La cheesecake al limone è un dessert classico di questa tipologia, perfetto per concludere il pranzo e per una deliziosa merenda. Un dolce facile da fare dal successo assicurato.

Tempo di lettura: circa 1 min.


Ricorderai la ricetta della cheesecake con yogurth e limone pubblicata in queste pagine, e che mi aveva donato la mia amica ateniese Popi. Fresca, leggera e con poche calorie, fatta senza panna e senza gelatina, ma con semplice e ottimo yogurt greco. Poiché, non sempre si ha a disposizione uno yogurt greco di qualità, indispensabile ingrediente per la cheesecacke greca, ho voluto realizzare questa versione nella più consueta ricetta con formaggio fresco e gelatina.

Cheesecake al limone

Più calorica certamente, ma sempre godibile e abbastanza semplice da fare. Ai limoni bio però per fare questa cheesecake, non potrai rinunciare! Ho mantenuto l’impiego di yogurt, quello comune bianco, perché il suo sapore acidulo si accorda bene con il sapore del limone. Anche in questo caso niente panna!

Cheesecake al limone

Biagio Barraco
Un dessert classico perfetto per concludere il pranzo. Un dolce facile da fare dal successo assicurato.
5 da 3 voti
Preparazione 50 min
Riposo in frigo 1 h 30 min
Tempo totale 2 h 20 min
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 8
Calorie 530 kcal

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Frulla nel mixer i biscotti digestive (devono essere polverizzati). Quindi sciogli il burro nel microonde azionandolo per 60 secondi alla massima potenza. Lascia intiepidire e unisci il burro ai biscotti. Mixa il tutto per pochi secondi cioè fin quando il burro non si è amalgamato uniformemente con i biscotti.
  • Rivesti il fondo dello stampo apribile con della carta forno e distribuisci il composto sul fondo della teglia. Compatta tutto in modo che abbia uno spessore uniforme. Puoi usare il fondo di un bicchiere per pressare la miscela, oppure un batticarne. Infine metti la teglia a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
  • Spremi 2 dei tre limoni e raccogli il succo in una tazza. Metti in ammollo, in poca acqua fredda, i fogli di gelatina. Intanto che aspetti che la gelatina si gonfi, prepara la mousse di limone.
  • In una ciotola capiente incorpora lo zucchero a velo poco alla volta al formaggio spalmabile. Dapprima utilizzerai una spatola sarà morbido potrai utilizzare una frusta per renderlo liscio ed omogenero. Aggiungi delicatamente lo yogurt con una spatola e amalgama il tutto, mescolando con molta cura aggiungendo anche il succo dei limoni poco per volta.
  • Sciogli la gelatina ben strizzata nel latte caldo (segui le istruzioni della confezione) lascia intiepidire e unisci il tutto alla mousse. Mescola e omogenizza il tutto con una frusta.
    Togli lo stampo dal frigo e versa sopra la base di biscotti la crema di limoni distribuendola in modo uniforme. Riponi in frigo e attendi un’ora.
  • Intanto che aspetti prepara lo sciroppo per la guarnizione, metti l’acqua in un pentolino insieme ad un pezzetto di radice di zenzero e lo zucchero semolato, mescola e porta a bollore. Quindi spegni e lascia raffreddare completamente lo sciroppo ottenuto. Adesso taglia il limone a fette molto sottili e di ugual spessore. Una mandolina può essere utile allo scopo.
  • Tira fuori la torta dal frigo e disponi sulla superficie le fette di limone, quindi sciogli la bustina di gelatina in polvere nello sciroppo, scalda sul fuoco e mescola continuamente fino al primncipio di bollore. Con la gelatina ottenuta lucida la superficie della torta. Metti la torta in frigorifero ancora 30 minuti, sformala poco prima di servirla.

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!





Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.