Biscotti piccanti siciliani – la ricetta originale

... da mangiare come stuzzichino, sono siciliani, sono speziatissimi e buonissimi.

Post simili a questo

Polpo alla Luciana

Una pietanza tipica campana che deve il suo nome ai pescatori della borgata marinara Santa Lucia di Napoli, di cui era nota la loro abilità nel cuocere in modo semplice, ma saporito, il pescato rimasto invenduto.

Tonno arrosto con cipolla di Tropea

Il tonno arrosto con cipolla rossa è solo una delle tante possibilità con cui è possibile allestire i tranci di tonno arrostiti. Dopotutto il tonno arrosto è un piatto versatile che si presta per essere condito con salse di vario tipo, o per essere accompagnato con una grande varietà di contorni. Un piatto perfetto per chi è a dieta ed ha necessità di consumare piatti ipocalorici.

Riso pilaf al curry di pollo

Il pilaf più che un piatto di cucina è un metodo di cottura per preparare il riso in diverse varianti.

Farcitura alla carne per rosticceria palermitana

La farcitura alla carne è una sorta di ragù con carne e piselli, un "preparato" utilizzato nelle gastronomie e rosticcerie della città, oltre che per confezionare le famose arancine, per realizzare diverse ricette di rosticceria tipica meno note: ravazzate, rizzuole, spiedini ecc...

Ultimi articoli

Condividi

I biscotti piccanti detti in dialetto anche viscotta a cucchia (biscotti a coppia), sono una bontà da forno tipica del trapanese. La loro particolarità risiede nel fatto di essere dei “biscotti salati” dal gusto speziato adatti ad aperitivi sfiziosi.

Questi “biscotti salati”, sono ottimi come snack, ma particolarmente buoni se serviti come antipasto insieme dell’ottimo formaggio pecorino fresco, naturalmente siciliano come il vino che li accompagnerà.

I biscotti piccanti siciliani, fanno parte dell’eredità dell’arte culinaria saracena, infatti non è un caso che questi particolari biscotti abbiano tra gli ingredienti semi di finocchio, pepe nero e tanta giuggiulena, cioè il sesamo che in arabo si chiama ğulğulān/ ğulğalān (جلجلان).

La ricetta dei biscotti piccanti siciliani che leggi in questa pagina appartiene al ricettario e ai ricordi di Giovanna Bascio.

Una volta si impastavano con la sola forza delle braccia … olio di oliva extravergine e semi di finocchio, non appena iniziavano a cuocere tutta la casa veniva invasa da un aroma e un profumo tipico. Ancora oggi quando li preparo il loro profumo mi riporta alla mente antichi ricordi di infanzia, quando guardavo nonna che con la forza delle sue braccia impastava e mi incitava ad imparare” perché quando io non si sarò più, devi tramandare questa antica ricetta”. Ricordo mio nonno quando andava in campagna e precisamente durante la raccolta delle olive che si svolgeva nel mese di novembre, ne portava con se un bel po’ e li donava ai contadini che gradivano molto.
Questi biscotti venivano preparati la sera prima e coperti da almeno due coperte di lana, dovevano lievitare tutta la notte, a quei tempi non esistevano i termosifoni. Il giorno dopo appena uscivo da scuola mi recavo a casa dei nonni per controllare se fossero lievitati, quindi rimanevo a guardare mentre nonna li metteva nelle teglie di ferro, quelle nere … Era arrivato il momento di infornare, dopo qualche minuto un profumo così intenso, che quasi stordiva, invadeva la grande cucina con le mattonelle azzurre e bianche … le teglie venivano tirate fuori dal forno a legna e i biscotti venivano “scucchiati” delicatamente e rimessi in forno ad “asciugare” affinché si finissero di cuocere bene e diventassero croccanti.

Giovanna Bascio

Biscotti piccanti siciliani – la ricetta originale

Biagio Barraco
I biscotti da mangiare come antipasto, sono siciliani, sono speziatissimi e buonissimi.
Biologico
4.80 da 5 voti
Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
Riposo e lievitazione 12 ore
Tempo totale 12 ore 40 minuti
cuocere in forno
PREPARAZIONE Facile
STAGIONE MIGLIORE autunno, estate, inverno, primavera
Ingredienti per70 pezzi circa
Antipasti a base di pasta e pane
Merenda e snack

Ingredienti

Istruzioni

  • Inizia a mettere le farine e l’olio in una ciotola capiente, strofina bene con le mani e aggiungi lo zucchero, il sesamo, il pepe, i semi di finocchio. Mescola tutto e fai un buco al centro dove metterai il vino, il lievito sciolto in poca acqua calda (37°C).
    Mescola con le mani e aggiungi acqua calda a filo man mano che impasti, finché otterrai un impasto morbido, ma non molle. Con dei pezzi di impasto forma dei grossi grissini.
  • Appiattisci i "grissini" col palmo delle mani, quindi forma una serpentina, taglia le estremità di ogni “curva”
  • Fai lievitare coperti per almeno 10 – 12 ore, devono gonfiarsi molto.
  • Quando saranno aumentati di volume, inforna i biscotti in forno statico a 220°C fino a doratura leggera.
    Separa (“scucchia”) le coppie di biscotti e sistemali in teglia dal lato piatto, quindi rimettili in forno a 120°C finché non si saranno asciugati divenendo belli croccanti. Compi questa operazione avendo cura di girare i biscotti dall’altro lato non appena si dorano da un lato.
Allergeni presenti
Glutine

Valori Nutrizionali

Serving: 25gCalorie: 92kcalCarboidrati: 13gProteine: 2gGrassi Totali: 4gZucchero: 2g
Keyword biscotti, piccante
Ti è piaciuta questa ricetta?Dai un voto e scrivi nei commenti cosa ne pensi!

Grazie per aver visitato questo blog, che ne pensi dare un voto alla ricetta che hai appena letto? Farlo è molto semplice basta cliccare sulle stelline che trovi nella scheda della ricetta, oppure dentro i commenti in fondo alla pagina. Usali pure per esprimere un giudizio su quello che hai letto, oppure per chiedere maggiori dettagli sulla ricetta.

Le ricette più commentate

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Vota questa ricetta!




Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti