Busiate al nero di seppia

Un primo piatto dall’aspetto strano, ma dal gusto intenso che profuma di mare.

0
130

Tempo di lettura: circa 2 min.


La pasta al nero di seppia è una ricetta diffusa in tutta Italia. Dal Veneto alla Sicilia, il piatto esiste in numerose varianti regionali, quella che ti presento qui è la versione siciliana dove il formato di pasta tipico del trapanese è perfetto per acchiappare il sugo dal gusto intenso di mare. Sono le cosiddette “busiati cu nivuru ‘ra siccia”, ovvero le busiate al nero di seppia, tipiche della parte occidentale dell’isola.

Il “sugo nero” per la pasta si prepara con le seppie freschissime che profumano di Mediterraneo. Il colore nero è dato dall’inchiostro del mollusco, che conferisce al piatto particolare gusto e un curioso impatto cromatico.

Le busiate al nero di seppia, è un primo dal profumo intenso di mare che può mettere soggezione per il suo colore non proprio appetitoso, tuttavia la pasta col nero di seppia ha molti estimatori. Rimane comunque uno di quei piatti che o si ama alla follia o si detesta. Naturalmente io sto dalla parte degli estimatori, essendo un amante di tutti i prodotti ittici, del Mediterraneo in particolare. Quando sul banco del pesce trovo delle seppie belle fresche non mi lascio sfuggire l’occasione per preparare questo piatto che amo da sempre.

Foto di DEZALB da Pixabay

I mesi che vanno da ottobre a marzo sono i migliori per acquistare le seppie fresche, perché corrispondono al periodo più favorevole alla pesca di questo cefalopode.

Come si preparano le busiate al nero di seppia.

La preparazione non è difficile, l’operazione più delicata è la rimozione della sacca del nero. Durante la pulizia delle seppie ti consiglio di indossare dei guanti e di fare attenzione a non rompere il sacchetto dell’inchiostro. Volendo si può far eseguire l’operazione dal pescivendolo per poi procedere con la preparazione senza alcuna difficoltà.

Il liquido di colore nero profondo, se opportunamente cucinato, da un gusto molto intenso di mare alla salsa.

Proprietà del nero di seppia.

Certamente le busiate al nero di seppia non è uno di quei piatti che riesci a mangiare in modo rilassato, soprattutto se indossi un abbigliamento delicato. Questo perché, vuoi o non vuoi, con la pasta di formato lungo condita col nero di seppia, le macchie sono sempre in agguato, nonostante le precauzioni che si possono prendere per evitarle.

Nonostante il suo potere macchiante, il nero del mollusco ha molteplici proprietà benefiche per la salute. In passato fu utilizzato dal medico romano Dioscoride come lozione per curare la perdita dei capelli. Oggi il suo uso in medicina omeopatica è efficace per la cura di una gran quantità di patologie. Il nero di seppia è un antiossidante, antimicrobico e riduce la pressione sanguigna.

Conclusioni.

In conclusione, le busiate al nero di seppia, piatto tra i preferiti del mitico commissario Montalbano, sono senz’altro una specialità da provare, anche se macchia tantissimo. Se poi ti va di provare una mia versione particolare che ho chiamato nero e verde, non ti resta che dare un’occhiata anche a questa ricetta.

Busiate al nero di seppia

di Biagio Barraco
5 da 1 voto
Un primo piatto dall’aspetto strano, ma dal gusto intenso che profuma di mare.
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 35 minuti
Riposo: 10 minuti
Tempo totale: 1 ora

€ 25,00
Primo piatto
facile
| Allergeni

Porzioni: 4 persone

Ingredienti

Istruzioni

  • Sventra la seppia, elimina l'osso, gli occhi e la bocca e metti da parte il sacchetto del nero. Infine, sciacquala in acqua corrente tagliala a pezzi non troppo piccoli e lasciala a scolare 10 minuti almeno.
    Riempi la pentola per la pasta con abbondante acqua e portala ad ebollizione, intanto prepara un soffritto in 2 cucchiai d’olio, con lo scalogno tritato, 1 spicchio d’aglio diviso in due sulla lunghezza e il peperoncino.
  • Fai rosolare fin quando il soffritto non diventa biondo, a quel punto aggiungi la seppia a pezzetti. Lasciala cuocere per un minuto quindi sfuma col vino bianco. Lascia evaporare l’alcol e cuoci ancora per qualche minuto mescolando di tanto in tanto.
    Aggiungi la passata di pomodoro alla seppia, quindi aggiusta di sale e lascia cuocere per 10 – 12 minuti. Intanto l’acqua della pasta starà già bollendo, aggiungi il sale e cala la pasta che vorrà 18 minuti per essere al punto.
  • Trascorso il tempo, prendi la sacca che contiene il nero e aggiunggila al sugo aprendola delicatamente. Mescola per farla sciogliere in modo uniforme.
    Fai cuocere qualche minuto, giusto il tempo di passare al mixer il prezzemolo, 1 spicchio d’aglio, la mollica di pane e 1 cucchiaio di olio. Condisci solo alla fine di sale e il pepe.
    Scola per bene la pasta e condiscila in tegame col sugo nero. Impiatta disponendo sopra qualche pezzetto di seppia e la guarnizione di mollica di pane e prezzemolo.
Calorie: 425kcal
busiate, nero di seppia
Italiana
Ti piace questa ricetta? Provala e condividi il risultatoMenziona @qdratatouille o tagga #quellidellaratatouille!

Grazie per aver visitato il mio blog. Che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? 

Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.