Cassatelle di ricotta, dette anche cappidduzzi.

Le cassatelle di ricotta sono dei dolci ripieni di crema di ricotta di pecora, tipici della provincia di Trapani. Questi dolci sono chiamati in dialetto semplicemente cassateddi.

Le cassatelle di ricotta sono dei dolci ripieni di crema di ricotta di pecora, tipici della provincia di Trapani. Questi dolci sono chiamati in dialetto semplicemente cassateddi.

Questo post contiene link di affiliazione Amazon. Quando acquisti un prodotto utilizzando i link in qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei. Ciò contribuisce al mantenimento di questo blog senza costare nulla in più per te. Grazie in anticipo!

Dalle origini ai giorni nostri.

Le cassatelle di ricotta sono una delle specialità pasticciere siciliane più famose. Una volta si preparavano solamente nel periodo di Carnevale e in occasione delle festività pasquali, ma adesso nelle pasticcerie delle provincie siciliane puoi trovarle tutto l’anno. Nella pasticceria tradizionale isolana i dolci con la crema di ricotta sono tantissimi, ma non c’è dubbio che questa, insieme ai cannoli e la cassata, sia tra le specialità siciliane più amate.

Quella delle cassatelle di ricotta è una produzione tipica siciliana ufficialmente riconosciuta e inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T.) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf).

In realtà le cassatelle sono, come dice il nome stesso, una versione mignon della cassata di ricotta. Pare che l’origine della specialità dolciaria, pur esistendo in diverse forme e ricette in tutta la regione, assumendo a seconda dei luoghi nomi diversi, risalga al 1700 nella cittadina di Calatafimi-Segesta.

Le cassatelle sono diffuse largamente nella Sicilia occidentale, dove sono denominate anche in altri modi, come ad esempio cappidduzzi a Marsala, o raviola a Mazara del Vallo. Le ricette hanno tutte in comune la presenza di un ripieno e la forma a mezzaluna. 

Cassatelle di ricotta

Cassatelle di ricotta, come si preparano.

Le cassatelle di ricotta si preparano facilmente, non occorrono particolari attrezzi per la lavorazione, basta un minimo di manualità.

Queste deliziose mezzelune si preparano con una sfoglia ripiena con la tradizionale crema di ricotta. Le cassatelle una volta fritte si cospargono con dello zucchero e, se piace, aromatizzate con la cannella in polvere. Si tratta di un dolce particolarmente gradevole per via del contrasto tra il guscio croccante e il morbido ripieno.

Prima di cominciare a preparare le cassatelle, ricorda di fare scolare la ricotta per almeno 24 ore mettendola in un colapasta. Solo così la crema sarà perfetta!

Preparazione 30 minuti
Cottura 15 minuti
Riposo 2 ore
Tempo totale 2 ore 45 minuti

Cassatelle di ricotta, dette anche cappidduzzi.

di Biagio Barraco
Ravioli ripieni di crema di ricotta che vengono fritti e ricoperti di zucchero.
5 da 4 voti

Vota anche tu questa ricetta!

Commenta! Pin Ricetta Stampa ricetta
PortataPasticceria e Dessert
DifficoltàMedia
Porzioni 28 pezzi circa
Calorie a porzione 247 kcal

I dati sono forniti al solo scopo informativo e non sostituiscono la consultazione di un medico o di un professionista qualificato. In particolare: il dato delle calorie non è da ritenersi un consiglio alimentare o nutrizionale, i valori indicati sono puramente indicativi; si prega di consultare le etichette degli alimenti per informazioni su allergeni e intolleranze.

Attenzione agli allergeni presenti.

Ingredienti

Per l’impasto
Per il ripieno
Per friggere e rifinire

Istruzioni

  • Metti, la sera prima di preparare le cassatelle, la ricotta a scolare per far perdere il siero.
    Mescola le farine setacciate accuratamente, quindi sciogli la quantità di strutto destinata all'impasto nel forno a microonde.
  • Aggiungi lo strutto alle farine e lavora il composto fino a quando i due ingredienti non si saranno ben amalgamati.
  • Aggiungi, lo zucchero e impasta un po' con le mani per incorporarlo, fai la stessa cosa aggiungendo i vini all'impasto per ottenere un composto omogeneo e compatto.
  • Lavora l'impasto un po' sul piano, forma una palla e avvolgila nella pellicola, quindi falla riposare in frigo per almeno 2 ore.
  • In attesa dei tempi di riposo prepara la crema di ricotta passando la ricotta ben scolata al passaverdure, quindi mescola la ricotta con lo zucchero e lascia riposare in frigorifero almeno 30 minuti.
  • Solo prima di utilizzarla, aggiungi alla crema il cioccolato tagliato a coltello e la buccia di limone grattugiata.
  • Preleva dei pezzi d'impasto poco alla volta e stendi la pasta per fare delle sfoglie non troppo sottili, ma neanche troppo spesse.
  • Puoi usare un coppapasta da per ricavare dei dischetti di pasta o procedere a mano libera. Poni la giusta quantità di ripieno al centro dell'impasto spianato e chiudi a mezza luna.
  • Pressa bene i bordi con le dita per evitare che durante la frittura le cassatelle si aprano rovinando tutto il lavoro.
  • Taglia le mezze lune e rifiniscine il bordo con una rotella dentata. Man mano metti le cassatelle da parte. Prosegui fino ad esaurimento degli ingredienti.
  • Friggi le cassatelle nello strutto caldo a 155-160°C e non di più. Una volta fritte disponi le cassatelle su un piatto rivestito di carta assorbente.
  • Quando saranno ben asciutte guarnisci con zucchero e cannella e servile.

Avviso ai lettori.

Se ti è piaciuto questo articolo e ritieni il nostro blog interessante, aiutaci a mantenerlo con una piccola donazione. La nostra unica forza sono i lettori come te. Il tuo sostegno è importante per noi, effettua qui una donazione con paypal!

1 commento su “Cassatelle di ricotta, dette anche cappidduzzi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vota questa ricetta!




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto