ortaggi con un po’ d’olio d’oliva, metti un rametto di rosmarino, uno di timo, un po’ di sale e uno spicchio d’aglio.
  • Metti gli ortaggi da parte e comincia la preparazione della salsa piperade, mettendo i peperoni avvolti in carta alluminio nel forno per 30 minuti a 180°C .Spella i peperoni ed elimina i semi e le parti non commestibili.
  • Trita al mixer la cipolla, la carota, il sedano, tre spicchi d’aglio e gli “scarti” dell’affettatura degli ortaggi.
    In tegame in due cucchiai di olio d’oliva, rosola il trito appena preparato a fuoco medio.
  • Quando il soffritto è trasparente, aggiungi i peperoni e un pizzico di timo e lascia cuocere per 10 minuti a fuoco basso.
  • Trascorso questo tempo aggiungi la salsa di pomodoro e un po’ di zucchero, aggiusta di sale e pepe. Cuocere per un altra decina di minuti finché la salsa non si sarà addensata. Versa la salsa nel fondo di una teglia da forno e tienine da parte un cucchiaio.
  • Disponi sopra la piperade le fettine degli ortaggi alternandole e lasciando per ognuna mezzo centimetro di superficie libera.Copri tutta la superficie formando una spirale di verdure.
  • Condisci con un filo d’olio e spolvera un po’ di zucchero semolato e del timo in polvere, aggiungi qualche spicchio d’aglio intero e chiudi la teglia con un foglio di carta alluminio.
  • Inforna a 150° per 2 ore. Trascorso questo tempo, rimuovi la carta e inforna per altri 30 minuti.
    ratatouille confit byaldi
  • Impiatta, prelevando con una spatola una porzione di verdure da guarnire con un po’ di basilico un’emulsione ottenuta con la piperade tenuta da parte, olio e aceto balsamico.
    ratatouille confit byaldi

Video

Note

Nelle foto la Confit che ho preparato per la prima volta, pubblicata con tutti gli errori da evitare. Ecco le mie annotazioni:
  1. La salsa deve cuocere di più e risultare molto densa, altrimenti rilascia troppa acqua in cottura;
  2. gli ortaggi devono essere adagiati sulla salsa e non immersi;
  3. le melanzane hanno tempi di cottura più lunghi, sarebbe meglio avere uno spessore più sottile;
  4. Il rosmarino fresco per aromatizzare gli ortaggi, insieme all’aglio, è un plus non del tutto indifferente.
Se avete consigli, suggerimenti postateli nei commenti.
Commenta e vota questa ricetta

Consigli.

  • Non c’è ratatouille senza aglio e soprattutto senza timo, questo vale anche in questo caso.
  • Il frullino ad immersione è comodo da usare per omogenizzare la salsa, io ne utilizzo uno fornito di un set di pratici accessori tra cui un mixer e la frusta per montare.
  • Per ricavare delle fette sottili tutte uguali uno strumento valido è la mandolina, consigliato se non si è abilissimi al coltello.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.