Le busiate con ragù di tonno sono una specialità della cucina trapanese, un piatto che nel mese di maggio, quando arriva in pescheria il Tonno Rosso di Favignana, non può mancare nelle tavole dei Siciliani Occidentali. Le busiate, un formato di pasta particolare nato proprio in queste contrade, sono nella loro forma praticamente perfette per incorporare e trattenere il sapore caratteristico del ragù di tonno.

Tempo di lettura: circa 1 min.


Il ragù di tonno, anche detto tunnina ammuttunata, in Sicilia viene fatto, secondo tradizione, con grandi pezzi di tonno steccati con aglio e menta. Questi vengono cotti lentamente nel sugo di pomodoro preparato per l’occasione. Si tratta di una preparazione abbastanza lunga e se si ha poco tempo difficilmente la si può preparare.

Con questa versione espressa delle busiate al ragù di tonno potrai approntarla in trenta – quaranta minuti. L’importante è scegliere il tonno e le parti più adatte per questa ricetta.

busiate con ragù di tonno

Che tonno e quali parti utilizzare.

Normalmente per il ragù di tonno si adoperano le parti meno pregiate del tonno. Queste divengono saporitissime grazie alla lunga cottura a cui vengono sottoposte.

In questa mia ricetta espressa ho utilizzato metà quantità di carne con un buon contenuto di grasso, la cosiddetta ventresca, che noi in dialetto chiamiamo surra, e metà di filetto, una parte più sanguigna e magra. Ma attenzione questa proporzione va bene solo se si adopera il pregiato tonno rosso locale, di piccola e media taglia. Pesci più grandi hanno in genere molto grasso e sono inadatti per questa preparazione. In ogni caso è consigliato lasciar scolare il tonno dal sangue in eccesso un paio d’ore prima della cottura.

Completa il piatto di busiate con ragù di tonno la classica guarnizione di agghia e muddica, un pesto di mollica di pane, olio e aglio, alla quale io aggiungo un po’ di menta fresca.

Busiate con ragù di tonno

Biagio Barraco
Una versione veloce del tradizionale piatto trapanese.
5 da 1 voto
Preparazione 15 min
Cottura 25 min
Tempo totale 40 min
Portata Primo piatto
Cucina Tradizionale Siciliana
Porzioni 4
Calorie 457 kcal

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Elimina la pelle dalle trance di tonno, quindi tagliale a pezzi non troppo piccoli, mettili in una terrina insieme agli spicchi d'aglio pelati e privati dell'anima,
  • Sminuzza la menta con un coltello e uniscila agli altri ingredienti. Aggiungi olio, un pizzico di sale e massaggia il tonno … Dovrai sporcarti le mani! 🙂 Lascia riposare una decina di minuti.
  • Metti il tonno insieme ai suoi liquidi e agli aromi in una padella ben calda e lascia rosolare i pezzi da entrambi i lati. Infine sfuma col vino ( mettilo lentamente in tegame per evitare schizzi violenti).
  • Una volta evaporato l'alcol, aggiungi in padella una buona passata di pomodoro, mescola e fai cuocere a fuoco basso per 15 minuti. Intanto lessa la pasta e prepara la mollica di pane macinandola al mixer insieme ad aglio, menta e olio.
  • Togli il tonno dalla padella e al sugo rimasto aggiungi la pasta scolata al dentissimo. Quindi mescola per lasciare incorporare il sugo, aggiungi il tonno e mescola ancora, ma delicatamente per evitare che i pezzi di tonno possano sbriciolarsi.
    Spegni il gas e impiatta guarnendo con la mollica di pane e qualche fogliolina di menta.

Video

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!





Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.